chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La Bielorussia trasformata: gli analisti politici rintracciano un cambiamento sociale e politico nella nazione

“Oltre la scadenza, 1994-2020″ dice questo cartello ad una protesta a Minsk, in agosto 2020. Lukashenka è diventato Presidente della Bielorussua nel 1994. Fonte: Flickr/Natalia Rak (CC BY-NC 2.0). Alcuni diritti riservati.

Questo articolo [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] di Elena Spasiuk è stato inizialmente pubblicato su Naviny.by [ru] ed è apparso su Transitions Online il 2 dicembre 2021. Viene ripubblicato come parte di una collaborazione per la condivisione di contenuti ed è stato modificato per soddisfare lo stile di GV.

Le elezioni presidenziali dell'agosto 2020 in Bielorussia hanno provocato proteste nelle strade mai viste prima contro la vittoria ufficiale di Alyaksandr Lukashenka. Cosa sta succedendo in Bielorussia dall'estate del 2020 e perchè? Si è trattato di una rivoluzione? Alcuni analisti politici hanno condiviso i propri pensieri con il notiziario bielorusso indipendente Naviny.

Perchè i bielorussi sono insorti?

La società bielorussa è entrata nel 2020 nel bel mezzo di una drammatica trasformazione dei valori, secondo Pavel Daneyko, economista e direttore amministrativo del Belarusian Economic Research and Outreach Center (BEROC), il quale ha espresso la sua opinione durante un incontro online organizzato dal Center for New Ideas think tank.

Circa il 50% della popolazione economicamente attiva in Bielorussia è attualmente impiegata nel settore privato. Secondo Daneyko, questa è una delle ragioni causa dell'attivismo popolare durante la campagna elettorale del 2020.

Anche gli atteggiamenti positivi tra la gente rispetto al settore privato hanno avuto un ruolo, ha aggiunto. Questo può in gran parte essere attribuito al fatto che molte attività nella nazione sono state create ex novo, con un numero significativo di esse nel settore manifatturiero, perciò molte persone, specialmente quelle non impiegate nel settore pubblico, “hanno avuto l'impressione di costruire loro stessi il proprio futuro”, ha dichiarato.

Ha citato poi le scoperte del World Values Survey, secondo cui una porzione significativa di bielorussi è disposta ad assumersi la responsabilità della propria vita piuttosto che trasferirla allo stato, e molti supportano la proprietà privata.

“Per quanto riguarda la distribuzione del reddito, i bielorussi, come gli svedesi, credono che lo stato dovrebbe supportare i gruppi vulnerabili. In linea generale, la nostra configurazione di valori è simile a quella della Svezia e degli Stati baltici. La sua essenza riguarda la presa di responsabilità per la propria vita, nonchè quella sociale ed individuale”, ha osservato Daneyko.

Un conduttore importante per questa mentalità è stata la riduzione della spesa pubblica nei programmi sociali, tra cui istruzione, sanità, e supporto sociale, associata a cambiamenti nella politica fiscale nel 2005 e 2006, ha detto Gennady Korshunov, sociologo e ricercatore al Center for New Ideas. Allo stesso tempo, ha dichiarato, questi cambiamenti hanno stimolato il governo a permettere lo sviluppo dell'imprenditorialità nel settore privato, che è coinciso con la digitalizzazione della società accompagnata dall'avvento dei social media e la crescente accessibilità alle infrastrutture digitali. Nel complesso, nella visione di Korshunov, il governo ha allentato le restrizioni per l'attività e la società.

I bielorussi, inoltre, hanno iniziato a viaggiare molto all'estero, osservando diverse maniere di vivere mentre l'Internet ha reso la comunicazione più semplice. Di conseguenza, molte persone hanno subito un cambiamento nei valori, ha dichiarato il sociologo.

The transformation of values that began 15 years earlier because of many factors reached its climax. This happened due to the COVID-19 pandemic, during which the government demonstrated its ineptitude or even refused outright to deal with the crisis. The politicization of social processes also played a role, with everything possible set on edge.

La trasformazione dei valori, che ha avuto inizio 15 anni in anticipo a causa di molti fattori, ha raggiunto il suo apice. Questo è stato dovuto alla pandemia provocata dalla COVID-19, durante la quale il governo ha dimostrato la sua incapacità o addirittura rifiutato in maniera assoluta di fronteggiare le crisi. Anche la politicizzazione dei processi sociali ha giocato un parte, mentre tutto veniva messo a dura prova.

Chi ha supportato il cambiamento?

Secondo Korshunov, i sostenitori del cambiamento e i loro oppositori variano leggermente in base all'istruzione, età, o la popolazione della loro città natale. “Questa è una distanza nella civilizzazione, una differenza nella mentalità. Alcune persone vogliono essere responsabili per loro stesse, la loro famiglia o nazione, mentre altri semplicemente non vogliono.”

Ha poi proseguito:

In psychological terms, we can speak of locus of control. Some people have an internal locus of control. They themselves determine their lives. Others have an external locus, giving somebody else the right to control their lives. From the point of view of large-scale social change, a part of the people with an internal locus of control is the most progressive part of society and they have now in fact transformed into a digital society.

In termini psicologici, possiamo parlare di luogo di controllo. Alcune persone ne hanno uno interiore. Loro stesse determinano la propria vita. Altre ne hanno uno esterno, e danno a qualcun altro il diritto di controllare le loro esistenze. Dal punto di vista di cambiamento sociale su larga scala, una parte di persone con un luogo interiore di controllo è la parte più progressista della società e si sono adesso trasformate in una società digitale.

Nonostante ciò, egli dichiara, le politiche perseguite dal governo nei ultimi 25 anni hanno stimolato un movimento di retrocessione a modelli sociali tradizionali. Principalmente, questo è avvenuto perchè una sola persona occupa il ruolo guida nella vita pubblica, e “gli altri sono suoi soggetti, vassalli. Tutto dipende dalla volontà di questo individuo all'interno di un così rigidamente strutturato sistema autoritario”, ha detto.

Numero crescente di indecisi

Oltre a sostenitori e oppositori, ci sono anche persone che rimangono neutrali e si dichiarano indifferenti rispetto a ciò che succede nella nazione. Contrariamente al 2020, quando il loro numero era poco significativo avendo una maggioranza esplicitamente divisa tra sostenitori e oppositori al fianco dei protestanti, questo gruppo attualmente “forma un terzo vertice del triangolo, e questo è un processo naturale”, aggiunge Korshunov.

Those who weren’t sure which side they should take have now joined a neutral group. The Belarusians have been living with extreme stress for more than a year, and this cannot last for long. Fear is another factor. According to one poll, 60 to 70 percent of the population in large cities are concerned about their safety, meaning that going neutral is a self-defense mechanism.

Coloro che non erano sicuri rispetto a quale posizione avrebbero dovuto assumere si sono ora uniti ad un gruppo neutrale. I bielorussi hanno convissuto con uno stress estremo per più di un anno, e questa situazione non può durare a lungo. La paura è un altro fattore. Secondo un sondaggio, tra il 60 ed il 70% della popolazione nelle grandi città sono preoccupate per la propria sicurezza, il che significa che essere neutrali è un meccanismo di auto-difesa.

In conclusione, dice il sociologo, c'è un fattore economico siccome i prezzi stanno aumentando molto più velocemente dei salari mentre la varietà di prodotti nei negozio cresce sensibilmente, forzando le persone a “pensare alla propria sopravvivenza”. “Voi e i vostri bambini dovreste innanzitutto avere abbastanza cibo. Solo dopo sarete in grado di pensare a beni strategici ed elevati.”

Può la propaganda della TV avere un'influenza sugli indecisi? Secondo Korshunov, gli spettatori della TV bielorussa sono in maggioranza oppositori del governo piuttosto che sostenitori o indecisi. Guardano la TV “per informazione o divertimento”, dice. “La propaganda non riesce a raggiungere la platea che vorrebbe”.

Overall, state propaganda doesn’t have a profound impact on the minds of the masses. It may only cement the views that those who are watching Belarusian TV channels already have. However, one should remember that if you pull a pendulum too far to one side, it will go the same distance when swinging back. Propaganda is a very subtle art where you should know how to switch back and forth from softness to roughness or extreme caution. There is no subtlety in the Belarusian authorities’ propaganda.

Nel complesso, la propaganda di Stato non ha un impatto profondo sulle menti delle masse. Potrebbe solamente consolidare le visioni che i telespettatori già posseggono. Nonostante questo, si dovrebbe ricordare che nel momento in cui un pendolo viene spinto troppo distante da un lato, raggiungerà la medesima distanza dall'altra. La propaganda è un'arte sottile dove bisogna sapere come andare avanti e indietro dalla morbidezza alla rigidità o massima cautela. Non c'è sottigliezza nella propagande delle autorità bielorusse.

Cambiamenti sociali fondamentali

I bielorussi hanno subito una profonda trasformazione, ha dichiarato Daneyko. Hanno iniziato ad esprimere apertamente le loro opinioni, cosa che non avevano mai fatto prima. “Le opinioni non avevano voce nella società passiva. Il governo aveva un supporto passivo da parte della popolazione, ma non è più così.”

Korshunov ha concordato. A livello politico, ha detto, una rivoluzione ha luogo solamente quando il governo viene rovesciato, ma questo è un punto di vista molto ristretto perchè essenzialmente “una rivoluzione è una transizione di un sistema da uno stato all'altro, ed è un cambiamento di qualità.”

Questo è ciò che è successo in Bielorussia, sostiene.

Le persone non possono cambiare tutte nello stesso momento, ha aggiunto:

Usually, it is 5-10 percent of the population who determine the country’s development path. What is remarkable about Belarus is that more than half of the population is now ready for change, working in this direction. The Belarusians have re-envisioned their national identity, giving birth to a new civil society and reformatting social processes that generate new patterns of behavior. New economic practices have emerged. It’s indisputable that the processes that took place in Belarus were revolutionary in essence.

Solitamente, è il 5-10 percento della popolazione che determina il cammino dello sviluppo del Paese. Ciò che è straordinario rispetto alla Bielorussia è che più della metà della popolazione è ormai pronta per il cambiamento, e sta andando in questa direzione. I bielorussi hanno reinventato la loro identità nazionale, dando vita ad una nuova società civile e modificando i processi sociali che generano nuovi schemi di comportamento. Nuove pratiche economiche sono emerse. È indiscutibile che i processi avvenuti in Bielorussia siano stati rivoluzionari nella loro essenza.

C'è stata una “rivoluzione sociale digitale” nella nazione, e adesso “la società bielorussa è sparsa ovunque sul pianeta ci siano bielorussi”, ha dichiarato.

Nonostante vivano in continenti diversi, i bielorussi si stanno comportando come una forza collettiva, ha notato Korshunov, citando una protesta organizzata dai bielorussi al di fuori delle sedi centrali del produttore di macchine ceco Skoda, sponsor principale del World Ice Hockey Championship 2021, reclamando che la compagnia revocasse la sponsorizzazione nel caso l'evento avesse avuto luogo a Minsk.

“I bielorussi hanno spontaneamente unito le forze per affrontare i problemi usando il loro forte capitale umano, l'appena nato capitale sociale, ed alto intelletto”, ha detto Korshunov.

They have started to lobby for their interests all over the world. It’s phenomenal. Our horizontal connections and shared pain from the collective Akrestsina [a detention center in Minsk where anti-Lukashenka protesters were severely beaten] have built strong and partly painful ties triggering processes that are still unfolding and God knows where they will take us.

Hanno iniziato ad esercitare pressioni per i loro interessi in ogni parte del globo. È fenomenale. La nostra connessione orizzontale e dolore condiviso proveniente dal collettivo Akrestsina [un centro di detenzione a Minsk dove gli oppositori di Lukashenka venivano picchiati duramente] hanno costruito legami forti ed in parte dolorosi, scaturendo processi che sono ancora in corso e che Dio solo sa dove ci condurranno.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.