chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Davide Maggiore

Nato nel 1983, romano “de Roma”, ho studiato (prendendomi persino la laurea) l'unica materia che si dichiara esplicitamente inutile: la Filosofia. Sono un camminatore, aspirante giornalista, cittadino del mondo, appassionato di viaggi e soprattutto dell'Africa. Proprio cercando notizie africane ho scoperto Global Voices. Ho studiato e parlo Inglese e Francese.

indirizzo email Davide Maggiore

ultimi articoli di Davide Maggiore

leggi l

Guinea: l'impegno di Nadine Bari contro la povertà

  16 settembre 2011

Nadine Bari è una donna francese che vive tra la Guinea e l'Isola di Réunion. Ha fondato una delle prime associazioni umanitarie in Guinea, Solidarité Guinée. L'intervista è un'occasione per sottolineare l'importante lavoro svolto in Africa dell'Ovest dalle piccole organizzazioni di volontariato.

leggi l

Dal Sud Sudan con amore: i messaggi di #LoveFromSudan

  29 luglio 2011

Alla vigilia dell' indipendenza del Sud Sudan, partono le iniziative per avviare il dialogo tra Nord e Sud, così da per l'amicizia tra le due parti e un legame tra giovani cittadini di entrambi i Paesi. Online circolano video, audio e tweet basati sull' hashtag #lovefromsudan.

leggi l

Senegal: manifestazioni contro la riforma elettorale proposta da Wade

  28 giugno 2011

In vista delle elezioni presidenziali del 2012, il progetto del Presidente senegalese Wade di introdurre emendamenti alla Costituzione che avrebbero consentito il suo terzo mandato e imposto suo figlio Karim come successore, ha fatto infuriare molti senegalesi. Le manifestazioni che hanno avuto luogo nel Paese hanno infine indotto a Wade a ritirare la proposta.

leggi l

Marocco: i movimenti per la democrazia contro la repressione di Stato

All'inizio di quest'anno nessuno avrebbe potuto prevedere che l'appello lanciato da un piccolo gruppo di attivisti si sarebbe trasformato in un movimento nazionale per il cambiamento. Tre mesi e una dozzina tra marce, sit-in e raduni dopo, la blogosfera marocchina si chiede che strada dovrebbe prendere ora il movimento, e quali nuove strategie adottare di fronte alla crescente repressione della polizia.

leggi l

Sénégal: monta la contestazione giovanile, dal web alle strade alle presidenziali 2012

  30 maggio 2011

Sotto l'influenza delle rivolte arabe, si moltiplicano le iniziative di giovani senegalesi 'arrabbiati'. Dall'inizio di marzo la mobilitazione è uscita dal web e dai social media grazie soprattutto al collettivo "Y'en a marre", tra musica rap e linguaggio creativo. Si lotta contro le endemiche interruzioni di corrente elettrica e si prepara la campagna nazionale per incoraggiare i giovani a votare alle prossime elezioni.

Zambia: il figlio del Presidente minaccia un giornalista

  4 maggio 2011

Un importante giornalista investigativo è stato recentemente minacciato dal figlio del Presidente James Banda, in seguito a un articolo apparso sullo Zambian Watchdog in cui lo denunciava come ladro e anche di essere coinvolto in occulti affari del governo. Lo Zambia non è nuovo a episodi di questo genere, e va anche considerato che il prossimo ottobre si svolgeranno le elezioni generali.