chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Giordania: nuovo governo, aspettative e speranze

Ieri, 17 ottobre, in Giordania è stato nominato il nuovo Primo Ministro, a seguito della lettera inviata dalla maggioranza dei parlamentari al Re Abd Allah in cui si dava voce al malcontento nei confronti del Governo guidato da Marouf Bakhit. Lo stesso Bakhit ha poco dopo rassegnato le sue dimissioni che sono state accettate dal re.

Le dimissioni di Bakhit sono motivate, oltre che dalla lettera dei parlamentari, dalla vasta ondata di proteste che si sono levate contro il Governo in tutto il Paese sin dal momento del suo insediamento. Marouf Bakhit viene sostituito da Awn Khasawneh[en, come gli altri link, eccetto ove diversamente segnalato], attualmente giudice della Corte Internazionale di Giustizia.

I netizen hanno già fatto sentire la loro voce su Twitter. Il giordano Fadi Samara esprime il proprio disappunto per i continui rimpasti nelle cariche ministeriali.

@Fadisamara: Prendo atto del nuovo governo in #Giordania. Ma chi è questo Khasawneh? Quando finirà questo rovinoso sistema di rimpasti?

Mohammad Abandah è felice e ottimista per il cambiamento. Osserva [ar]:

أنا سعيد ومتفائل جدا بتعيين دولة عون الخصاونة رئيسا للوزارء في الأردن فهو شخص شريف مثقف ومشهود له بالإخلاص للوطن الحق والعدالة

@MoAbandah: Sono felice e molto ottimista perché Awn Khasawnah è stato nominato Primo Ministro della Giordania. Si tratta di una persona prestigiosa e stimata, colta e conosciuta per la sua lealtà verso la patria, la verità e la giustizia.

Ghiya Rushidat adora la suspense che sta accompagnando questo momento della vita politica del Paese. Osserva:

@GhiyaRushidat: Adoro questo senso di incertezza e poi i nuovi ministri della Cultura, dell'Educazione, degli Esteri, degli Interni e dello Sviluppo Sociale.

Naseem Tarawnah desiderava maggiori cambiamenti. Dice:

@tarawnah: Mi domando se, a parte queste poche posizioni di spicco, vedremo mai un vero cambiamento nella classe dirigente politica del Paese.

Mentre Anas H. Natour è rimasto sorpreso. Su Twitter scrive [ar]:

والله ما نمت غير ساعتين .. صحيت البلد كلها مقلوبة
@AnasNatour: Giuro, ho dormito solo due ore! Mi sono svegliato e ho trovato il Paese sottosopra!
Bandiera giordana, immagine di Argenberg ripresa da Flickr. Pubblicata con licenza Creative Commons CC BY 2.0.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.