chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Giappone Accessibile: informazioni per viaggiatori disabili che vogliono visitare il Giappone

wheelchair tourism japan.

I giardini del Tempio Chion-in nella zona di Amanohashidate, Kyoto, Giappone. Le informazioni disponibili online sulla accessibilità sono scarse o nulle, e gli alberghi non facilitano la prenotazione online di camere dotate di accesso speciale per i disabili, costringendo gli interessati a lunghe telefonate. Foto di Nevin Thompson.

Con il turismo in entrata [en, come tutti i link seguenti] cresciuto del 30% all'anno dal 2011 al 2015, il governo giapponese si è posto l'ambizioso obiettivo di attirare 40 milioni di visitatori da oltreoceano entro il 2020, anno in cui i Giochi Olimpici si terranno a Tokyo, per poi raggiungere i 60 milioni entro il 2030.

Parte dell'incremento del turismo degli ultimi anni si deve alla diminuzione delle restrizioni relative ai visti per i visitatori provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese, che rappresentano la più grossa fetta dei turisti stranieri in ingresso nel paese. I viaggiatori provenienti da altre parti del mondo sono stati invogliati a visitare il Giappone grazie alle efficaci campagne di marketing che vogliono rendere più chiare le informazioni disponibili per viaggiare nel paese, spesso poco comprensibili soprattutto per problemi di lingua.

Per una comunità, però, programmare un viaggio in Giappone resta un'impresa piuttosto difficile. Per i potenziali turisti con disabilità, infatti, le informazioni reperibili online sono scarse o nulle a proposito dell'accessibilità alla maggior parte dei punti di interesse turistico, e prenotando online un albergo giapponese, difficilmente si trovano segnalate le camere dotate di accesso speciale per i disabili.

Il sito Accessible Japan vuole riempire questo vuoto di informazioni. Vi si trovano recensioni (in inglese) di hotel e attrazioni di tutto il Giappone, con aggiornamenti dettagliati sulle condizioni di accessibilità. Il sito fornisce delucidazioni su tutto, dal livello di accessibilità dei treni giapponesi alle regole vigenti in Giappone per i cani-guida, fino alle informazioni più comuni utili ad ogni viaggiatore, come l'accesso a internet e a semplici frasi in giapponese per turisti.

Il sito è ricco di splendide foto, oltre che di recensioni sull'accessibilità a molte delle più celebri attrazioni del paese, come questa dell'iconico tempio Kiyomizu di Kyoto, l'antica capitale imperiale del Giappone:

I templi di Kiyomizu-dera a #Kyoto, recensione sull'accessibilità con sedia a rotelle.

Il sito Accessible Japan è stato creato da Josh Grisdale, che risiede a Tokyo e descrive se stesso come “un tizio con paralisi cerebrale su una potente sedia a rotelle che vive in Giappone.”

A proposito del sito, Grisdale dice:

Se stai guardando questo sito, probabilmente abbiamo qualcosa in comune: la disabilità. Accessible Japan nasce dalla combinazione delle esperienze di viaggio in sedia a rotelle positive e negative. L'autore ha un'estesa esperienza da viaggiatore con sedia a rotelle elettrica. Di spirito avventuroso, odia la parola “impossibile” e si avventura senza sosta verso il prossimo viaggio… ma è anche molto apprensivo e ci tiene a raccogliere in anticipo tutte le informazioni possibili e immaginabili.

Grisdale è anche apparso in un vlog pubblicato su Life in Japan che prende in esame l'accessibilità delle reti di trasporto pubblico giapponesi.

Accessible Japan è inoltre uno spazio comunitario e un luogo dove approfondire e discutere il ruolo delle persone affette da disabilità in Giappone.

Artisti disabili di Osaka puntano a portare la danza in sedia a rotelle sui palchi internazionali.

Qui si trovano anche discussioni su questioni come l’attacco del giugno 2016 da parte di un uomo armato di coltello contro i residenti di un centro per disabili della periferia di Tokyo, che ha ucciso 19 persone disabili e ne ha ferite 26. O dell'assoluta inaccessibilità dell'edificio che ospita il parlamento giapponese:

La casa di cura Sagamihara non ha diffuso informazioni prima del massacro.

L'accesso al parlamento per i disabili.

Il blog fornisce anche suggerimenti utili per chi vive con delle disabilità in Giappone, come questa intervista (in inglese) con Yuriko Oda, presidente della PADM (Associazione dei Paziendi con Miopatie Distali) che ha anche un suo canale YouTube, Wheelchair Walker.

Accessible Japan è sempre alla ricerca di nuove informazioni da condividere con i lettori, e sta cercando attivamente persone con disabilità che abbiano viaggiato in Giappone per pubblicare sul blog dei post che raccontino le loro esperienze. È possibile contattare Accessible Japan anche per qualsiasi domanda relativa ai viaggi in Giappone.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.