chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Taiwan è il Paese asiatico più felice secondo il World Happiness Report 2022

World Happiness Report 2022: un'opportunità per considerare quanto è avanzata la scienza della felicità, a che punto è arrivata e le possibilità future promettenti – Schermata dell'account Twitter del World Happiness Report del 2022.

La Sustainable Development Solutions Network delle Nazioni Unite ha pubblicato il World Happiness Report del 2022 [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] in data venerdì 18 marzo.

Il report mette Taiwan al 26° posto tra le nazioni più felici nel mondo e al primo posto tra quelle dell'Asia orientale, mentre Hong Kong è scesa all'81° posto, alle spalle della Russia.

La Cina continentale, poi, si colloca al 72° posto su 146 Paesi.

Quest'anno il report sottolinea gli effetti della COVID-19 sul benessere delle persone e una delle conclusioni più importanti è la seguente:

Countries where people trusted their governments and each other experienced lower COVID-19 death tolls and set the stage for maintaining or rebuilding a sense of common purpose to deliver happier, healthier and more sustainable lives.

Le nazioni in cui il le persone si sono fidate dei governi e a vicenda, hanno avuto un minor numero di vittime da COVID-19 e hanno dato le basi per mantenere o ricostruire un sentimento comune per realizzare una vita più felice, più sana e più sostenibile.

Il report misura la valutazione soggettiva delle persone riguardo al loro benessere tramite sei variabili: PIL pro capite, sostegno sociale, aspettativa di vita sana, libertà nelle scelte di vita, generosità e assenza di corruzione.

Jeffrey D. Sachs, membro fondatore del report, riassume gli insegnamenti appresi dalle ricerche decennali:

Now, at a time of pandemics and war, we need such an effort more than ever. And the lesson of the World Happiness Report over the years is that social support, generosity to one another, and honesty in government are crucial for well-being. World leaders should take heed. Politics should be directed as the great sages long ago insisted: to the well-being of the people, not the power of the rulers.

Ora, in un momento di pandemia e gurra, abbiamo bisogno di queste ricerche più che mai. E l'insegnamento del World Happiness Report nel corso degli anni è che il sostegno sociale, la generosità reciproca e l'onestà dei governi sono cruciali per il benessere. I leader mondiali dovrebbero prestare attenzione. Le politiche dovrebbero essere rivolte al benessere del popolo, non al potere di chi governa, come insistevano i grandi saggi di epoche passate.

Taiwan si è classificata al vertice tra le nazioni dell'Asia orientale per due anni di fila. Nonostante minacce militari e coercizione economica da parte della Cina, l'isola ha sofferto meno per la pandemia da COVID-19 rispetto ai suoi vicini.

La Cina reclama sovranità su Taiwan, che è uno Stato di fatto autonomo dopo che il Kuomingtang aveva instaurato il governo esiliato della Repubblica cinese a Taiwan a seguito della loro sconfitta nella Guerra civile cinese [it].

Sui social, tanti utenti sono rimasti sorpresi dalle differenze nella classificazione di felicità tra le regioni di lingua cinese nell'Asia orientale, come ha sottolineato su Twitter @pybaubry 

È quasi un miracolo che “Taiwan, provincia cinese” arrivi al 26° posto nel World Happiness Report del 2022, mentre la “Cina” è 72esima e “Hong Kong, regione amministrativa speciale della Cina” è 81esima!
O forse è perché Taiwan, dopotutto, non è una “provincia cinese”.

Anche se molti taiwanesi hanno avuto reazioni [zh] insoddisfatte per l'impennata dell'inflazione e per i livelli salariali bassi, hanno riconosciuto che godono di maggiori libertà rispetto ad altre società cinesi.

Taiwan si classifica in alto anche nell’Indice di libertà globale, nell’Indice di libertà economica, nell’Indice della libertà di stampa e nel Democracy Index dell'EIU. Quindi, come indica uno dei commenti [zh] sul post di Facebook dell’Happiness Report [zh]:

把自由看得重的人就快樂,把錢看得重的人就不快樂,如此而已。

Chi dà valore alla libertà sarà felice, chi dà valore ai soldi non sarà felice.

La classificazione di felicità della Cina è migliorata durante la pandemia. Nel 2019 [zh], prima dello scoppio della COVID-19, era al 93° posto e quest'anno è balzata al 72°. Al contrario, Hong Kong è scesa dal 76° all'81° nello stesso periodo.

Nella Cina continentale ci sono state poche conversazioni sull'Happiness Report del 2022. Infatti, ha sviluppato le proprie misurazioni di felicità classificando le sue città [zh]. Le variabili principali sono il tasso di occupazione, il reddito, l'ambiente, la sicurezza pubblica, l'istruzione, ecc. Tra 2021 e 2022 le tre città più felici sono state Chengdu, Hangzhou, and Ningbo.

Per quanto riguarda Hong Kong, anche se la città non ha sofferto gravemente per la pandemia fino a poche settimane fa, è stata tagliata fuori da quasi tutto il resto del mondo a causa della politica fortemente restrittiva per il controllo della pandemia. Ha fatto gravi passi indietro relativamente ai diritti umani e alle libertà dopo l'introduzione della Legge sulla sicurezza nazionale nel 2020.

Su Facebook la gente ha reagito [zh] alla classificazione per la felicità di Hong Kong con sarcasmo riguardo l'ambiente politico della città:

做調查嘅人都未喺香港住過!邊可信㗎我哋有咗國安法, 又有完善嘅制度,啲警察又知法犯法,個個高官又奉公守法!黎住下包你覺得幸福啊

I ricercatori non hanno mai vissuto a Hong Kong. Ciò non è affidabile. Abbiamo la Legge sulla sicurezza nazionale e un sistema migliorato per le elezioni. I poliziotti conoscono bene le normative di legge. I funzionari del governo sono diligenti e rispettosi della legge. Fate un giro e fermatevi un po’ qui, sarete molto felici!

我地有愛黨者治港,又有宇宙無敵郭安發,冇理由唔開心嘅,好肯定係外國勢力又企圖抹黑我地偉大嘅中共國同香港市。

Abbiamo patrioti a cui piace che il monopartito governi Hong Kong e la legge invicibile sulla sicurezza nazionale. Non abbiamo ragioni per essere infelici. Questa è sicuramente una campagna di diffamazione lanciata dai poteri stranieri per dare una cattiva rappresentazione della nostra grande Nazione cinese comunista e della sua città Hong Kong.

Secondo il World Happiness Report del 2022, la Finlandia è il Paese più felice al mondo da cinque anni; i primi dieci posti sono per lo più occupati da nazioni europee, tranne Israele e Nuova Zelanda. La città più infelice, al 146° posto, è l'Afghanistan.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.