chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Satira pubblicitaria prende di mira la posizione inerte del governo australiano sulla COP26 a Glasgow

Coal-o-Phile Dundee

Coal-o-Phile Dundee. Un fermo immagine del video del Guardian del 15 ottobre 2021

Un comico di satira australiano sta usando cartelloni pubblicitari elettronici giganti per sollecitare interesse riguardo i programmi del governo atti a contrastare la crisi climatica. Dan Ilic sta portando il suo messaggio nelle strade e continuerà durante la conferenza di parti COP26 a Glasgow [it], che avverrà dal 31 ottobre al 12 novembre 2021. Questa è l'assemblea internazionale più grande che si riunisce ogni anno per discutere delle questioni ambientali.

Dan ha spiegato le sue intenzioni in questo video [en, come tutti i link successivi salvo diversa indicazione]:

La campagna di crowd-funding è cominciata a Times Square a New York il 15 ottobre. Revew Energy, un sito di notizie sull'energia pulita e di analisi, ha riportato:

The Morrison government’s lacklustre climate policies have been advertised to the world, in perhaps the most prominent location in the world, with billboards labelling Scott Morrison “Coal-o-phile Dundee” playing in New York City’s Times Square.

Le politiche svogliate sul clima del governo Morrison sono state pubblicizzate a tutto il mondo a Times Square (New York), che è forse il luogo più di spicco, usando cartelloni pubblicitari che chiamano Scott Morrison “Coal-o-phile Dundee” [il Mario Rossi del Carbone, N.d.T.].

Il Primo Ministro Scott Morrison ha ricevuto critiche [it] per mesi sia in Australia, sia all'estero, perché non è stato in grado di formulare un programma ambizioso di riduzione delle emissioni di carbonio. Di recente, si è anche dimostrato riluttante a confermare la sua partecipazione a Glasgow. Stava portando avanti negoziazioni con il partner di minoranza della coalizione, i Nationals, riguardo l'obiettivo di emissioni net-zero entro il 2050. Da quel momento ha confermato la sua partecipazione e ha trovato un accordo segreto sul traguardo da raggiungere. Il programma è stato annunciato solo pochi giorni prima della conferenza.

Esso si basa principalmente sulle nuove tecnologie in crescita come l'idrogeno verde, il solare a basso costo e la produzione di acciaio e alluminio a basse emissioni. L'attuale obiettivo di una riduzione del 26-28% tra 2005 e 2030 non è stato aumentato. Tuttavia, il governo stima una riduzione del 30-35%. Ci saranno anche incentivi e compensazioni per agevolare il raggiungimento delle emissioni net-zero entro il 2050.

Nonostante ciò, il programma della coalizione LNP (dei partiti nazional-liberali) non potrebbe non essere piaciuto molto a Glasgow o in patria:

Signore e signori, vi presento #ScottydelMarketing e la risposta della LNP alla più grande minaccia che il nostro pianeta sta affrontando. Una brochure.
Tutti in piedi, per cortesia.

Il nostro Primo Ministro è davvero un genio della truffa.

L'Australia formula un programma di emissioni net-zero per il 2050 senza dettagli o struttura.

I cartelloni pubblicitari di Dan sulla COP26

Sono stati raccolti più di 200 mila dollari australiani (circa 130 mila euro) per il fondo #JokeKeeper di Dan, con lo scopo di sponsorizzare i cartelloni pubblicitari. Il nome del fondo è un gioco di parole su “JobKeeper“, la politica di incentivi alle aziende creata dal governo australiano a causa della COVID-19.

L'opinionista Nick Bryant, che è anche un ex-giornalista della BBC e attualmente risiede in Australia, ha condiviso su Twitter il punto di vista dei media internazionali. Il suo commento fa eco a tale veduta:

“L'Australia sarà l'anello più debole del mondo ricco alla COP26″.

Le pubblicità a Times Square hanno avuto molto successo online:

Stanno ridendo di noi a Times Square e c'era da aspettarselo: la nostra risposta al cambiamento climatico è una barzelletta per l'intero pianeta.

L'attore Russell Crowe ne è rimasto colpito:

Lo cercano di qua, lo cercano di là. @danilic @ARationalFear colpisce ancora!

Times Square a New York City

*non conosco il tipo nel video ma applausi a lui per averlo fatto.

Oltre a questo segno di sostegno, Crowe ha contattato Jake Tapper della CNN per aiutare con l'organizzazione di questa intervista:

Da non perdere. @danilic fa centro sulla CNN.

Dan sta facendo degli esperimenti con varie versioni dei cartelloni pubblicitari che installerà sulla strada da e per l'aeroporto di Glasgow:

Australia Net Zero

Australia Net Zero – uso dell'immagine permesso da @DanIlic

A quanto pare alcuni cartelloni pubblicitari sono già stati censurati:

Oh-oh, una delle pubblicità per Glasgow è già stata soppressa: questa che era stata creata da uno dei maggiori donatori di #JokeKeepr.

Il podcast di vanto di Dan è A Rational Fear, in cui si può seguire il progetto dei cartelloni pubblicitari e il dibattito continuo sulla crisi climatica nel Paese dell'altro emisfero.

Storie recenti Australia

Le migliori storie dal mondo

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.