chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Il dibattito sulla lingua inglese nelle Filippine

Lo scorso mese, un gruppo di insegnanti, studiosi e di importanti personalità ha firmato una petizione alla Corte Suprema contro le politiche del governo sull'utilizzo dell'inglese come lingua di istruzione nelle scuole, che ha provocato un vivace dibattito tra i media tradizionali e la blogosfera su quale potrebbe essere la migliore lingua ad essere utilizzata all'interno delle scuole filippine.

Wow Manila [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] ha fornito un documento riguardante la comunicazione controversa del Presidente Gloria Arroyo sulla lingua principale da insegnare nelle scuole:

“On May 17, 2003, the President Arroyo promulgated Executive Order No. 210 titled “Establishing the Policy to Strengthen English as a Second Language in the Educational System.” The salient points of the EO are the following:

* English should be taught as a second language at all levels of the educational system, starting with the First Grade;
* English should be used as the medium of instruction for English, Math and Science from at least the third Grade level;
* The English language shall be used as a primary medium of instruction in all public institutions of learning at the secondary level.”

“Il 17 Maggio 2003, il Presidente Arroyo ha promulgato l'Ordine Esecutivo N. 210 intitolato “Fissazione della Politica per Consolidare l'Inglese come Seconda Lingua all'interno del Sistema Scolastico”.

* L'Inglese dovrebbe essere insegnato come seconda lingua all'interno del sistema scolastico, cominciando dalla scuola primaria;
* L'Inglese dovrebbe essere utilizzato per insegnare Inglese, Matematica e Scienze a partire almeno dalla scuola secondaria;
*La lingua Inglese sarà utilizzata come principale mezzo di insegnamento in tutti gli istituti pubblici di secondo grado.”

Petitioner Patricia Licuanan fa appello ad una valutazione più ampia dei problemi che affliggono il sistema scolastico delle Filippine:

“It's not just English—it's the whole educational system! The deterioration of English must be understood in the context of the general decline in Philippine education. The problem we are facing is not simply the deterioration of English. It is also the deterioration of Math and Science, and it is this general decline that undermines the competitiveness of the Filipino and the Philippines. Indeed, undue emphasis on English may distract us from the bigger problem. Upgrading education in general should improve the quality of English as well.”

“Non è solo l'Inglese—è l'intero sistema scolastico! Il peggioramento dell'Inglese deve essere compreso all'interno del declino generale dell'istruzione delle Filippine. Il problema che stiamo fronteggiando non è solamente il peggioramento dell'Inglese. È anche il peggioramento di materie come matematica e scienze, ed è questo declino generale che ostacola la competitività del filippino e delle Filippine. Infatti, dare troppa enfasi all'inglese può distoglierci dal problema maggiore. In generale, il miglioramento del sistema educativo dovrebbe portare ad un perfezionamento dell'Inglese.”

Tugot  supporta il memorandum del Presidente. Il blog di Blackshama contribuisce nel dibattito linguistico. Un nagueño nella blogosfera è d'accordo con gli argomenti dei richiedenti. Filipina soul presenta due punti di vista sul problema e il suo post ha generato una discussione animata. Le scuole online delle Filippine rivisitano le proposte passate sul problema del linguaggio e parlano di misure legislative per favorire l'uso dell'Inglese nelle scuole..La mia vita nelle Filippine  si sofferma sulle politiche linguistiche del paese.

De leggere: Manuel L. Quezon III ha caricato documenti pertinenti all'argomento, nuovi articoli e opinioni e ha condiviso i suoi punti di vista su ‘il conflitto linguistico’ nelle Filippine.

Forse l'articolo più comprensibile in difesa dell'adozione della lingua Inglese proviene dal Commentario delle Filippine. Di seguito una parte delle sue opinioni:

“The main point I think is that English is an integral and inseparable and most substantial part of the Filipino cultural heritage–ineradicably a part of our intellectual, educational, and historical patrimony. Its rejection and treatment as “foreign” is a twisted form of the self-loathing that some people wish us all to practice as “nationalism.” What they actually are propagating is a romantic kind of aboriginalism that masks a more modern and leftist agenda…Nearly 100 percent of all major scientific papers are published in English, even by non-native English speakers, not only in Computer Science, but in Physics, Mathematics, Biology, Chemistry, Medicine, and the rest of the hard sciences. English is unavoidably the lingua Anglica of the world in this historical epoch, even if it irks the Filipino nationalists and their ideologies of resentment.”

“Il punto fondamentale è che l'Inglese è parte integrante, inseparabile e la più consistente del retaggio culturale filippino — una parte inestirpabile del nostro patrimonio intellettuale, scolastico e storico. Il suo rifiuto e il vederla come “straniera” sono forme contorte di autocommiserazione. C'è chi spera che quest'ultime vengano esercitate come forme di “nazionalismo”. Ciò che effettivamente stanno propagando è un tipo romantico di originalismo che maschera un programma più moderno e di sinistra… Quasi il 100% della maggior parte degli articoli scientifici sono pubblicati in Inglese, anche da parlanti non madrelingua, non soltanto in ambito informatico ma anche fisico, matematico, biologico, chimico, medico e delle restanti scienze esatte. L'Inglese è inevitabilmente la lingua mondiale in questo momento storico, anche se questo irrita i nazionalisti filippini e le loro ideologie di risentimento.”

Filippine senza confini: perché bisogna insegnare la lingua inglese?

“Because everybody else is trying to do the same. Right now, there are probably close to 400 million native English speakers, making English the third largest language next to Mandarin Chinese and Spanish…We should not dilly-dally on embracing policies that would restore the importance of English in Philippine society.”

“ Perché chiunque sta cercando di fare lo stesso. In questo momento, ci sono probabilmente quasi 400 milioni di madrelingua inglesi che fanno dell'Inglese la terza lingua più parlata, dopo il cinese mandarino e lo spagnolo… Non dovremmo esitare ad abbracciare le politiche per ridare vigore alla lingua Inglese nelle Filippine.”

Seek no more si ricollega ad un articolo scritto da Babe Romualdez sullo sbaglio di rifiutare l'Inglese come mezzo di insegnamento:

“Filipinos are clearly losing out because of that very big mistake to abolish the use of English as a medium of instruction 20 years ago. Today, a lot of employers are complaining about the deteriorating quality of our graduates, and the fact that majority of them lack the required skill and facility in the English language.”

“I filippini ci stanno sicuramente perdendo a causa di quel grande errore di abolire l'uso dell'Inglese come mezzo di insegnamento commesso 20 anni fa. Oggi, un gran numero di datori di lavoro lamentano un peggioramento della preparazione dei laureati e il fatto che la maggior parte di loro non possiede le qualità richieste in lingua Inglese.”

Una piccola azienda manifatturiera ha fornito un estratto ricavato da uno studio sulle origini del taglese: un'unione tra il tagalog e l'inglese. Un instabile sano di mente2: che combatte i tentativi di apprendere l'Inglese a scuola e di utilizzare questa lingua all'interno della società delle Filippine. Voltaire Oyzon sul perché l'Inglese è patrocinato nelle province:

“One common misconception about the Philippines is that it speaks only one language–and that is Tagalog (honey-coated as Filipino). In fact, Tagalog/Filipino speakers comprise only 29 percent of the total population and the rest are non-Tagalog…If English is a threat to the Tagalog/Filipino language because it is foreign, then Tagalog/Filipino is also a threat to all the non-Tagalog languages for the same reason. The English language, from the non-Tagalog point of view, is neutral in the sense that it is used globally.”

“Un pensiero comune è che i filippini parlino solo una lingua, il tagalog (conosciuto come filippino). Infatti, chi parla tagalog/filippino costituisce solo il 29% della popolazione, la restante parte non parla il tagalog… Se l'Inglese è una minaccia per il tagalog/filippino perché è una lingua straniera, il tagalog/filippino costituisce anche una minaccia per le altre lingue per lo stesso motivo. L'inglese, per chi parla il tagalog, è neutrale, nel senso che è utilizzato in tutto il mondo.”

Pinoy presenta un articolo che parla degli investitori stranieri e del settore imprenditoriale a proposito del peggioramento delle competenze in lingua Inglese nel paese. Ma Businessmirror riferisce che alcune compagnie giapponesi stanno lasciando il paese e si stanno trasferendo in Cina, Thailandia e Vietnam perché pochi lavoratori parlando Niponggo nelle Filippine.

hapoNessa: perché il governo vuole che gli studenti imparino l'inglese?

“Let's face it, the Philippine's biggest export is human labor, and the only thing keeping our economy afloat are those dollar remmittances. The government wants us to learn English so that we can find jobs abroad. We're not learning English for our benefit, we're learning it to serve our masters.”

“Ammettiamolo, la più grande esportazione delle Filippine è la manodopera e l'unica cosa che mantiene la nostra economia a galla sono le rimesse in dollari. Il governo vuole che impariamo l'inglese così che possiamo trovare lavoro all'estero. Non stiamo imparando l'inglese per i nostri interessi, lo stiamo imparando per servire i nostri padroni.”

ThirtySomething v4.3 cita degli studi sull'importanza di mettere in risalto la lingua madre quando si educano i bambini:

“Beyond the preachy rhetorics, other studies on bilingual and multi-lingual methods of education across the world also show that students do better in school if they are taught in their mother tongue instead of an English-only medium of instruction…Why is Malacañang then so petulant on insisting an English-homogenized medium of instruction in schools?”

“Oltre le retoriche predicatorie, altri studi sul metodo di insegnamento bilingue o multilingue nel mondo mostrano come gli studenti ottengano migliori risultati se studiano nella loro lingua madre piuttosto che utilizzando solamente l'inglese… Perché, allora, Malacañang insiste così tanto nell'adottare l'inglese come lingua di insegnamento nelle scuole?”

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.