Nadia Dellapiana

indirizzo email Nadia Dellapiana

ultimi articoli di Nadia Dellapiana

Mauritania: parte la “Marcia dell'Ultima Speranza”

  5 marzo 2012

Tante e diverse le persone coinvolte nella marcia di 470 km., dalla città di Nouadhibou alla capitale Nouakchott, con l'obiettivo di presentare una serie di richieste economiche e politiche alle autorità -- oltre che per attirare l'attenzione del mondo sugli urgenti problemi della popolazione locale.

Global Voices: i post più letti del 2011

  10 gennaio 2012

È stato un anno eccezionale per la diffusione e il riconoscimento dei citizen media nel mondo, e questo significa che Global Voices non è più una voce solitaria nel rilanciare queste opinioni. Ma laddove scema l'interesse delle grandi testate, rimaniamo in pochi a documentare ciò che i blogger locali vogliono far sapere al mondo.

Singapore: animalisti lanciano campagne online

  5 gennaio 2012

In seguito alle azioni di cattura e anche di soppressione dei cani randagi da parte delle autorità locali, gli animalisti del Paese hanno avviato un'ampia battaglia per salvare la vita degli animali senza casa -- a partire da gruppi e iniziative via Internet.

Yemen: la “marcia della vita” arriva a Sanaa

  29 dicembre 2011

Migliaia di manifestanti sono giunti nella capitale Sanaa, dopo una lunga marcia a piedi di 264 km. Scopo primario è la richiesta del processo penale nei confronti del presidente Saleh, al quale era stata concessa l'immunità dal procedimento giudiziario per le repressioni violente contro i manifestanti negli ultimi 11 mesi.

Venezuela: combattere la violenza urbana

  14 dicembre 2011

Per contrastare il dilagante fenomeno, si ricorre a una struttura speciale delle forze armate, nota come la Guardia del Popolo -- decisione che suscita interesse, preoccupazione e scetticismo tra i netizen venezuelani.

Musica e balli per ribadire l'importanza di lavarsi le mani

  19 ottobre 2011

Il 15 ottobre si è svolta la Giornata mondiale per la pulizia delle mani, puntando i riflettori su un'azione che, seppur semplicissima, può contribuire efficacemente alla diminuzione della mortalità infantile e di altre malattie comuni. Ciò vale per i Paesi in via di sviluppo ma anche per il mondo occidentale, come rivela questa serie di video d'intrattenimento.