chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Tanzania: pronti ed efficaci i rilanci online sul traghetto affondato a Zanzibar

Sono almeno 198 i morti e 590 le persone tratte in salvo in seguito all’affondamento di un traghetto a Zanzibar [en, come gli altri link]. Il traghetto, l'MV Spice, trasportava più di 700 passeggeri da Zanzibar all'isola di Pemba.

Gli utenti di Twitter, compresi coloro che si trovavano a terra a Zanzibar, hanno continuato ad aggiornare la situazione usando l'hashtag #ZanzibarBoatAccident.

Soud Hyder di Al Jazeera Swahili e Seth Kigen, esperto in mappatura delle crisi e sviluppatore di software, hanno dato vita alla piattaforma Ushahidi per seguire in tempo reale le informazioni sulla tragedia. Gli abitanti possono usarla per dare notizie mandando tweet con gli hashtag #ZanzibarBoatAccident, #Zanzibar, #Pemba o compilando un modulo. Ushahidi è un progetto open source che consente agli utenti di condividere e diffondere informazioni.

Nella confusione creatasi riguardo al numero delle vittime, è stato @ZittoKabwe da Zanzibar ad aggiornare i lettori:

@zittokabwe: ho appena parlato con il primo vicepresidente di Zanzibar. I sopravvissuti sono 590 e i morti 198.


@zittokabwe
: #ZanzibarBoatAccident Magnifico! 546 persone appena tratte in salvo. È ufficiale – ufficio del Presidente, appena parlato con il segretario permanente.

Foto dell'MV Spice da Flickr (sheyneg, licenza Creative Commons BY-NC-ND 2.0)

Uno dei testimoni oculari, @Arabinizer, ha scritto:

@arabinizer: l'elicottero della polizia è arrivato dopo 16 ore? Ma quanto sono lenti?

@arabinizer: gli elicotteri sono ancora lì, spero trovino altri superstiti.

@arabinizer: @mollymhunter abbiamo assistito all'incidente, il traghetto si è rovesciato a circa 10 miglia nautiche dal villaggio di Nungwi.

@arabinizer: in migliaia si stanno riversando in città, la Tanzania è in lutto, le bandiere a mezz'asta, (maisara, zanzibar) #zanzibar #ZanzibarBoatAccident

@arabinizer: di corsa verso il vecchio ospedale di Zanzibar per calcolare i dispersi #tanzania #ZanzibarBoatAccident


@arabinizer
: si identificano i corpi, è una scena davvero forte, non riesco a trattenermi #Zanzibar #ZanzibarBoatAccident

Di contro, le emittenti televisive della Tanzania non sono state così celeri nel fornire aggiornamenti, e gli utenti di Twitter hanno esternato il loro disappunto:

@mnyune: la cronaca dovrebbe essere più considerata #zbc è una vergogna #TBC #channel 10 #ITV sul #ZanzibarBoatAccident

@O_the1: la TBC è vergognosa, invece di partecipare al lutto dei tanzaniani non fa che trasmettere dell'inutile musica.

Zanzibar: amici, parenti e abitanti sotto shock. Foto concessa da @Tanganyikan.

@shurufu rilancia la cronaca in tempo reale dalla Zanzibar Broadcasting Corporation:

 

@shurufu: alla ZBC si contano i morti. Non è ufficiale, ma pare che al momento siano 118 anche se il numero è destinato a salire.

@shurufu: alla ZBC (TVZ) un uomo ha appena riconosciuto un parente morto. È straziante.

Non appena è avvenuta la tragedia, @jenny_hauser ha cominciato a pubblicare tweet e foto al riguardo.

Nella mattinata di sabato, alcuni tweep erano in lutto e altri elogiavano i soccorritori:


@amirajammy
: è davvero triste… ciò che è successo a Zanzibar. Prego per tutti loro, wallahi! (lo giuro su Dio!).

@zeanonymouspoet: #ZanzibarBoatAccident ci sono morti e funerali in ogni edificio… Stone Town è in lacrime e il governo non fa che mentire…


@zittokabwe
: i pescatori del villaggio di Nungwi si sono comportati da eroi durante i soccorsi ai tanzaniani. Abbiamo usato i sacchi della farina presenti a bordo.

Nel 1996 affondò l’MV Bukoba, un traghetto che attraversava il lago Vittoria per trasportare passeggeri e merci tra i porti tanzaniani di Bukoba e Mwanza. I morti annegati furono circa 1000.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.