chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Twitter si tinge di bianco con le immagini del Kashmir innevato

Winter Postcard from Kashmir! This is Aparwhat Peak looming large on Gulmarg valley, Kashmir. Image by Rajarshi Mitra via Flickr. CC BY 2.0.

Cartolina dal Kashmir in inverno. Questa è la cima Aparwhat che incombe sulla valle di Gulmarg, Kashmir. Immagine di Rajarshi Mitra via Flickr. CC BY 2.0.

Montagne ricoperte di neve, valli panoramiche, case ammantate di bianchi e silenziosi fiocchi di neve che cadono dal cielo grigio pallido – questi sono gli scorci dell'inverno del Kashmir, regione a nord ovest dell'India, durante il periodo di 40 giorni noto come Chillai Kalan (grande freddo) [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione], iniziato il 21 dicembre.

La forte nevicata è iniziata agli inizi di gennaio in gran parte del Kashmir, causando la cancellazione di dozzine di voli. Le temperature, in molte parti del Kahmir, erano al punto di congelamento o al di sotto, mentre alcune località hanno registrato fino a -4 gradi Celsius (24,8 gradi Fahrenheit). Sebbene il Chillai Kalan possa essere tosto, molti utenti di Twitter hanno condiviso foto e video apprezzandone la bellezza.

L'attivista Abdul Hameed Lone ha postato la foto di una forte nevicata:

Bellissimo #Kashmir. La neve cade.

Un utente di Twitter Mir Kamran ha condiviso:

Una coperta bianca di neve ammanta la valle del Kashmir.

Il ricercatore Arhan Bagati, ha sottolineato come l'inverno in Kashmir attragga molti turisti:

Il Chillai Kalan del Kashmir attrae 18.500 turisti a partire dal primo gennaio con circa 3.000 persone in Gulmarg e 1.700 in Pahalgam.

Il giornalista Ieshan Wani ha condiviso un video che trasmette la pace delle mattine invernali:

Le mattine d'inverno sono così:

La fotoreporter Umar Ganie, ha pubblicato un filmato notturno del Kashmir:

Nel video, una nevicata notturna in Srinagar.

Non tutti, comunque, hanno apprezzato tutta quella neve. Il giornalista Majid Hyderi (Jimmy) ha lamentato il fatto che il Srinagar Municipal Corporation (SMC) non abbia pulito le strade:

Per il secondo anno consecutivo, SMC non ha pulito strade e stradine dalla neve!
Questa è la scena nela zona dell'aeroporto, disagio dappertutto come si può capire. Il movimento dei veicoli militari ha sgomberato un po’ di neve e SMC ne approfitterà per rincarare le bollette.

Infatti, Shehryar Khanum ha sottolineato come sia una specie di privilegio idealizzare la neve:

Ci ho messo un po’ a capire che idealizzare la neve fosse una forma di privilegio. Colpevole. Il Kashmir non ha l'infrastruttura per questo clima. Non costruiamo case adatte a fronteggiarlo, la fornitura di energia è scarsa, la viabilità diventa un problema e la normale routine si blocca.

L'inverno causa molti disagi ai locali, come in questo caso – condiviso dal giornalista del Kashmir Irfan Amin Malik – in cui una donna incinta viene portata per le strade innevate:

Alcune persone trasportano una donna incinta su un cavallo con la neve fino alle ginocchia nel distretto di frontiera di Kupwara, nel nord del Kashmir.

La giornalista Tabeenah Anjum ha menzionato gli uccelli della regione e della difficoltà nel procurarsi il cibo durante le forti nevicate:

Mi sono svegliata con questo video. La gente di ritorno a casa, mi ha mandato questo. Un po’ tardi ma oggi gli uccelli sono venuti a fare colazione.

Con tutta questa neve è difficile per i nostri amici alati trovare dei semi. Facciamo la nostra piccola parte e mettiamone un po’ in giro dove possono trovarli.

Anche se la studentessa kashmira Falak Qureshi ne vede il lato positivo:

Un ragazza kashmira ci presenta un'opera d'arte fatta di neve.

Akhtar Ahmeda scelto di mostrare come la gente si stia divertendo in Kashmir:

Godersi la neve nella valle del Kashmir in India.

Il 7 gennaio, il dipartimento sul clima ha emesso nuove allerte in vista di forti piogge e nevicate, possibili valanghe e smottamenti, preannunciando anche possibili ritardi dei voli. Una frana innescata dalle pesanti piogge ha già bloccato l'autostrada Jammu-Srinagar, lasciando alcune migliaia di veicoli bloccati.

Secondo le autorità, ci sono ancora sufficienti scorte di beni di prima necessità per i residenti nelle zone più remote del Kashmir investite dalla neve, poiché la gente era stata avvisata con quattro mesi di anticipo raccomandando di provvedere alle scorte di cibo. In queste zone, la gente segue, durante l'inverno, le vecchie usanze per sopravvivere – come fare scorta di verdure e pesce essiccati al sole.

Mohsin Hussain War ha spiegato:

Essicare il cibo al sole è un modo sano ed economico per conservare il cibo, nel Kashmir essiccare diversi cibi al sole è una tradizione antica, prima veniva fatta su larga scala per affrontare la scarsità di cibo degli inverni rigidi.

Venti giorni di Chillai Khurd (il piccolo freddo) di solito seguono i 40 giorni di Chillai Kalan. L'inverno in Kashmir finisce ufficialmente dopo i dieci giorni di Chillai Bachha (freddo minuscolo), che arriva alla fine del Chillai Khurd.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.