chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Egitto: gli strumenti di Internet a sostegno della libertà

Il blogger tunisino Sami Ben Gharbia ha pubblicato un video [in] in cui si illustra il ruolo della blogosfera egiziana nel denunciare violazioni dei diritti umani e quello di siti di social networking come Facebook e dalle piattaforme di micro-blogging.

Qui di seguito il video:

Ecco cosa aggiunge a proposito del video Ben Gharbia, editor di Global Voices Advocacy [in], in un suo post:

Questo video è importante per comprendere al meglio l'importanza della blogosfera egiziana nell'esporre violazioni dei diritti umani, oltre al ruolo del sito di social-networking Facebook [in] e quello della piattaforma di micro-blogging Twitter nell'organizzazione di manifestazioni e azioni di protesta, come è successo il 6 Aprile 2008 [ar] o anche in occasione dello sciopero generale del 4 maggio [in] scorso.

Tra gli altri nel video compaiono Noha Atef, blogger a attivista, che ha creato il blog Tortureinegypt.net [ar], Gamal Eid, direttore del Arabic Network for Human Rights Information [in], il blogger e giornalista Abdel Monem Mahmoud [ar] e l'attivista su Facebook Ahmed Maher [in].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.