chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Il tifone Megi causa frane e alluvioni mortali nell'isola di Leyte in Filippine

Amministratori locali ispezionano i danni causati da una frana ad Abuyog, nell'isola di Leyte. Foto dalla pagina di Facebook del parlamentare Carl Cari.

Nell'isola orientale delle Filippine chiamata Leyte, più di cento persone nelle comunità contadine e costiere sono morte in frane e alluvioni causate dalla tempesta tropicale Megi (denominata localmente Agaton), che ha colpito il Paese durante a metà aprile.

Molti filippini non sono venuti a conoscenza dei danni per alcuni giorni, dato che la maggior parte dei social media nella nazione sono stati pervasi dalle notizie delle elezioni in corso. Inoltre, internet ed elettricità sono stati discontinui per parecchi giorni. Molti si sono stupiti del disastro poiché tempeste forti come Megi di solito raggiungono le Filippine nella seconda parte dell'anno.

Secondo gli amministratori locali [en, come tutti i link successivi], il bilancio dei morti nelle municipalità di Baybay e Abuyog ha raggiunto le 137 vittime il 15 aprile 2022; molti altri sono dispersi e presunti morti. Megi è il tifone più forte ad aver colpito il Paese quest'anno e ha scatenato molti giorni di piogge intense su varie parti delle isole Visaya e sulla parte nord di Mindanao.

È stata Leyte ad essere colpita maggiormente. Il 12 aprile 2022, il fango e gli alberi caduti di una frana nel villaggio di Pilar (municipalità di Abuyog), che è circondato dal mare da un lato e da una montagna dall'altro, ha abbattuto quasi un centinaio di case, cioè quasi tutte quelle esistenti.

Secondo le notizie riportate, quando è avvenuta la frana le autorità stavano cercando di attraversare le strade bloccate dai detriti per evacuare le centinaia di dispersi durante il secondo giorno di alluvione.

Video terrificante di una frana a Pilar, Abuyog. Secondo chi l'ha caricato, marami daw mga bahay ang natabunan [sic] e alcune persone sono disperse. AIUTO!
🎥 di Christine Baquilod.

Gli amministratori locali hanno aggiunto che 86 persone sono state uccise e moltissime altre ferite nelle aree rurali circostanti a Baybay City, Leyte. Altre centinaia sono disperse in tutta Leyte.

Gli utenti di Twitter hanno usato l'hashtag #AgatonPH, dal nome filippino per il tifone Megi, con lo scopo di condividere aggiornamenti sull'impatto della tempesta tropicale nelle aree colpite. Ecco delle foto condivise da alcuni utenti:

ULTIM'ORA: FRANE NEL BORGO BUNGA, A BAYBAY CITY, LEYTE. ABBIAMO DAVVERO BISOGNO DI AIUTO!! Per favore pregate per la nostra incolumità!

GUARDATE: Svariati borghi a Jipapad, nella provincia di Eastern Samar, sono stati alluvionati con le piogge incessanti causate da #AgatonPH.
Non si sono solo allagate le case, ma anche alcune strutture pubbliche come la palestra comunale | 📷 di Vicky Abestros/MDRRMO.

Anche in altre parti della nazione ci sono state vittime: tre persone affogate nell'isola di Mindanao, altre tre uccise in quella di Negros e una a Iloilo. Varie zone delle Visayas sono state innondate da alluvioni che hanno fatto tabula rasa di campi e case, e che hanno portato migliaia di persone nei centri di evacuazione.

Abbiamo davvero bisogno di aiuti immediati. Questi soccorritori avrebbero dovuto portare beni di prima necessità ma la corrente delle acque era troppo forte e incontrollabile, ecco perché è successo.

#ChiediamoAiuto Sara, Iloilo è una delle cittadine devastate dalle improvvise alluvioni causate da #AgatonPH. Il campus dell'università NIPSC a Sara è distrutto. Tulungan natin ang mg apektadong kabataan [sic] che avevano ripreso da poco le lezioni in presenza quando il tifone ha colpito.

La risposta e il soccorso alla catastrofe sono in corso, mentre alcuni utenti dei social ne condividono i dettagli online. Il sito d'informazioni Rappler sta raccongliendo una lista degli sforzi integrata man mano, per aiutare le comunità colpite dal tifone Megi.

Questo video girato da un drone ha catturato le immagini di una frana devastante nell'isola di Leyte.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.