chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Cina: primo caso di inquisizione (e condanna) per un messaggio diffuso su Twitter

Il 15 novembre scorso una donna è stata condannata [en, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] a un anno di “rieducazione forzata” solo per aver diffuso un messaggio su Twitter. Chen Jianping (@wangyi09, nota su Twitter come Wang Yi), fidanzata dell'attivista per i diritti umani Hua Chunhui (@wxhch [zh]), è stata accusata di disturbo dell'ordine sociale per aver ripubblicato un recente tweet di quest'ultimo, dove si suggeriva satiricamente ai manifestanti anti-giapponesi di attaccare il Padiglione Giapponese all'Expo di Shanghai. Chen Jianping aveva aggiunto cinque parole in cinese, “giovani arrabbiati, all'attacco!” Anche Hua Chunhui è stato arrestato, per essere rilasciato cinque giorni dopo.

Post di Wang Yi su Twitter

Secondo Sam Zarifi, responsabile di Amnesty International per Asia e Pacifico, “La condanna di qualcuno a un anno di campo di lavoro, senza processo, semplicemente per aver ri-postato su Twitter un'osservazione, chiaramente satirica, di qualcun altro dimostra fino a che punto la libertà di espressione online venga repressa in Cina”.

Su Jingpin Blog, dove si descrive il caso come la prima inquisizione relativa a Twitter in Cina, viene analizzato [zh] il senso del messaggio di Chen nel contesto dello “ordine sociale” e del clima cinese sulla repressione politica:

这样的文字狱是不是冤案呢?那就要看大家是如何理解“扰乱社会秩序”这个罪名的了。不过这样的文字狱在世界上并不是首例,今年一月份一位年轻的英国男子 由于在Twitter上扬言要炸飞罗宾汉机场而被逮捕、被炒鱿鱼并被永久禁止进入罗宾汉机场,而这也仅仅是因为一条Twitter信息。可见,在Twitter上乱说话是会被逮捕的,不管是在国内还是在国外。

Si tratta di un caso di ingiustizia? Dipende da cosa s'intende per “disturbo dell'ordine sociale”. Non è di certo il primo caso al mondo di inquisizione dovuta ad affermazioni scritte. Lo scorso gennaio un inglese aveva scritto per scherzo su Twitter che avrebbe fatto saltare in aria l'Aeroporto Robin Hood di Doncaster. È stato arrestato, licenziato e gli è stato proibito di entrare nell'aeroporto. E tutto ciò a causa di un solo tweet. Questo dimostra che basta una battuta inappropriata su Twitter per ritrovarsi sotto arresto, che si viva in Cina o meno.

回到王译的文字狱,暂且不论法院的判决是否公平,也不管王译所说的是否真心话(我相信那只是一时的气话),那条信息的内容是很危险的,本来砸馆的说法就是滥伤无辜,你鼓动他人砸馆就更糟糕了,所以王译受到的惩罚比华春辉的要重。不妨想想,你如果说你不支持党,那么党可能不理你,因为你只是一个屁民,但是如果你鼓动他人和你一起不支持党,那党就会找你麻烦了,因为它要以儆效尤。当然,也不是说鼓动别人做事不好,关键要看是谁鼓动以及鼓动什么,像昂山素季那种鼓动整个国家的人为自由而奋斗就是英雄的行为,尽管这样的行为也给她带来了 牢狱之灾。

Ma torniamo al caso di Chen. Al di là del fatto che la sentenza sia giusta o meno, e che Chen facesse sul serio o meno (e io credo che scherzasse), il contenuto del messaggio è molto pericoloso. Attaccare un padiglione è pericoloso. E, cosa ancor più pericolosa, lei incita altre persone a farlo. Ecco perchè la pena per Chen è stata più severa che per Hua. Pensateci. Se non appoggi il [Partito Comunista Cinese], questo semplicemente ti ignora, perchè sei solo un individuo insignificante. Ma se inciti altri ad opporsi al partito, allora ti crea problemi. Così anche gli altri sono avvertiti. Certamente non si vuol suggerire che incoraggiare altri a far qualcosa sia necessariamente qualcosa di negativo. Dipende da chi prende l'iniziativa e per quali scopi. Pensate a Aung San Suu Kyi, che incita il suo Paese a combattere per la libertà. È un atto eroico, anche se le è costato anni di detenzione.

Su Twitter, molti utenti cinesi esprimono sostegno a Wang Yi.

Ecco alcuni tweet di Hua Chunhui (@wxhch [zh]) degli ultimi giorni:

@wxhch: 夜深了,我却无法入眠。我不知道现在王译睡了没有,不知道这几天她在劳教所是怎么过的,她是否还在绝食,她是否受到不人道的对待,不知道她身体怎么样了,我不知道。昨天上午我和她妹妹说,尽快给她送点她需要的东西,尽量多去看看她,我会争取尽快合法地去看王译。

È notte fonda, ma non riesco a prender sonno. Mi domando se Wang Yi sia andata a dormire o meno. Non so come abbia trascorso questi giorni nel campo di lavoro, se continua lo sciopero della fame, se la trattano in modo disumano, quale il suo stato di salute. Non ne so nulla. Ieri mattina ho parlato con la sorella, dobbiamo mandarle dei beni di prima necessità il prima possibile e dobbiamo andare a visitarla spesso. Lotterò per il diritto legale di poterla vedere.

@wxhch: 看来2010年的气候是确实在为2012打基础。王译@wangyi09才因五个字被劳教一年,武汉李铁又因山洞癫蝠被逮捕了。每天生活在这样的信息中,真是心律不齐、呼吸困难啊!

Si direbbe che il clima politico del 2010 si prepari per il 2012. Wang Yi ha perso un anno di libertà per colpa di appena cinque parole. Anche Li Tie, lo studioso di Wuhan, è stato arrestato con l'accusa di “incitamento alla sovversione del potere statale”. Convivere ogni giorno con notizie di questo tipo ci innervosisce e ci toglie il respiro!

@wxhch:今天上午在长垣的公交车上接到美联社采访电话,电话结束后,车上的一位乘客问我,你说的新乡、长垣的是怎么回事。我就把王译蒙冤受害的情况简单介绍了一下,这位乘客大为惊讶,说现在居然还有这样的事情!请推上的新乡、长垣推友能以各种方式让大家了解真相。

Stamattina, sull'autobus a Zhang Yuan, sono stato intervistato telefonicamente dall’Associated Press. Finita la telefonata, un passeggero mi ha chiesto di cosa stessi parlando. Allora gli ho spiegato brevemente il caso di Wang Yi ed è rimasto talmente sorpreso da non poterci credere. Utenti di Twitter, vi prego, usate tutti i mezzi possibili per far sapere a tutti la verità.

Questi altri messaggi di attivisti online:

@tjitian: 王译(程建萍)被劳教绝非简单个案,这是个危险的信号-今后在维稳的幌子下,对于公民围观等维权活动,当局有可能如法炮制。面对他们猖狂反扑,需思考相应对策。

Quello di Wang Yi (Chen Jianping) non è affatto un semplice caso individuale. È un segnale d'allarme – in nome della stabilità sociale, le autorità potrebbero agire allo stesso modo rispetto ad ogni azione a difesa dei nostri diritti. Di fronte alle loro insensate ritorsioni, dobbiamo riflettere sulle nostre risposte.

@wangzhongxia: 刘晓波224个字失去11年。字均18天。RT @mozhixu: 王译 @wangyi09应该可以去申请吉尼斯纪录,5个字失去一年自由,平均一个字要失去72天自由,应该是世界纪录了

Liu Xiaobo ha perso 11 anni a causa di 224 parole. 18 giorni a parola. RT @mozhixu [zh]: Wang Yi può competere per il Guinness dei Primati. Perdere un anno per cinque parole. Sono in media 72 giorni per ogni termine. È un record mondiale.

@lichaoxun: 抓捕程建萍《王译)是对所有翻墙上推,获得真相和直抒胸膩的网民朋友们的最直白的人权践踏和生存威胁。声援程建萍意义非凡。

La detenzione di Wang Yi è il modo più diretto per calpestare i diritti e minacciare la sopravvivenza dei cittadini cinesi che sfidano la censura per conoscere e far conoscere la verità. Sostenere Chen Jianping è un gesto significativo.

@ranyunfei: @wxhch华兄,你以前的什么,老兄我不知道,但你在王译同学面前,可谓展露一切情感。我认为王译是推特上最幸福的女人。尽管遭遇这么多苦楚,但你要告诉那些国宝,让他们连羡慕都没份儿。

Fratello Hua, non conosco il tuo passato. Ma hai ben espresso i tuoi sentimenti per Wang Yi. Credo che Wang Yi sia la donna più fortunata di Twitter. Anche se c'è in gioco una sofferenza enorme, dobbiamo mostrare alle forze di sicurezza statale che non meritano neanche di essere invidiosi.

Nel frattempo, l'Amministratore di Twitter Dick Costolo ha evidenziato le critiche al governo cinese nel suo profilo di Twitter:

@dickc: Caro Governo Cinese, un anno di detenzione per aver mandato un messaggio sarcastico su Twitter non è né la soluzione né il futuro per il tuo grande popolo.

Critica poi tradotta in cinese e rilanciata su Twitter da altri utenti cinesi, provocando ulteriori repliche:

@nuosong: Twitter的CEO说王译“因发推而获刑一年”。而他可能并不知道,这个“刑”,既没有经过法院的审判,也没有经过检察官的指控,这只是一个由警方自家做出的决定。在中国,这个“刑”可以绕开司法程序,剥夺任何一个嫌疑人1至4年的自由,它的名字叫做“劳动教养”。

L'amministratore di Twitter afferma che Wang Yi ha ricevuto “un anno di carcere per aver mandato un tweet sarcastico”. Forse non sa che questa “detenzione” non è la sentenza né di un tribunale né di un procuratore. È solo una decisione della polizia locale. In Cina questo tipo di “detenzione” può eludere le procedure legali e privare ogni persona sospettata della libertà da 1 a 4 anni. La chiamano “rieducazione tramite il lavoro”.

@baiwuya: 太给力了!twitterCEO出来说话了!支持王译!

Grande! L'amministratore di Twitter ha parlato! Sostenete Wang Yi!

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.