chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Babbi Natali segreti virtuali – nello stile di Global Voices

GV Secret Santa

Un messaggio da uno dei “Babbi Natali segreti” di GV del Bangladesh, inviato a una “vittima” in Germania.

Una delle tradizioni natalizie più infantili è rallegrare qualcuno (in forma anonima) attraverso alcune sorprese, nel mese di dicembre.

Quest'anno, circa 20 autori e traduttori di Global Voices si sono iscritti per diventare “Babbi Natali segreti” virtuali di altri collaboratori di GV.  Abbiamo riscontrato reazioni giocose su internet, dall'Egitto all'Etiopia, dal Pakistan al Brasile, dall'India alla Germania.

Però, come si può tenere in sospeso qualcuno virtualmente, durante tutto il mese, senza rivelare la tua identità? Ecco alcuni consigli di chi ci ha provato e ci è riuscito!

Crea un nuovo indirizzo di posta elettronica e/o un profilo Twitter per i messaggi natalizi da inviare alle tue “vittime”. Poi, pensa a cose tangibili e intangibili da mandare. Sorprendile con una playlist di canzoni, poesie o con un premio via email.

Dai alla tua vittima ingegnosi indizi sulla tua identità. Invia messaggi in diverse lingue per depistarla. Compra regali di un rivenditore locale online per mascherare la tua sede. Inviale una suoneria. Un ritratto disegnato a mano. Biglietti di auguri. Ritwitta i suoi tweet.

E naturalmente, c'è sempre la possibilità di inviare una cartolina o un regalo per posta. Però attenzione nel fare affidamento al 100% nei servizi postali internazionali, o potreste ricevere messaggi come questo:

Solaaaaa, il mio Babbo Natale si è dimenticato di meeee.

Alla fine, tutto l'argomento ha poco a che fare con il Natale (che molti di questi amici segreti nemmeno festeggiano) e tutto ha a che fare con l'ispirare l'amicizia e la comunità attraverso i confini e godersi l'opportunità di essere creativi.

Da tutti coloro che non sono Babbi Natali “dimenticati”, GV ha avuto reazioni favorevoli:

La mia “Babba Natale” segreta è stata estremamente ingegnosa, mi ha inviato indizi geniali su di lei e da dove veniva. Molto, molto creativa. Mi ha affascinato l'intera esperienza :)

Il Babbo Natale segreto è stato il più sorprendente che abbia mai avuto. Mi ha fatto sorridere con attenti regali e messaggi. La verità è che… ancora non so chi lui/lei sia!!! Vieni fuori, per favore, caro Babbo Natale! :)

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.