chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Yadiko Jitómagaro

Lingua huitoto (auto-denominazione: minika)

Yadiko

L'iniziativa Yadiko Ukuri: jitómagaro uai è uno spazio internet incentrato sulla diffusione e socializzazione di registrazioni comunitarie contemporanee in lingua Minika. Il progetto si svolge a Puerto Milán, comune del distretto La Chorrera, nell'Amazzonia Colombiana.

URL del progetto:

Yadiko Ukuri nasce nel 2014 dalla collaborazione di Ever Kuiru Naforo [es, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] e Laura Areiza Serna. L'iniziativa si svolge nel territorio colombiano della popolazione Meneca Huitoto, autodenominato Muruy Muruy, ed è strettamente legato al recupero e al rafforzamento delle danze tradizionali del popolo cui appartiene il clan Jitómagaro (“sole” in lingua Minika); il lavoro realizzato cerca di promuovere l'integrazione di bambini, anziani e membri della comunità in questi processi stimolando, in questo modo, il consolidamento della lingua locale come un'azione trasversale alla quale partecipano tutti.

Accoglienza e impatto

La gente maggiormente interessata ai contenuti del progetto è la comunità accademica, principalmente studenti universitari. Tuttavia, vi è anche una partecipazione molto attiva da parte del corpo docente legato a queste tematiche, che tende a rispondere con maggiore frequenza al lavoro diffuso dal progetto. Il team “Yadiko” ritiene che l'influenza di internet abbia permesso al pubblico di guardare, scrivere, commentare, condividere, criticare e contribuire in rete a favore della sua lingua, e ciò permette la partecipazione delle persone e la promozione di questi processi.

Mezzi utilizzati: Blog (vedi pagine di esempio), audio y video digital (ascolta audio di esempio)
Software utilizzato: Audacity [en] (editing audio), Pacchetto Office (creazione di presentazioni), WordPress (gestione di blog).

I contenuti più popolari del progetto sono i canti, elementi di grande valore culturale tramandati di generazione in generazione. Per questi prodotti, il supporto video si è rivelato essere il più efficiente, in quanto permetteva di avere a disposizione strutture di presentazione delle informazioni molto più funzionali e accessibili per gli utenti.

Un altro dei risultati più rilevanti nello sviluppo del progetto è la formazione di un gruppo di danza presso l’Università di Antioquia, dove si diffondono i contenuti documentati con audio, prodotti attraverso la registrazione, la traduzione e la spiegazione della comunità.

Página de Facebook del proyecto.

Pagina Facebook del progetto.

In termini di accesso della comunità ai contenuti prodotti, non ci sono stati collegamenti diretti per la produzione e distribuzione dei risultati del progetto, soprattutto perché nel territorio non ci sono servizi di luce e di rete internet, per cui tutta la produzione si realizza nella città e si condivide successivamente con la comunità mediante la proiezione di video. Questo processo di scambio e interazione ha permesso l'accettazione del progetto all'interno della comunità e gli abitanti del villaggio sono stati soddisfatti del lavoro svolto, soprattutto perché comporta uno scambio nel quale conoscono e fanno conoscere aspetti della loro cultura per mezzo della tecnologia.

Sfide e limitazioni

Il progetto ha ricevuto un sostegno finanziario da Rising Voices nel 2014. Queste risorse hanno permesso di semplificare le registrazioni della comunità; tuttavia, anche questo sostegno è stato limitato, considerando i costi che comporta il viaggio tra le città di Bogotá, Medellín, Leticia e Chorrera.

Un'altra sfida al progetto è stata la partecipazione della fascia adulta della comunità. A loro non interessava molto il tema della tecnologia o del mondo digitale, poiché non ritenevano ci fosse una relazione stretta tra queste tematiche e le loro attività quotidiane. Tuttavia, mostravano una reazione positiva al progetto, hanno chiesto di portarlo avanti e di incoraggiare l'insegnamento di un buon uso di questi mezzi di comunicazione ai bambini. In questo senso, gli adulti riconoscono la necessità che le nuove generazioni intervengano nell'uso di questi strumenti e che abbiano un uso adeguato ed equilibrato tra le conoscenze locali e gli usi esterni e propri della cultura. Secondo Ever:

Aurelio Kuiru (padre de Ever) de 1980 Foto de Jorge Gasché

Aurelio Kuiru (padre di Ever) nel 1980 Foto di Jorge Gasché

…a ellos le interesa que aprenda la juventud pero también utilizando para la parte nuestra”.

sono interessati all'apprendimento dei giovani, ma anche all'utilizzo da parte nostra”.

La gestione del progetto presenta anche fattori limitanti relazionati con l'accesso all'infrastruttura tecnologica e con la connettività. Dato che nella comunità non esistono né servizi di elettricità né servizi di internet, quando il team ha bisogno di continuare con l'abituale processo di editing dei contenuti del progetto, dopo aver documentato i rispettivi input, è necessario che le registrazioni siano trasferite alla città per la digitalizzazione, l'elaborazione e la pubblicazione; questi procedimenti diventano complessi perché richiedono un grande dispendio di tempo o risorse economiche che solitamente non sono a disposizione del team di lavoro.

Obiettivi a lungo termine

In un futuro immediato i coordinatori del progetto sperano di creare e pubblicare un libro di canti e, a lungo termine, sperano di dare vita a una fondazione. Queste azioni si considerano necessità derivanti dai processi precedenti nei quali rientrano, ad esempio, l'integrazione e la collaborazione con altre persone che hanno mostrato interesse nell'iniziativa, un fatto che ha avuto effetto a partire dagli spazi universitari dove sono presenti i membri di “Yadiko Jitómagaro”. Attualmente, si lavora anche sulle dinamiche di formazione in tecniche e strategie di traduzione, per cui si spera di avere più argomenti per promuovere il supporto scritto della lingua.

Infine, si spera di continuare con l'uso degli spazi su internet per condividere e distribuire contenuti sulla rete, consolidando il canale dati generato come efficace deposito di informazioni su educazione, cerimonie e stili di vita dei popoli amazzonici, contribuendo così alla diffusione delle conoscenze locali al di fuori della comunità e allo stesso tempo incoraggiando  il dialogo interno tra i partecipanti.

Storie recenti Citizen Media

Le migliori storie dal mondo

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.