chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Casa editrice rimuove sezione sulle persone transgender dalla traduzione russa di un libro sulla salute delle adolescenti

The blank censored pages of the "Welcome to your period!" book. Photo by Andrey Konyaev on Twitter.

Le pagine bianche censurate del libro “Welcome to your period!”. Foto di Andrey Konyaev su Twitter.

La casa editrice russa Belaya Vorona ha rimosso i contenuti di due pagine dedicati alle persone transgender dall'edizione in russo di una popolare guida alla salute rivolta a ragazze adolescenti.

“Welcome to your period!” è un libro scritto dalla giornalista australiana Yumi Stynes e dalla dottoressa Melissa Kang per fornire informazioni body-positive di tipo inclusivo sulle mestruazioni e sul ciclo mestruale per ragazzine tra i 10 e i 14 anni.

Il primo a riportare [ru, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] la notizia della censura dell'edizione russa è stato il sito web indipendente Podyom. Tatiana Kormer, co-fondatrice della casa editrice, ha dichiarato a Podyom che la decisione di rimuovere le due pagine è stata presa dopo che l'editore ha ricevuto una consulenza legale riguardante potenziali problemi legali.

Знаете, как юристы всегда говорят? Существует правоприменительная практика, существует закон…  А потом нам радостно сказали: если вы опубликуете в таком виде, то мы бесплатно будем осуществлять вашу защиту. Мы подумали и решили, что очень тронуты такой заботой, но мы предпочитаем перестраховаться.

Sapete cosa dicono sempre gli avvocati? C'è l'applicazione della legge nella pratica, e poi c'è la legge… Quindi ci hanno detto cordialmente: se lo pubblicate così com'è, vi forniremo assistenza legale pro bono. Così ci abbiamo pensato un po’ e abbiamo deciso che, pur apprezzando il gesto, preferiamo non rischiare.

In seguito alla decisione della censura, il libro è stato pubblicato con due pagine bianche al posto della sezione riguardante le persone transgender. Sulla parte superiore di una pagina ora si legge:

Издательство вынуждено отказаться от публикации текста, размещенного на стр. 106-107 оригинала, чтобы избежать обвинений в нарушении российского законодательства.

La casa editrice ha dovuto rinunciare alla pubblicazione del testo alle pagine 106-107 della versione originale per evitare di essere accusata di aver violato la legislazione russa.

Secondo un post su Twitter dei giornalisti di Podyom, nell'edizione ucraina di “Welcome to your period!” le pagine in questione sono state preservate come nell'originale.

Sono state cancellate due pagine dal libro per adolescenti “Welcome to your period”. Le pagine riguardavano le persone transgender.

Un altro modo per evitare la presenza di pagine bianche sarebbe stato contrassegnare il libro come “16+” (ovvero adatto a partire dai 16 anni), ma Kormer riteneva che dispensare queste conoscenze a ragazzine maggiori di 16 anni fosse “troppo tardivo.” Secondo Kormer, era più importante rendere il libro accessibile alle adolescenti piuttosto che “preservare le informazioni cancellate”.

Non è chiaro a quale specifico atto legislativo si riferissero Kormer e i suoi avvocati quando giustificavano la decisione della censura. In Russia, le persone transgender hanno affrontato per lungo tempo la discriminazione, compresi l'essere classificati come malati mentali e interdetti alla guida. Nel 2020, i legislatori russi hanno elaborato un progetto di legge che impediva alle persone transgender di cambiare legalmente il loro genere, ma lo ha bloccato [en] in seguito all'opposizione diffusa di attivisti e organizzazioni per i diritti umani. Del disegno di legge era co-autrice la senatrice Yelena Mizulina, che nel 2013 era a favore della famigerata legge russa che proibiva la “propaganda dell'omosessualità”.

L'ultimo atto di censura è parte di una storia di repressione continua in Russia contro le comunità LGBT, come il caso di Yulia Tsvetkova, un'attivista LGBT femminista processata penalmente per aver pubblicato illustrazioni body-positive sulle sue pagine social.

Gli attivisti per i diritti umani hanno accusato [en] le autorità di emarginare ulteriormente la comunità LGBT russa con leggi che puntano a conservare la concezione tradizionale di famiglia e a classificare la diversità LGBT come una minaccia per i minori. Tali richiami ai valori tradizionalisti mirano probabilmente a rafforzare il sostegno al presidente Vladimir Putin dopo due decenni al potere.

Lo stesso Putin ha inveito contro i “mostruosi” valori liberali occidentali in un recente discorso [en] presso il Valdai Club, contrapponendoli al “ragionevole conservatorismo” russo e intervenendo nello specifico sull'accettazione delle persone transgender [en]:

People who dare to say that men and women still exist as a biological fact are almost ostracized… Not to mention the simply monstrous fact that children today are taught from a young age that a boy can easily become a girl and vice versa.

Le persone che osano dire che uomini e donne esistono ancora come fatto biologico sono quasi ostracizzate… Per non parlare del fatto semplicemente mostruoso che ai bambini di oggi fin dalla tenera età che un ragazzo può diventare facilmente una ragazza e viceversa.

Un report [en] di ottobre 2021 del Consiglio d'Europa ha ritenuto che la Russia abbia ignorato le raccomandazioni della Commissione Europea contro il razzismo e l'intolleranza, così come le decisioni della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo riguardante l'abolizione del divieto legale di fornire informazioni sull'omosessualità ai minori. Secondo il Consiglio d'Europa, le autorità russe hanno indicato che la Costituzione russa prevede “il sostegno, il rafforzamento e la protezione della famiglia, [e] la preservazione dei valori familiari” come uno dei compiti del governo, ma che tali “valori familiari tradizionali” non includono la “propaganda dell'omosessualità tra i minori”.

Storie recenti Europa centrale & orientale

Le migliori storie dal mondo

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.