chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La donna brasiliana che era una migrante senza documenti e adesso occupa un posto nel Congresso spagnolo

La brasiliana María Dantas, in giacchetta di jeans, è stata eletta deputata in Spagna. Foto: Mariana Araújo, usata con autorizzazione.

Il testo di Maria Badet e Rodrigo Borges Delfim è stato pubblicato sul sito internet di MigraMundo [pt, come i link seguenti salvo diversa indicazione] e  proposto a Global Voices grazie a un accordo per la condivisione dei contenuti.

Per la prima volta nella storia spagnola, una deputata federale di origini brasiliane è stata eletta per occupare un seggio al Senato nel Congresso dei Deputati. María Dantas è stata eletta il 28 aprile [es] dalla Sinistra Repubblicana della Catalogna (ERC) durante il processo di rinnovo del Congresso e del Senato della Spagna.

La nomina di Dantas per l'incarico è il risultato di anni di attivismo sociale nel partito e del suo lavoro in difesa dei diritti umani in Catalogna. La deputata era la quinta nella lista del partito al Congresso, e ha ottenuto un totale di 15 parlamentari. ERC è la prima forza politica catalana nel Congresso spagnolo – in totale, si sono disputati 350 seggi per questa occasione.

María Dantas è nata nel 1969 a Aracaju, capitale dello stato di Sergipe, nella regione del Nordest del Brasile. Avvocata e attivista sociale, vive da 25 anni a Barcellona. La deputata è arrivata in Spagna per realizzare gli studi di secondo e terzo ciclo in diritto ambientale, filosofia giuridica, filosofia morale e politica e finanza. Oggi lavora per un impresa catalana nell'ambito della finanza, ma da alcuni anni dedica il suo tempo libero all'attivismo contro il razzismo e il fascismo, la difesa dei diritti umani, civili e politici delle persone.

Tra le altre organizzazioni la deputata collabora con la piattaforma Unità Contro il Fascismo e il Razzismo (UCFR). Tra i vari movimenti con i quali la deputata ha collaborato in passato si annovera Tras la Manta, movimento di supporto ai venditori ambulanti di Barcellona, l'Asociación Intercultural Latinos por Cataluña e l'Agencia de Comunicación Intercultural (Itacat).

Da circa dieci anni, ha ottenuto la cittadinanza spagnola, che le ha permesso di ottenere i diritti politici. Negli ultimi otto anni, ha partecipato attivamente nell'ambito della cittadinanza e migrazione, nell'ambito dei movimenti sociali della Sinistra Repubblicana della Catalogna(ERC).

María Dantas rende omaggio a Marielle Franco con la sua vittoria in Spagna. Foto: Mariana Araújo, utilizzata con autorizzazione.

Dantas è nata in una famiglia umile, si è trovata in situazioni di clandestinità per diversi anni in Spagna, e conosce per esperienza personale le difficoltà che questa realtà comporta. In un'intervista telefonica con MigraMundo dopo le elezioni ha dedicato la vittoria ai movimenti sociali:

Agradeço muito aos movimentos sociais pelo apoio. É importante que haja mulheres e minorias no governo para mudar paradigmas.

Ringrazio molto i movimenti sociali per il loro appoggio. È importante che ci siano donne e minoranze al Governo per cambiare i paradigmi.

Durante la cerimonia della sua vittoria alle urne spagnole, Dantas era vestita con una camicia con l'immagine di Marielle Franco, consigliera di Río de Janeiro assassinata nel marzo del 2018 [it].

La deputata eletta ha dichiarato a MigraMundo che Marielle è la sua ispirazione. Dantas racconta che ha accettato l'invito per integrare la lista del partito basandosi sul modo di pensare di Marielle [es]– sull'importanza di agire non solo dal basso ma anche dalle istituzioni.

“Mudança social é feita desde a base, mas é importante também entrar nas instituições e atuar por dentro.”

Il cambiamento sociale inizia dalla base, ma è importante anche entrare nelle istituzioni per agire dall'interno.

L'avvocata sa che non sarà facile. Alzare la bandiera dei diritti politici in favore dei migranti e vie sicure per che possano entrare nel paese e poi trovandosi il potere dei partiti politici di estrema destra nel Legislativo nazionale. Sebbene è stato questo contesto avverso che le ha dato uno stimolo ulteriore per accettare l'invito del suo partito.

Quando MigraMundo le ha chiesto sull'avanzamento dell'estrema destra in Spagna- rappresentata dal partito Vox che ha ottenuto un totale di 24 seggi, Dantas ha mandato un messaggio al deputato Santiago Abrascal, leggendario leader. Sarà la prima volta dalla caduta della dittatura di Francisco Franco, nel 1975, che un partito di ispirazione franchista avrà un posto nel Congresso spagnolo.

Ele vai encontrar uma imigrante nordestina, cabra da peste, que luta há anos em plataformas LGBTI, antifascista e anti-islamofobia.

Si troverà con un'immigrata brasiliana, popolana che lotta da anni nelle piattaforme LGBTI, antifascista e contro l'islamofobia.

Passate le elezioni, di cui il vincitore è stato il Partito Socialista con 123 seggi, dell'attuale primo ministro Pedro Sánchez, la prossima sfida è la formazione del nuovo Governo- una formazione di alleanze per ottenere la maggioranza in Parlamento.

ERC, il partito di Dantas, ha già dichiarato che non negozierà con i partiti di destra ne di estrema destra.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.