chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Tunisia, Repubblica delle Banane?

Il 19 luglio, in Tunisia, si è aperto un acceso dibattito quando Mahmoud Baroudi, un membro del National Constituent Assembly (NAC) ha indicato [ar] il Presidente ad Interim Moncef Marzouki, come “Presidente della Repubblica delle Banane.” Tale dichiarazione è stata causa di disordini all'interno del NCA. I membri del Parlamento insieme ai tre partiti di coalizione governativa hanno richiamato immediadamente Baroudi per indurlo a ritirare le sue affermazioni, ma egli si è rifiutato. “Solamente quando avrete un Presidente che rappresenterà realmente la Repubblica potremo parlare. Non ritirerò le mie affermazioni signor Presidente (NCA President). Questa è una Repubblica delle Banane e questo è ciò che tutti voi (membri del Parlamento) rappresentate”, questa la risposta di Baroudi ai parlamentari indignati.

Baroudi ha usato il termine “Repubblica delle Banane” per commentare la controversa decisione presidenziale di licenziare il governatore della Banca Centrale [en]. Egli ha deriso soprattutto un documento presidenziale in cui si parlava della nomina di un nuovo governatore della Banca Centrale. Il documento riportava la data dell’ 11 luglio – una settimana prima che la decisione di licenziamento del precedente governatore della banca fosse approvata dalla NCA.

L’ English Oxford Dictionary definisce una “Repubblica delle Banane” come “un piccolo Stato politicamente instabile la cui economia povera, dipendente per lo più da singole esportazioni, è dominata da capitali stranieri.” Il termine dispregiativo è spesso usato nelle scienze politiche per indicare paesi politicamente instabili, specialmente del centro America, la cui economia dipende principalmente dall'esportazione di un solo prodotto, come le banane.

Tunisia: “Una Repubblica delle Banane Fascista?”

E’ stato l'autore di Le blog Boukornine [fr] ad aggiungere l'aggettivo “fascista” alla definizione di “Repubblica delle Banane” per descrivere la “nuova Tunisia”. Egli spiega così [fr] la sua scelta:

“République bananière” parce qu'aucune institution n'est respectée et qu'il n'y a aucune hiérarchisation des décisions et aucun respect de la légalité même des plus hautes sphères du pouvoir.

“Fasciste” envers les TUNISIENS non-musulmans, envers les TUNISIENS athées, les TUNISIENS juifs, chrétiens, agnostiques, déistes, diabétiques, insuffisants rénaux… envers ceux qui ne veulent tout simplement pas jeûner et qui ont tout à fait le droit de se rendre librement dans un café pendant le ramadan ! (…)

“Repubblica delle Banane” perché non una singola istituzione viene rispettata, non c'è una gerarchia nella scelta delle decisioni da prendere, ed è evidente il mancato rispetto verso la legalità, persino da parte delle più alte sfere dell'autorità. “Fascisti” contro tunisini non-musulmani, atei, ebrei, cristiani, agnostici,deisti, diabetici, e coloro che soffrono di insufficienza renale. “Fascisti” contro coloro che semplicemente non vogliono digiunare e avere il diritto di andare liberamente al caffè durante il Ramadan!

Da Paese delle olive a “Repubblica delle Banane”:

La Tunisia, grande produttrice ed esportatrice di olive è ora una “Repubblica delle Banane”, afferma [fr] Ali Gannoun su Tunis Tribune [fr]:

Le pays de l'olivier est tout simplement devenu une république bananière ou des singes règnent en maitres et des citoyens qui subissent à longueur de journées les turpitudes d'une bande de malfrats et d'imbéciles…Pauvre Tunisie!

Il Paese delle olive si è trasformato in una “Repubblica delle Banane”, dove le scimmie sono considerate maestri, mentre i cittadini soffrono tutto il giorno a causa dell'immoralità di una banda di delinquenti e idioti…Povera Tunisia!

Logo del Movimento di Ennahdha – rielaborazione Photoshop
Fonte: .tunistribune

Tunis Tribune ha anche pubblicato una versione rielaborata con Photoshop del logo del Movimento Ennhdha. L'Ennahdha presiede l'attuale coalizione di governo tripartitica in Tunisia e controlla più del 40 per cento delle poltrone all'interno del NCA.
Nella versione Photoshop del logo una banana sostitisce l'originale piccione e altre quattro banane circondano la stella della bandiera tunisina. Il Movimento Ennahdha (Ennahdha significa rinascita) è sostituito dal Movimento Nakba (Nakba significa catastrofe, e il termine solitamente viene usato in riferimento al Nakba Day del 1948, quando migliaia di Palestinesi furono cacciati dalle loro case). “Libertà, giustizia, sviluppo!”, il motto del partito, è stato sostituito da “Banane, banane, banane. Nient'altro che banane!”.

E su YouTube è comparso anche il video dell'inno della “Repubblica delle Banane”:

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.