chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Argentina: le fiabe nel ventunesimo secolo

Nella rubrica Breviario [es] del sito web El MalPensante [es], l'autore argentino Hernán Casciari [es] scrive che molte di quelle fiabe senza tempo che occupano l'immaginazione dei bambini non avrebbero avuto alcuno svolgimento se i personaggi avessero avuto accesso alla tecnologia dei nostri giorni:

¿Qué pasa con la historia elegida? ¿Funciona la trama como una seda, ahora que los personajes pueden llamarse desde cualquier sitio, ahora que tienen la opción de chatear, generar videoconferencias y enviarse mensajes de texto? ¿Verdad que no funciona un carajo?

[…]

Con un teléfono en las manos, por ejemplo, Penélope ya no espera con incertidumbre a que el guerrero Ulises regrese del combate.

Con un móvil en la canasta, Caperucita alerta a la abuela a tiempo y la llegada del leñador no es necesaria.

Che cosa succederebbe ad una delle storie in questione? La trama scorrerebbe senza difficoltà ora che i personaggi possono telefonarsi da
ogni luogo, ora che hanno la possibilità di chattare, generare video conferenze e mandare SMS? Non funzionerebbe giusto?
[…]

Con un telefono a portata di mano per esempio, Penelope non aspetterebbe più, piena di incertezze, il ritorno dalla battaglia del guerriero Ulisse.

Con un cellulare nel suo cesto, la piccola Cappuccetto Rosso avvertirebbe la nonna giusto in tempo e la presenza del taglialegna non sarebbe più necessaria.

L'autore infine conclude affermando che “le nostre storie stanno perdendo il loro fascino perché siamo diventati degli eroi pigri.”

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.