chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Pakistan: dare voce e spazio ai giovani per un futuro migliore

L’ IPSS (Institute of Peace and Secular Studies) [en, come tutti i link successivi tranne ove diversamente indicato] è una piccola organizzazione di Lahore, in Pakistan, finalizzata a promuovere le comunità giovanili nonché a rafforzare e consolidare le generazioni giovanili e prepararle a fronteggiare le sfide quotidiane. In un contesto in cui la grande maggioranza dei giovani non riesce ad avere un'istruzione decente, l'IPSS intende coinvolgerne il maggior numero possibile e prepararli a costruire il proprio futuro.

Il Pakistan vanta uno dei più alti tassi di popolazione giovanile del mondo, una stima attuale si aggirerebbe sul 63% della popolazione totale. Come scrive il British Council nel suo studio‘The Next Generation’, questa percentuale è destinata a salire fino al 2045, per poi essere superata dalla percentuale della popolazione adulta. E’ proprio scommettendo sui suoi giovani che il Pakistan ha una grande opportunità per riscattarsi. La domanda è se i giovani si riveleranno un tasso di crescita reale o un disastro. E’ un'occasione imperdibile per il Pakistan per raccogliere i benefici economici e sociali dei pù giovani.

Discussione durante il workshop 'Alternative alla Violenza'. Foto dell'IPSS

L’ IPSS fu fondato circa 15 anni fa da Diep Saeeda, avvocatessa e fervente attivista sociale, con la finalità di fornire ai giovani un luogo vero di discussione e di confronto liberi. Alla domanda sul perché le loro attività vedano soprattutto i giovani quali protagonisti, Diep risponde:

I giovani nel nostro paese vanno sostenuti e ascoltati, messi in condizione di farsi avanti e parlare
e sapere che esistono altre prospettive da cui guardare la realtà.
Questo spazio ha lo scopo di fornire loro la pluralità di espressione su molte questioni sociali, politiche ed economiche, consentendo loro un interscambio di opinioni tra coetanei e di ricevere risposte valide.

Serata 'Open Mic'. Foto dell'IPSS

Oscurato com'è dalla crisi economica, sociale e umanitaria sulla scia della sanguinosa guerra contro il terrorismo, la sola speranza per il Pakistan risiede nei suoi giovani. Una buona istruzione e una maggiore consapevolezza sociale, continua Diep, sono cruciali per garantire al Pakistan un futuro che fughi gli incubi del presente.

L'IPSS organizza regolarmente una serie di eventi, incluse le serate Open Mic con cadenza settimanale, proiezioni di film e conferenze, e workshop per dibattiti intellettuali.

Durante le serate Open Mic i giovani partecipanti si scambiano idee nelle forme più diverse di dialogo. Queste possono prendere la forma di saggi, articoli, poesie, canzoni, composizioni musicali e
qualsiasi altra forma possa assumere la libera espressione e la creatività personale.

Anche la proiezione di film avviene con cadenza regolare, dopo attenta selezione dei film per coinvolgere i giovani in un percorso di riflessione culturale, storico-filosofico che dura circa due ore.

Inoltre l'IPSS coinvolge i giovani in dimostrazioni pacifiche e vigila su molte altre questioni socio-politiche. E questo serve a incoraggiarli a esercitare il diritto di parola riguardo agli stessi argomenti.

L'obiettivo dell'IPSS è quello di sostenere il protagonismo giovanile, fornendo loro una base ideale per rilanciarne la voce e le riflessioni tra i coetanei. E tutto questo in una realtà che spesso li vorrebbe senza voce.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.