chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Egitto: il lecca-lecca e le zanzare

Lollipo Hijab

L'immagine riportata qui sopra circola online ormai da qualche tempo. Si tratta di una di quelle campagne che invita le donne a coprirsi di più e indossare il velo. Molti blogger in Egitto la trovano offensiva e patetica.

Sul blog Egyptian SandMonkey è stato pubblicato un post sull'argomento intitolato i ragazzi sono zanzare, le ragazze sono lecca-lecca.

Il testo [della campagna] dice: “Non riuscirai a fermarli (i ragazzi), ma puoi proteggerti. Colui che ti ha creata sa cos'è meglio per te!”
Da dove cominciare? Dovrei forse iniziare dall'esempio “I ragazzi sono zanzare”, quello utilizzato dagli uomini che hanno ideato questa campagna, per descriversi?
O forse dalla totale mancanza di rispetto di questa pubblicità per la responsabilità personale degli uomini riguardo le molestie sessuali contro le donne?
Magari dovrei parlare del messaggio paternalistico per cui Dio, che ci ha create nude, in realtà vuole che ci copriamo per proteggerci dall'altra sua creazione perfetta? O forse, non dovrei nemmeno provarci, vista la battuta che gira sui lecca-lecca e sul modo di leccarli, battuta che forse non sono abbastanza virile per riproporla questo blog?

Ma sì, forse lascerò proprio perdere. Sono stanca di stare a ribattere ai fanatici del velo [Hijab]. Se nessuno trova questa pubblicità offensiva, allora forse meritano qualunque cosa possa capitare loro. Che senso ha urlare agli uomini che le donne non sono semplicemente pezzi di carne da coprire, quando chi porta l'Hijab la pensa così di se stessa? Voglio dire, certo che sono offesa dall'idea che l'uomo sia ritratto come animale incontrollabile, ma se le donne che indossano l'Hijab, e sono la maggioranza, sono d'accordo con questa visione, perchè dovremmo preoccuparci se poi vengono molestate sessualmente, o aggredite, da questi stessi uomini?
Una volta aveva senso lottare su questi temi. Ora non sono così sicura che valga più la pena combattere per queste donne!

L’Arabist ha pubblicato l'immagine in uno dei suoi post, chiedendo:

Due domande ovvie (e retoriche): Davvero non possiamo fare nulla per fermare le molestie? E poi, il velo può forse “proteggerti” ?

Anche Forsoothsayer ha pubblicato la foto sul suo blog Unnecessary, and not very diverting, musings, lasciando ai lettori il compito di commentarla.

La reazione di Deeeeeee è di sole tre lettere: “WTF?! [What the fuck? E che cavolo?]”

Tarek, invece, ha commentato: “Merda, non siamo mica schifosissime zanzare, per l'amor di Dio!”

Infine, Noha ha commentato il post di The Arabist, spiegando: “Pur portando il velo, non riesco mai a fermarli, nè a proteggermi.”

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.