chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Grecia: in aumento le aggressioni dei neo-nazisti contro gli immigrati

Un gruppo di 15-20 giovani simpatizzanti di Alba Dorata [it], il partito neonazista che ha riscosso straordinario successo alle recenti elezioni, ha aggredito un uomo pakistano [en] di una trentina d'anni, il 29 maggio ad Atene, presso la stazione della metro di Angios Nikolaos, un quartiere noto per la numerosa comunità di immigrati.

Simpatizzanti di Alba Dorata a Salonicco, dopo l'annuncio del 7% raggiunto alle elezioni del 6 maggio. Foto di Alexandros Michailidis © Copyright Demotix

Gli aggressori sono entrati nella stazione gridando slogan fascisti come “Non sarete mai dei greci!”. Hanno puntato l'uomo, gettandolo a terra e picchiandolo ferocemente, mentre i passeggeri attoniti osservavano la scena.

In un articolo su TVXS, un testimone racconta la vicenda [gr] e spiega cosa è accaduto quando ha tentato di reagire alla brutalità del gruppo:

Την ώρα της επίθεσης, βγήκα στην πόρτα του συρμού και άρχισα να φωνάζω εναντίον τους και να τους βρίζω, απειλώντας ότι θα τηλεφωνήσω στην Αστυνομία. (…) «Προδότη φύγε από τη χώρα», «κομμούνι θα σε μαχαιρώσουμε»

Dato che l'aggressione continuava, ho iniziato a urlargli contro,  minacciando di chiamare la polizia (…) Hanno risposto avvicinandosi e gridandomi insulti, del tipo “Traditore, lascia il paese” e “Comunista, ti prendiamo a coltellate”.

E conclude dicendo:

Μικρός μέσος όρος ηλικίας για τη φασιστική αυτή ομάδα, μεγάλος δυστυχώς ο φόβος των επιβατών. Αν είχαμε μιλήσει όλοι μαζί θα τα είχαν μαζέψει και θα είχαν φύγει σίγουρα…».

L'età media del gruppo fascista era bassa, sfortunatamente la paura dei passeggeri era tanta. Se avessimo reagito tutti insieme, si sarebbero sicuramente dileguati.

Fragkiska Megaloudi, aggiunge un commento all’articolo [gr] riguardo l'assenza della polizia durante l'incidente:

Δεν μου κανει εντύπωση πως οι ψυχοπαθεις φασιστες της Χρυσής Αυγής κανουν αυτα που κανουν με ατιμωρησία διοτι δεν περιμενω και προστασια απο την ελληνική αστυνομία που κατα το ήμισυ τους εχει ψηφίσει…

Non sono colpita che fascisti psicopatici facciano tutto ciò che vogliono senza alcuna conseguenza. Non mi aspetto nessuna protezione dalla Polizia greca dato che [probabilmente] metà di loro hanno votato per Alba Dorata.

Sono state segnalate altre aggressioni ad Atene il 29 maggio, stesso giorno in cui, nel pomeriggio, si è svolta una manifestazione di Alba Dorata a Syntagma Square, in memoria della caduta di Costantinopoli nel 1453 a seguito di un'offensiva ottomana. Il leader di Alba Dorata, Nikolaos Mihaloliakis, aveva annunciato per iscritto quattro giorni prima:

Συναγωνιστές και Συναγωνίστριες, ψηλά τις Σημαίες. Έρχονται ημέρες δύσκολες, στις οποίους και θα κριθεί ποιοι είναι οι αληθινοί Έλληνες, ποιοι είναι οι Εθνικιστές και ποιοι οι προδότες.

Compagne e compagni, alzate le vostre bandiere (…) ci attendono tempi difficili e allora si vedrà chi sono i veri greci, chi sono gli etnicisti e chi sono i traditori.

Dopo che Alba Dorata è entrata in Parlamento con il 7% dei voti, le aggressioni occasionali agli immigrati, specialmente nel centro di Atene, sono nettamente aumentate. Tuttava, il partito stesso non si è mai assunto la responsabilità di simili attacchi razzisti.

In giugno sono  annunciate manifestazioni ad Atene e Salonicco contro le aggressioni a sfondo razzista e l'ala di estrema destra.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.