chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

In Ucraina, i nuovi agenti di polizia sono diventati un fenomeno sui social media

Parenti e amici si sono radunati in piazza Sofievskaya per salutare i nuovi agenti di polizia che pronunciavano il giuramento di fedeltà. Foto di Stanislav Yandulsky, presa da Demotix.

Parenti e amici si sono radunati in piazza Sofievskaya per salutare i nuovi agenti di polizia che pronunciavano il giuramento di fedeltà. Foto di Stanislav Yandulsky, presa da Demotix.

Le nuove autorità ucraine stanno combattendo la corruzione nella polizia di stato assumendo nuovi agenti di polizia giovani. Kiev, la capitale ucraina, è la prima città ad attuare l'esperimento di “reset” delle forze dell'ordine e, dopo il primo mese di lavoro, i nuovi gruppi di polizia hanno ottenuto un incredibile successo sui social media.

La mia nuova polizia

Fin dal primo giorno in cui la nuova polizia ha cominciato a pattugliare le strade, all'inizio di luglio, le persone erano così entusiaste degli agenti giovani e cordiali che si sono messe a scattare selfie con loro. Sono così nati gli hashtag di tendenza #KyivPolice, #МояНоваПоліція (#LaMiaNuovaPolizia), e #‎Селфізкопом (#SelfieConUnPoliziotto), che sono stati tra i più usati in Ucraina a luglio. Solo durante la prima settimana, l'hashtag #KyivPolice è stato usato su Twitter più di 3.500 volte. In meno di due mesi, la pagina Instagram della nuova polizia di Kiev ha guadagnato più di 23 mila follower che si aggiungono ai 10 mila fan su Facebook.

La sconcertante popolarità delle nuove forze dell'ordine è iniziata subito dopo che le nuove autorità di Kiev hanno dato il via alla riforma della polizia. Per prima cosa, hanno licenziato centinaia di vecchi agenti sostituendoli con più di 2.000 nuovi assunti, scelti tra i 30.000 candidati che si erano qualificati. Circa un quarto delle nuove reclute sono donne. Tutti i nuovi assunti si sono sottoposti a un rigoroso allenamento sotto la supervisione di coach americani e canadesi. Per finire, i nuovi agenti hanno ricevuto un aumento dello stipendio, che ora va dalle 8.000 alle 10.000 grivnie (320-400€).

Da fin troppo tempo nella capitale ucraina (e nel resto del paese) si sarebbe dovuta fare una riforma delle forze dell'ordine. Gli agenti di polizia del paese sono famosi per essere corrotti [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione]. Inoltre, per molti ucraini è ancora vivido il ricordo dell'anno scorso quando, durante le proteste dell'Euromaidan, i dipartimenti della polizia locale hanno aiutato la Berkut, l'unità speciale del ministero degli affari interni, ad attaccare i manifestanti [uk] a piazza Maidan, nel centro di Kiev. Nell'arco di due settimane, più di 100 persone sono rimaste uccise come conseguenza dei violenti scontri con la polizia. Gli agenti hanno anche giocato un ruolo importante nell'aiutare l'allora presidente Viktor Yanukovych a scappare in Russia.

Hashtag come misura dello zelo

La reazione pubblica online alle nuove reclute è arrivata a ondate. Quando i nuovi agenti avevano appena iniziato a pattugliare le strade di Kiev, gli utenti dei social media si sono dati da fare per postare e condividere le loro “selfie con i poliziotti”. In generale il tono dei commenti è per la maggior parte positivo, pieno di eccitazione e buoni augurii, come questo post di Serhiy Herts su Facebook.

#KyivPolice

Una cosa bella. Finalmente ho parlato con i nuovi agenti. Gli ho chiesto della situazione in centro, dove sono di pattuglia. Mi hanno risposto senza esitazioni. Hanno detto che il maggior inconveniente sono le decine di richieste di selfie. Ma a loro, in linea di massima, non importa perché la relazione sociale con le persone a questo punto è molto importante. Mi hanno fatto un'impressione davvero positiva. La più importante è stata che non si ha paura ad andare a parlare con loro.

#selfiewithcop

Un altro utente Facebook, Zurab Kantariya, ha scritto: “Per la moda #SelfieConUnPoliziotto. Sono forti! Buona fortuna!”

Polizia in servizio

Poche settimane dopo, gli stessi hashtag hanno iniziato a indicare post in cui le persone condividevano la propria esperienza in cui avevano avuto a che fare con i nuovi agenti. Nonostante fossero principalmente positivi, alcuni si sono lamentati di non riuscire a contattare la polizia quando chiamavano il numero per le emergenze.

Altri utenti hanno postato una storia pubblicata da qualche giornale locale secondo la quale una squadra di giovani agenti, presumibilmente, aveva perso un'auto e delle armi durante il primo giorno di pattuglia. Il portavoce del ministero degli affari interni si è affrettato a respingere le accuse e ha affermato che dopo i primi due giorni sono stati danneggiati solo tre paraurti in incidenti non gravi.

#Kyivpolice

L'utente Facebook Sergij Panchenko ha condiviso la storia del suo incontro con la nuova polizia (sopra). Li ha chiamati per lamentarsi di un gruppo di persone che urlavano di fronte casa sua. Gli agenti hanno impiegato 18 minuti ad arrivare per controllare cosa stesse succedendo all'esterno dell'abitazione di Panchenko. Ha scritto che dopo che gli agenti hanno parlato con il gruppo di giovani che stavano urlando, i ragazzi se ne sono andati una volta per tutte. In seguito, gli agenti lo hanno richiamato per confermare che il problema fosse stato risolto.

Gli utenti dei social media hanno usato l'hashtag della nuova polizia anche per condividere le lamentele [uk] sulle nuove forze dell'ordine. Comunque, il reclamo più comune non riguardava gli agenti ma le luci lampeggianti delle loro auto che erano sempre accese. Alcuni autisti si sono lamentati perché le luci erano così forti da accecare chiunque in strada, soprattutto di notte.

Kiev è stata la prima città in cui ha iniziato a lavorare la nuova polizia. La riforma è organizzata per essere effettuata nelle principali città del paese durante il prossimo anno; Leopoli e Odessa sono le prossime della lista. Finora, sembra che agli abitanti di Kiev apprezzino il cambiamento. Secondo un recente sondaggio [uk], il 92 percento della popolazione intervistata è molto contenta e appoggia completamente la nuova riforma.

Nonostante questa ventata di ottimismo nelle strade della capitale, gli ucraini continuano a credere che l'attuale governo non stia facendo del proprio meglio per combattere la corruzione nel paese in un senso più ampio. In base ai risultati di un'inchiesta nazionale rilasciata dal Razumkov Center, un gruppo di ricerca indipendente, l'81 percento degli intervistati non vede alcun progresso nelle riforme anticorruzione condotte in tutto il paese dal nuovo governo. Quindi, mentre i nuovi agenti di polizia si godono i sorrisi e le richieste di selfie, i dirigenti dei piani alti probabilmente dovranno fare di più per guadagnarsi la fiducia della popolazione.

1 commento

  • Mario Alfani

    Hahah pazzesco, le nuove reclute con divise Americane addestrate da … Americani !! :-D
    Ma voi, sedicienti giornalisti che scrivete ‘sta roba pensate davvero di poterci prendere per i fondelli ?

    Pensate davvero che i lettori siano dei completi idioti ?

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.