chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Incidente su una nave carica di sostanze chimiche scatena uno dei più grandi disastri ambientali in Sri Lanka

The pristine sandy beaches in Negombo, Sri Lanka are threatened by plastic and burnt debris from the sinkling container ship X-Press Pearl off the coasts of Sri Lanka. Image from Flickr by Amila Tennakoon (2011). CC BY 2.0.

Le immacolate spiagge di Negombo nello Sri Lanka sono minacciate dalla plastica e dai detriti bruciati provenienti dalla nave portacontainer X-Press Pearl affondata al largo delle coste dello Sri Lanka. Foto tratta dal profilo Flickr di Amila Tennakoon (201). CC BY 2.0.

Il 20 maggio 2021 la nave portacontainer di Singapore X-Press Pearl [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] ha preso fuoco sul Mar delle Laccadive [it], a 18 chilometri dalla costa di Colombo nello Sri Lanka. Dopo una settimana passata a cercare di spegnere l'incendio, l'imbarcazione è stata dichiarata completamente perduta e ha cominciato ad affondare rilasciando nel mare detriti bruciati. La X-Press Pearl trasportava 1486 container carichi di prodotti chimici e cosmetici, fra cui 28 container contenenti pellet di plastica e 25 tonnellate di acido nitrico e soda caustica altamente combustibili che erano stati caricati in un porto di Gujarat in India. Oltre al pericolo dei detriti bruciati c'è anche quello dello sversamento di petrolio, dato che la nave trasportava più di 300 tonnellate di carburante.

In queste due settimane ci sono state delle esplosioni mentre la nave prendeva fuoco, inoltre i detriti e i residui di petrolio hanno già causato ingenti danni alle coste vicine dello Sri Lanka. La portata dei danni è tale da fare di questo uno dei peggiori disastri ambientali dello Sri Lanka.

Il giornalista Rangana Shamil Fernando ha condiviso un filmato della nave che affondava registrato dalla Sri Lankan Navy:

L'ultimo filmato della nave #MVXPressPearl che affonda.
Per concessione di @srilanka_navy.

Stando a quanto riportato, la nave aveva una perdita di acido nitrico sin dall'11 maggio e l'imbarcazione è arrivata in Sri Lanka chiedendo aiuto dopo essere stata respinta dagli altri porti vicini a causa della perdita.

Il giornalista Azzam Ameen ha condiviso i filmati della Sri Lanka Air Force:

L'impatto sull'ecosistema marino è molto forte: un filmato della Sri Lanka Air Force dell'incendio e delle aree costiere alle 13:00 di oggi.

La marina dello Sri Lanka ha salvato 25 membri dell'equipaggio dopo che le esplosioni avevano distrutto alcune parti della nave cargo. La marina indiana ha contribuito a domare l'incendio.

#OperationSagarAaraksha2 La nave portacontainer #MVXPressPearl carica di prodotti chimici si è inabissata fino a toccare il fondale. Si vedono una parte della sovrastruttura e della prua. Tre navi della #ICG fra cui anche la Samudra Prahari PCV [nave equipaggiata per il controllo delle sostanze inquinanti, ndt] restano in allerta in modalità PR. Si attendono le perizie dei soccorritori.

I danni ambientali

Ondate di microplastiche e detriti carbonizzati provenienti dall'imbarcazione in fiamme hanno già raggiunto nelle ultime due settimane le coste limitrofe del Negombo.

Questo il tweet della Ocean Conservationist Maleesha Gunawardana:

Quasi 3 milioni di pellet di plastica sono stati rilasciati nelle nostre acque. Contando anche un possibile sversamento di petrolio man mano che la nave affonda, stiamo assistendo al peggior disastro marittimo nella storia dello Sri Lanka.

Le autorità dello Sri Lanka hanno emanato un divieto di pesca fino a 80 chilometri dalla costa che ha colpito più di 5000 pescherecci, dai quali dipendeva il sostentamento dei pescatori.

L'organizzazione dello Sri Lanka per la conservazione ambientale Pearl Protectors ha pubblicato regolarmente dei tweet con gli aggiornamenti.

La fascia costiera dello Sri Lanka occidentale è ora coperta di #PlasticPellets.

Si tratta di un disastro marittimo senza precedenti!

Tutta l'industria della pesca nell'area occidentale dello #SriLanka e dell'#India meridionale riporteranno ingenti danni nell'immediato futuro.

Ic: Colombo Gazette.

Da Wattala a Negombo, la costa si è riempita di sostanze inquinanti. I detriti come i rottami della nave, i pezzi galleggianti dei container, il carico carbonizzato e le sostanze chimiche insieme al petrolio e alla cenere hanno ricoperto il mare circostante. L'impatto sull'ambiente marino è molto forte.

L'organizzazione ha sottolineato le conseguenze del disastro anche in un post di Facebook:

Large areas of the Western Province coast have been affected due to the recent MV X-Press Pearl ship accident. Due to the complexity of its cargo, several environmental challenges have arisen. These include high toxic levels both at sea and on the coast. A bunk oil spill, ashes and ship debris at sea and on the shorelines, high amounts of plastic pellets spilled onto the ocean now covering large swaths of coastline along the western side of Sri Lanka, toxic fumes mixed with monsoon rains resulting in toxic rain and poor air quality.

Ampie aree costiere della Provincia Occidentale sono state colpite dal recente incidente della nave MV X-Press Pearl. A causa della complessità del carico, sono sorti diversi problemi ambientali fra cui alti livelli di tossicità sia nel mare sia sulle coste. Una piccola perdita di petrolio, ceneri e detriti nel mare e sulle coste, insieme a enormi quantità di pellet di plastica si sono riversati nell'oceano e adesso ricoprono ampie strisce di costa lungo la zona occidentale dello Sri Lanka, con l'aggiunta dei gas tossici che si sono mescolati ai monsoni provocando piogge acide e inquinamento dell'aria.

Hemantha Withanage, Direttore Esecutivo del Centro per la Giustizia Ambientale dello Sri Lanka ha scritto su Groundviews:

Although the impact on biodiversity is yet to be assessed, there are several reefs located in the area and the fauna and flora associated with the reefs will be seriously affected. Turtles, moray eel and stingray have washed up on beaches.

Anche se l'impatto sulla biodiversità non è ancora chiaro, in quell'area ci sono diverse barriere coralline la cui fauna e flora sarà seriamente danneggiata. Tartarughe, murene e trigoni sono finiti sulle spiagge.

Le operazioni di salvataggio

Centinaia di membri delle forze armate e altri stanno partecipando alle operazioni di pulizia per rimuovere i detriti in dozzine di aree lungo la costa.

Questo il tweet della giornalista Roel Raymond:

Prosegue per il sesto giorno la pulizia dei detriti della #MVXPressPearl.

Sono state identificate 14 aree prioritarie e la MEPA [Autorità per la Protezione dell'Ambiente Marino, ndt] afferma che ci sono continui progressi 🙌🏼

Le autorità dello Sri Lanka stanno elaborando delle strategie per limitare il danno ambientale e hanno avviato un'indagine per accertare le cause dell'incidente.

La MEPA ha preparato un piano strategico per affrontare l'eventualità di uno sversamento di petrolio dalla sciagurata nave #MVXPressPearl.

Un video pubblicato su Facebook dall'Autorità per la Protezione dell'Ambiente Marino dello Sri Lanka mostra la scrupolosa rimozione delle microplastiche dalla MV X-Press Pearl mentre affonda.

Tuttavia, si teme che le correnti possano trasportare i detriti verso la costa occidentale dello Sri Lanka. Charitha Pattiaratchi, professore dell'Università dell'Australia occidentale, ha condiviso una previsione del percorso che potrebbero seguire i granuli di plastica:

Nel frattempo, le autorità dello Sri Lanka hanno deciso di denunciare i proprietari della X-Press Pearl per inquinamento marittimo e hanno lanciato un'inchiesta.

Questo il tweet della professionista dell'IT Buvini Liyanagamage:

Al capitano della #MVxpressPearl, il Direttore di Macchina e il Primo Ufficiale di Macchina è stato vietato di lasciare lo #SriLanka per ordine della Additional Magistrate's Court di #Colombo.

Questo ha avviato un dibattito sul sistema legale del Paese in materia. Kamanthi Wickramasinghe ha affermato in un suo articolo sul Daily Mirror Online che lo Sri Lanka manca di un sistema legale appropriato e di strategie preventive per contrastare un disastro marittimo di tali proporzioni.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.