chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Foto che catturano la delicata bellezza delle farfalle del Nepal

Cethosia biblis tisamena. Per gentile concessione di Susheel Shrestha.

Il Paese himalayano del Nepal ha sempre affascinato trekker, scalatori, amanti della natura e drogati di adrenalina. Ad ogni modo è il posto giusto anche per i lepidotterologi, [en, come gli altri link] che qui possono dare sfogo alla propria passione. Il Nepal infatti vanta oltre 650 specie di farfalle, pari al 3.72% delle specie di farfalle del mondo.

Le farfalle in Nepal si trovano ovunque, a partire dalle giungle nelle pianure del sud fino alle montagne del nord. Le colline intorno alla Valle di Kathmandu sono i luoghi ideali per scorgere queste creature alate, ed i migliori periodi per avvistarle vanno da marzo a giugno e da agosto ad ottobre.

Susheel Shrestha è un fotografo freelance che ha immortalato più di 150 specie di farfalle viste in Nepal, partendo dalle pianure fino a raggiungere l'altezza di 3810 metri nel Mustang.

Vincitore di diversi concorsi fotografici nazionali, Shrestha ha dichiarato a Global Voices: “L'habitat delle farfalle sta scomparendo giorno dopo giorno a causa dell'incremento della popolazione umana”.

Affascinato dalla natura e dalla fotografia della fauna selvatica, mentre continua a fotografare le farfalle, Shrestha sta progettando di produrre un libro illustrato per presentare le bellezze naturalistiche del Nepal e promuovere il turismo nel Paese.

Qui di seguito alcune immagini delle farfalle che sono state fotografate in diverse zone del Nepal.

Papilio demoleus. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Melanitis leda. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Pieris canidia indica. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Pieris canidia indica su fiori di senape. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Gruppo di Eurema blanda silhetana. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Eurema blanda silhetana in fase di accoppiamento. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Colias fieldii fieldii. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Loxura atymnus atymnus. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Graphium agamemnon agamemnon. Foto di Susheel Shrestha. Usata con permesso.

Shrestha comunque non è l'unico ad aver documentato le farfalle del Nepal. Un cittadino inglese, Colin Smith, ha trascorso più di 50 anni in Nepal per studiarle. Ha viaggiato in 40 distretti raccogliendo 25.000 farfalle ed ha scritto il libro “Illustrated Checklist of Nepal's Butterflies”.

Le farfalle raccolte da Smith, detto ‘Putali Baje’ che in nepalese significa ‘nonno delle farfalle’, sono state esposte presso il Museo di Storia Naturale di Kathmandu, il Museo delle Farfalle Annapurna di Pokhara e all'Università di Kathmandu a Dhulikhel.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.