chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Giappone: Ancora sul massacro di Akihabara (2. Parte)

(Nota: la traduzione dal giapponese di questo post nasce dalla collaborazione del blogger e traduttore nofrills, del blogger e autore di GV Taku Nakajima, dell'utente Saifis, e dell’editor di GV Chris Salzberg.)

La prima parte di questo articolo riprendeva il lungo post [ja] del blogger boiledema [ja], dove il massacro di Akihabara dello scorso 8 giugno viene presentato in un contesto assai personale. Grazie alle informazioni raccolte dal padre, che ha lavorato nella stessa fabbrica dell'attentatore Tomohiro Kato per decenni, boiledema descrive le condizioni di lavoro. Sono proprio tali informazioni fornite dal padre a contraddire parecchi aspetti dei resoconti dei media.

In questa seconda parte, boiledema prosegue la sua analisi sul settore del lavoro interinale, esprime frustrazione sul gesto di Kato dell'8 giugno e fornisce ulteriori dettagli sulla Toyota.

Il Sistema Kamban della Toyota applicato agli umani (seconda parte)
(Titolo giapponese:人間までカンバン方式)

Questa seconda metà del post inizia con un periodo che boiledema stesso ha chiesto venisse incluso in questa traduzione, in modo da chiarire al meglio la sua posizione rispetto al gesto di Kato:

また、無差別殺人の背景には、それ以外にも生い立ち、学校生活、関自以外の職場でのストレス、その上未熟な人間性など、さまざまなものがあるだろう。犯人の心の裡は犯人にしか分からない。

Ci sono anche svariati altri [fattori] sullo sfondo di questo massacro: la storia personale [di Kato], i suoi precedenti scolastici, lo stress accumulato al di fuori della Kanto Auto, oltre alla sua personalità immatura. Nessuno oltre Kato può sapere cosa avesse in mente.

どんなに孤独だろうが、どんな心の裡があろうが、
当然、他者の命をゴミのように扱った犯人は人でなしのクソヤローだ
そこは何度強調しても間違いではない。

Al di là del suo isolamento e di cosa gli passasse per la testa, ha ucciso delle persone considerandole immondizia. Lui stesso non è altro che feccia, e nemmeno umana. Questo è un punto che non ribadirò mai abbastanza.

また、当たり前だが、製造系派遣労働者は犯罪者予備軍ではない。私の問題提起が、派遣労働者=犯罪者予備軍としての新たな差別意識を招いてしまうなら、それは本意ではない。

工場の中で、アイツ等人殺すかもしれないしな、という眼差しで見られるようになるなら、より孤立を深めてしまい、本末転倒である。

Inoltre, pur se potrà apparire scontato [meglio dirlo comunque], i lavoratori interinali dell'industria manifatturiera non sono una banda di potenziali criminali. Non era certo mia intenzione suggerire nuovi sentimento discriminatori in tal senso sollevando queste tematiche. Se i lavoratori interinali delle fabbriche cominciano a essere adocchiati come “tipi che possono far fuori qualcuno”, finirebbero per subire un'isolamento ancora maggiore. [Considerarli e trattarli come potenziali assassini] è un'idea completamente sbagliata.

だが、少なくとも犯人にとって関自での環境は、表面張力ギリギリの憎悪をあふれさせる大きな最後の一滴だったとはいえないか。

Comunque, alla fin fine si può identificare l'ambiente di lavoro alla Kanto Auto come la goccia che ha fatto traboccare il vaso ricolmo d'odio.

無論、大きくてもそれは一滴であり、そのほかの様々な要因がなければ、他の人間はあふれさせることはない。

Ovviamente, per quanto grande, non fosse che una delle gocce. Di solito non ci si aspetta che sia proprio quella a far traboccare il vaso.

また、ここ最近、若年層の雇用の不安定さ、中でも製造系派遣の悲惨さについて訴え、改善を求め地道に活動してきたガテン系連帯などの人たちがいる。

だが、こういう地道で、正当な方法に則った勇気ある行動ではなく、彼の道ならぬ残忍な行為によって派遣労働に目を向けるのはあたかも、テロに屈しているような、口惜しさもある。

Va poi aggiunto che negli ultimi anni qualcuno in ambienti come il “Gaten-kei Rentai” [il sindacato giapponese dei lavoratori edili e dei trasporti] ha denunciano la precarietà del lavoro giovanile e i deprimenti ambienti dei lavoratori interinali, lanciando iniziative per richiedere miglioramenti, pur se mantenendo comunque un basso profilo. Il comportamento violento di Kato, di alto profilo, attira maggiore attenzione, portando sempre più persone a discutere e riflettere sul problema. Ma ciò sembra dovuto a questi atti terroristici, creando così molta frustrazione.

Il post continua così:

関東自動車でも他の会社と同様、派遣労働者を積極的に活用しはじめたのは、今から大体10年ほど前だと思う。
それまで、期間工として補充していた枠を派遣に変わるようになっていた。
父から聞いていた話だと、派遣会社によって賃金も待遇もバラバラで、おおむね期間工よりも賃金は安い。しかも雇用形態はきわめて不安定で、いつクビになるか分からない。

[Un altro paio di cose sulla Kanto Auto Works]. Come altre aziende, credo che la Kanto Auto Works abbia cominciato ad assumere attivamente lavoratori temporanei circa una decina di anni fa. Prima di allora, la fabbrica aveva usato impiegati a tempo determinato, con un contratto a termine ben definito, per poi sostituirli con lavoratori interinali.
Da quanto diceva mio padre, generalmente costoro sono più convenienti [per l'azienda] di quelli a tempo determinato, sebbene ci siano differenze nei salari e nelle condizioni di lavoro [secondo quanto affermato dall'agenzia che forniva il personale]. Inoltre, lo status occupazionale è incerto [per i lavoratori temporanei], i quali non sanno mai quando possono perdere il posto

父からも、子供がいて派遣だけでは食べていけないから、工場労働の後に土方のバイトをしている人の話を聞いたことがある。
非常に優秀な人なのに、地元に職がない、学歴が無いなどの理由で派遣労働しか選択肢がない、わずかしか給料がもらえないなどの現状に父なりに歯がゆさを感じたらしい。

Una volta mio padre mi ha raccontato di un tizio con un contratto temporaneo. Doveva mantenere la famiglia, ma il salario in fabbrica non era sufficiente, così di notte lavorava come muratore.
Ci sono anche casi in cui persone con grandi doti non hanno alternative rispetto al lavoro temporaneo, magari perché nella zona dove vivono non c'è lavoro, o perché non hanno titoli di studio. Per loro, l'unica scelta è il lavoro interinale sottopagato. Mio padre era frustrato da queste situazioni.

一方で、職に対するこだわりの無い派遣を見下しているようなところもある。
ロスジェネ真っ只中の私も現在デスクワークの派遣だが、自分の会社の派遣の待遇を見ているせいか、ずっと正社員になれと言っている。

Al tempo stesso, egli disprezzava gli interinali che non si impegnavano abbastanza. Io stesso appartengo alla cosiddetta “generazione persa” [quelli che non riuscivano trovare un lavoro a tempo pieno durante la recessione degli anni 90], e ora lavoro in un ufficio come lavoratore temporaneo. Mio padre insiste perché trovi un impiego stabile a tempo pieno. Lo dice perché ha visto in prima persona come sono trattati i lavoratori interinali.
[…]

今回の犯行について、樹海に入っても誰にも気づかれず死ぬのは嫌だった。
己の存在で社会に爪あとを残したかった。そう思うなら、こんな選択肢にはまりこんでしまった彼の愚かさを呪う。

È come se non avesse voluto morire nella foresta nera [la foresta ai piedi del Monte Fuji dove molte persone vanno a suicidarsi] senza che nessuno lo sapesse. Voleva dimostrare di esistere. Voleva lasciare un segno su questa società. Se di ciò si tratta, è stato dannatamente stupido, da parte sua. [Aveva sicuramente altre mille opzioni,] ma ha scelto questa.

貧困の問題に対して、5重の排除というものがある。教育、企業、家庭、公的福祉、そして最後が自分自身からの排除だという。

Si dice che, nella povertà, ci siano cinque livelli di esclusione: esclusione dall'istruzione, dall'azienda, dalla famiglia, dall'assistenza pubblica e, infine, da sé stessi.

どうしょうもない絶望に追い込まれた人は、自分の不甲斐なさを呪い、自分を追い詰めてしまうという。理由は本当は外にもあるのに。
ほとんどの人が絶望を前に勝手に一人で死んでいるのだ。

Se guardassero all'esterno, e non dentro le loro menti inquiete, potrebbero farsene una ragione, ma quando si è disperati si maledice la propria stessa nullità, relegandosi in un angolo. In troppi casi, le persone disperate muoiono sole, per i fatti loro.

絶望の背景を他者に見出すことができたなら、それをなぜ別の手段に訴えられなかったのか。歯がゆくて悔しくて、悲しく憎らしい。
ああ、まったくお前はバカだ。バカすぎる。

Se avesse capito che la sua disperazione dipendeva da qualcun altro, avrebbe dovuto farsi sentire in qualche altro modo. Ciò mi rende molto depresso e triste. E mi suscita tanta amarezza.
Kato, sei un idiota. Proprio un idiota.

トヨタと言って思い出す話がある、3月まで一緒に働いていた人がかつて、銀座でホステスをしていたという。
今は足を洗って派遣なのだけど、そのときの顧客にトヨタの幹部がいたそうだ。

A proposito della Toyota, ricordo una mia ex collega che fino a marzo di quest'anno lavorava a Ginza come “hostess” [come sono chiamate in Giappone le ragazze che lavorano nei bar]. Da quando ha lasciato quel posto lavora in ufficio, con un contratto temporaneo. Quando lavorava a Ginza, aveva un cliente importante – un dirigente della Toyota Motor Corporation.

銀座で湯水のように金を使い、ある日幹部は彼女にドレスを送ったらしい。ベルサーチの豹柄のダッサイやつ。だけど値段だけはやたらする代物だったそうだ。

Questo dirigente spendeva i soldi come se crescessero sugli alberi, e un giorno le comprò un vestito, un abito di Versace con una fantasia leopardata, veramente pacchiano, ma che doveva costare una fortuna.

高級な銀座では、アニマルプリントは着ないけれどVIP中のVIPなので仕方なく着たそうだ。

Lei non voleva mettersi un'abito con una fantasia come quella a Ginza, ma lui sembrava essere un VIP fra i VIP, così lei, non avendo scelta, lo indossò.

ここ数年、大企業幹部の収入は増え、一般労働者の収入は減った。

[Ma sto divagando…] Negli ultimi anni, i redditi dei dirigenti delle grandi multinazionali sono andati alle stelle, mentre gli stipendi dei lavoratori ordinari sono crollati.

各地の工場で派遣労働者が買い叩かれるその一方で。

Nel frattempo i lavoratori temporanei sono costretti a lavorare nelle fabbriche a prezzi di “saldo”.

安易な手段に訴えても、嗤う奴は嗤ったまま素通りするのだ。

Si potrebbe ricorrere a facili metodi per farsi sentire, ma poi costoro ti farebbero sentire ridicolo. Ti passerebbero davanti ridendo.

それからもう一点、ここ数年盛り上がってきた派遣労働をめぐる運動について、非常に悔しい点がある。

Un'ultima cosa sul movimento dei lavoratori interinali a cui molti negli ultimi anni sembrano appassionarsi. C'è un aspetto estremamente frustrante [di questo movimento].

関東自動車は最初に述べた通り、派遣労働をすべて切ろうとしている。親会社のトヨタそのものがそういう意向である。

Come dicevo all'inizio del post, la Kanto Auto Work prevede di licenziare tutti gli impiegati temporanei. Questa è l'intenzione della casa madre, la Toyota Motor Corporation.

派遣労働をやめてしまうことで、派遣問題そのものが無きものになってしまう。
無論、国内需要が減ってしまったのも原因だが、コストがかかって組合とかが絡んでウルセー派遣使うなら、海外に移転してしまった方がいいと思われてしまったかもしれない。

Ciò significa che se nel prossimo futuro non esisteranno “lavoratori interinali”, spariranno anche i “problemi dei lavoratori interinali”.
Ovviamene ciò è dovuto anche alla flessione della domanda sul mercato interno, è una delle cause, ma forse i dirigenti pensano solo a se stessi: non è forse più semplice trasferire tutto all'estero piuttosto che doversi occupare di questi lagnosi lavoratori interinali, sostenere costi maggiori e avere a che fare con i sindacati?

派遣はなくなるが、日本の雇用そのものが空洞化し、国外に移転する。

I lavoratori temporanei spariranno, ma anche l'occupazione giapponese si affosserà e si trasferirà all'estero.

派遣がなくなった代わりに、失業者が増えてしまう。プレカリアート運動を密かに応援していた私としては
「お前らが余計なこと騒ぐから」と後々言われないか心配でもある。

Ho sostenuto in silenzio il movimento dei “lavoratori precari” [coloro che sono malpagati, insicuri e non tutelati]. Ora però temo che la genta finirà col dire: “Con tutte le loro proteste guarda cosa hanno ottenuto! Hanno peggiorato le cose! L'occupazione è stata trasferita all'estero!”

Boiledema ha poi aggiunto un'altra nota alla traduzione.

また、このような許されざる犯罪をもって、派遣労働の問題点を語ることは、元々労働運動に忌避感を抱いている人にとって、
あいつらは自分達の売名のために犯罪者さえ担ぎ上げると、より不信感を抱かれる原因になりはしないかとも思っている。

Un'altra delle mie preoccupazioni è che, fra chi è scettico rispetto del movimento dei lavoratori, parlare dei lavoratori interinali in relazone a questo tipo di crimini efferati possa provocare ulteriore sfiducia.
Potrebbero pensare: “Costoro giustificano un criminale pur di fare pubblicità al loro movimento!”

Questa la conclusione del post:

最後に亡くなられた方のご冥福をお祈りいたします。

Prego per quelli che sono stati uccisi. Possano riposare in pace.

随分犯人に同情的な話になってしまいました。無論、犯人は許されてはなりません。その点は強調しておきます。

In questo post può sembrare che provi compassione per l'omicida. Naturalmente il suo atto è totalmente inaccettabile. Voglio sottolinearlo.

会社から近いから秋葉に線香あげに行って来ようかな。

Akihabara non è lontano da dove lavoro. Ci andrò ad accendere dei bastoncini d'incenso.

——–

Aggiungiamo, infine, la traduzione (a cura di Tamara Nigi) di alcuni commenti inseriti in calce alla prima parte di questo post.

japannewsjunkie.com scrive:

Il lavoro alla Toyota ha sconvolto la mente dell'assassino di Akihabara?…

Un'avvincente analisi dell'universo di frustrazione e disumanità in cui vive il lavoratore interinale in Giappone, che molti vedono all'origine dell’attuale crisi della società giapponese….

Così si esprime Eric hu:

Grazie di questo contributo.
Non vedo l’ora di leggere la seconda parte.

eugene commenta

Sono così deluso di sapere cosa succede alla Toyota. Ho acquistato un'auto di questa marca pensando di sostenere un’azienda rispettosa della dignità dei suoi dipendenti.
Stando alle notizie che arrivano negli Stati Uniti, le imprese giapponesi per quanto possibile resistono alla globalizzazione, coltivando invece valori come la lealtà dei lavoratori verso la comunità cui appartengono. Quello che ho appena letto mi fa pensare che era solo un abbaglio.
Ero molto orgoglioso della mia Toyota quando l’ho acquistata, ma alla luce di questi fatti, è caduta la maschera.

Simon Baddeley aggiunge:

Sono particolarmente grata per le analisi contenute in questa e nella seconda parte di questo post. Ho rilanciato il tutto sul mio blog. Grazie per esservi presi l’impegno di tradurre questo mondo nascosto. Nella mia visita a Toyo il giugno scorso ho potuto apprezzare il vibrante scenario di Akihabara. Nessun segno di crisi sociale, solo spirito di ospitalità e grande cortesia – quindi è bene che ora possa farmi anche un'idea del ‘lato B’. Conosco molte persone intelligenti e creative in Giappone che sono consapevoli di queste situazioni, e pensano alle politiche necessarie per rafforzare una società un tempo accogliente e coesa, che mostra oggi fratture crescenti da ricomporre.

Hanno contribuito a questa traduzione Saifis, nofrills, e Taku Nakajima. L’autore (Chris Salzberg) si assume comunque ogni responsabilità sull'intero contenuto.

1 commento

  • Eleonora,

    Thank you so much for translating this post!! And thanks to Tamara as well for translating the first part… this blog entry was really long, but I think really significant, so I’m glad that it will now reach Italian audiences as well.

    Chris

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.