chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

18 magnifiche fotografie ritraggono il popolo dei Rana Tharus nelle colline meridionali del Nepal

The silver white looks strikingly beautiful on the bright dress and black shawls.

Rana Tharus – Il bianco argento risalta splendidamente sugli abiti brillanti e gli scialli neri. Immagine di Solveig Boergen. Foto usata con autorizzazione.

Un tempo ricchi proprietari terrieri, i Rana Tharus [it] — il popolo nativo dei distretti di Kailali e Kanchanpur nella parte più occidentale del Nepal — hanno subito saccheggi, invasione di proprietà e discriminazione.

I loro villaggi isolati sono stati regolarmente depredati [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] dai banditi (i cosiddetti “dacoit” in India). E sono stati trasferiti quando la Riserva Naturale di Shuklaphanta è stata estesa, e molti hanno perso il loro territorio ancestrale durante un programma di insediamento territoriale. I Tharus a Chitwan sono stati ridotti a occupare solo il 14% della loro zona, dopo che per un programma anti-malaria fu spruzzato DDT (Dicloro-Difenil-Tricloroetano) intorno alle loro abitazioni. In passato, occupavano quasi il 90% della zona.

È un'impresa ardua trovare documenti scritti sul popolo Rana Tharus, poiché hanno vissuto in isolamento, come scrive Bikram Rana nel suo blog:

In India Rana Tharus of Khiri, and Nainital are under scheduled tribes. In case of Nepal in terms of habitats Rana Tharus are the native residents of Kailali and Kanchanpur since 16th century and are the first settlers of the two districts later they were joined by Dangauras of Dang and after the eradication of malaria and resettlement plan of Panchayat regime, Khasiyas [tribes] joined.

In India le popolazioni dei Rana Tharus di Khiri e Nainital sono definite tribù riconosciute [it]. Nel caso del Nepal, in termini di habitat, il popolo dei Rana Tharus sono i residenti nativi di Kailali e Kanchanpur dal XVI secolo, e sono stati i primi colonizzatori dei due distretti. Poi si sono uniti i Dangaura di Dang e, dopo l’ eliminazione della malaria e il piano di reinsediamento del regime Panchayat [it], e anche [le tribù] Khasiya.

Comunque, nonostante tutte le avversità, non hanno dimenticato la loro cultura e tradizione. Il loro stile di vita rimane caratteristico e i loro ornamenti sono uno spettacolo per qualsiasi fotografo e designer.

Solveig Boergen, un fotografo tedesco che vive e lavora in Giappone, ha visitato il distretto di Kanchanpur nel Nepal occidentale per catturare la vita quotidiana del popolo dei Rana Tharus. Ecco che cosa ha visto:

As the sun peeks from the window of the mud house, an old Rana lady is busy preparing meal. The mighty rays illuminate the surrounding and the dark corner of kitchen turns into a portrait painted in ochre.

Quando il sole fa capolino dalla finestra della capanna di fango, un'anziana donna Rana è impegnata nella preparazione di un pasto. I potenti raggi del sole illuminano i dintorni e l'oscuro angolo della cucina si trasforma in un ritratto dipinto in ocra.

The morning chores comprise cleaning the premises and taking the cattle out in the open.

Al mattino, una delle faccende domestiche è la pulizia dell'abitazione.

The morning chores comprise cleaning the premises and taking the cattle out in the open.

Al mattino, una delle attività è portare il bestiame all'aperto.

The young one is a helping hand in looking after the goats and bringing grass for the animals.

I più giovani danno una mano badando alle capre e portando erba per gli animali.

The lady in her bright blouse sits on a rope cot and makes clay figurines for her grandchildren to play with in the upcoming festival. She draws inspiration from the nature, the tattoos on her arms and the bright colours of her blouse.

Una donna con una camicetta variopinta è seduta su una brandina di corda e crea figurine di argilla per i suoi nipotini, che le useranno per giocare nel prossimo festival. Trae ispirazione dalla natura, dai tatuaggi sulle sue braccia e dai colori vivaci della sua camicetta.

Like William Wordsworth's Solitary Reaper, the lady reaps the paddy alone. Her bright costume stands out in the sea of yellow.

Come la Mietitrice solitaria di William Wordsworth, una donna miete la risaia da sola. Il suo costume variopinto risalta nel mare di giallo.

When her friend joins her, it seems like a competition between the traditional dress she is wearing and the modern dress her mate is adorning. Both the colours burn bright in the yellow field.

Quando la sua amica la raggiunge, sembra esserci quasi una competizione fra l'abito tradizionale che indossa e l'abito moderno della sua compagna. I colori di entrambi risplendono brillanti nel campo giallo.

The coming together of the community for a bountiful catch is a moment to watch.

Il lavoro congiunto della comunità per un'abbondante pesca è uno spettacolo da guardare.

The joy of working together and sharing the catch – there’s plenty to learn from them.

La gioia di lavorare insieme e condividere la pesca – abbiamo davvero molto da imparare da loro.

The catch is enough for everyone.

Il pesce pescato è sufficiente per tutti.

It's the marriage season and the ladies show off their ornaments.

È la stagione dei matrimoni e le donne mettono in mostra i loro ornamenti.

Mirror! Mirror! Who is the fairest of all?

Specchio! Specchio! Chi è la più bella del reame?

Tell me if I don't look good.

Ditemi se non sono bella.

And they don’t even leave the legs. They are laden with the silver ornaments.

E non tralasciano nemmeno le gambe. Sono cariche di ornamenti di argento.

Like the beautiful patchwork in their dresses, the colours chosen by Ranas form a melange of vivid colours inspired by nature.

Come gli splendidi patchwork nei loro abiti, i colori scelti dai Ranas formano un melange di vividi colori ispirati dalla natura.

The young ones, careless and carefree, play and roam around the village. Their smiles are precious and innocent.

I bambini, allegri e spensierati, giocano e girano intorno al villaggio. I loro sorrisi sono adorabili e innocenti.

Whether the young ones will follow the footsteps of their forefathers and conserve the rich culture – the future will decide.

I più giovani seguiranno le orme dei loro antenati e conserveranno il ricco patrimonio culturale? Lo deciderà il futuro.

Tutte le immagini sono usate con autorizzazione. Una versione della storia è stata pubblicata nel blog Voice of Tharus.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.