chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La App Dakuaꞌa Toꞌon Dadavi


Questa è un'applicazione per l'insegnamento della lingua mixteca nella variante to'on dadavi, parlata a San Pedro Jaltepetongo (Oaxaca, Messico). La piattaforma consente di visualizzare e ascoltare la pronuncia, l'alfabeto e il significato di parole e frasi comuni in mixteco (oltre alla loro traduzione scritta in spagnolo e inglese). È progettata per non avere bisogno di connessione internet continua, il che è un vantaggio, date le condizioni in cui si trovano alcune comunità mixteche.

È stata sviluppata dal collettivo Ñuu Ayava, che crea anche vari materiali didattici e conduce workshop, conferenze e spettacoli teatrali a favore della rivitalizzazione della lingua mixteca, in modo autogestito e senza scopo di lucro. Per questo programma possiamo contare sul supporto della comunità, sia in termini di fotografie che di informazioni linguistiche.

Il processo di preparazione ha seguito il metodo in sei fasi di Roger S. Pressman in modo che, all'inizio del progetto e per poterlo sviluppare al meglio, abbiamo studiato altre applicazioni esistenti per conoscerne i punti di forza e i punti deboli. Ciò ha incluso anche la ricerca linguistica per preparare il materiale da integrare nella piattaforma e una consultazione con la comunità sulla pertinenza del progetto, in modo da poter utilizzare le stesse conoscenze locali esistenti.

Team: collettivo Ñuu Ayava

 

Con quale lingua o quali lingue native o indigene lavora il tuo progetto?

Mixteco

In che anno è iniziato?

2018

Da quale città viene implementato?

San Pedro Jaltepetongo, Oaxaca

Nazione

Messico

Quali strumenti usi principalmente?

Applicazioni Mobili

Come viene identificato il tuo progetto / iniziativa?

Progetto comunitario (basato sulla collaborazione / volontario / collettivo)

Quali sono alcune delle sfide che dovete affrontare? (linguistiche, tecniche, socio-culturali, gestionali)

Una delle principali sfide è stata quella di conformarsi alle politiche di Google, in quanto cambiano costantemente. Un altro problema è stato la mancanza di finanziamenti e di attrezzature per lavorare (ad esempio videocamere o computer).

Quali strategie state impiegando per affrontare le sfide che avete identificato?

Con Google, cerchiamo di adattarci ai cambiamenti che ci vengono richiesti o, se possibile, obiettiamo quando non sono pertinenti. Per quanto riguarda i materiali, gli stessi membri del collettivo contribuiscono al progetto con denaro o mettendo a disposizione del tempo; abbiamo anche preso in prestito attrezzature da altre persone e cercato collaborazioni con istituzioni e collettivi.

Per chi è pensato il progetto? Hai in mente un tipo speciale di popolazione? Chi è il tuo target di riferimento?

Si rivolge principalmente agli insegnanti di Jaltepetongo e delle comunità circostanti che hanno bisogno di materiale didattico per bambini dai 4 ai 12 anni, ma può essere utilizzato anche dagli emigranti mixtechi che vogliono preservare o recuperare la loro lingua e da chiunque sia interessato al mixteco.

Quali sono secondo te gli strumenti di formazione e pianificazione più importanti che il tuo progetto richiede per andare avanti, per consolidarsi e raggiungere i suoi obiettivi?

Corsi sulla gestione dei social network, delle nuove tecnologie, della pubblicità, sulle popolazioni indigene e sulle politiche pubbliche ed educative.

Sito e Contatti

Dakua'a to'on Dadavi in Google Play

Facebook di Ñuu Ayava

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.