chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Firefox in Quechua Chanka

Lingua: quechua (variante chanka)

FxQCH

L'iniziativa “Lliwllapaq runasimi-quechua per tutti” è un progetto di localizzazione di software open source [es, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione], nello specifico dei contenuti relazionati con il browser Firefox della Mozilla Foundation nella lingua Quechua Chanka; il coordinamento del progetto è affidato a Shara Huaman Julluni, parlante madrelingua del quechua parlato nella provincia di Abancay, nella regione di Apurímac in Perù.

URL del progetto:
Pagina del progetto: Localizzazione Firefox-Quechua Chanka

Il progetto nasce all'inizio del 2016 da una collaborazione tra il Ministero della Cultura peruviano e la Mozilla Foundation, che ha permesso di convocare l'attuale coordinatrice del progetto e far proseguire la sua partecipazione.

Accoglienza e impatto

L'iniziativa fa parte di un insieme di circa 50 progetti di localizzazione del browser Firefox a lingue indigene. Tra i gruppi partecipanti vi sono lingue di paesi come Perù, Guatemala, Belize, Messico, Bolivia, Paraguay, Colombia, Giamaica, Ecuador, El Salvador e Argentina. Gli sviluppi nella lingua Quechua Chanka comportano un progresso nella traduzione di Terminology con più di 850 traduzioni; allo stesso modo, si è portata a termine la versione Firefox Aurora che contiene 1250 traduzioni, mentre la localizzazione generale del browser raggiunge attualmente una stima di 300 traduzioni su 893 richieste.

Estado de la traducción de Firefox a Quechua Chanka

Stato della traduzione di Firefox verso la lingua Quechua Chanka

Il progetto non è ancora stato pubblicizzato apertamente alle comunità destinatarie poiché è in fase di produzione, però la sua coordinatrice avverte un interesse latente da parte di altri membri delle comunità madrelingua con le quali è entrata in contatto, molto contenti del lavoro che stanno realizzando. Questa situazione mostra l'esistenza di una motivazione per stimolare l'inserimento di altri partecipanti, ma le difficoltà per coordinare i tempi di intervento e l'accesso problematico a internet rendono impossibile farlo. Intanto, nella comunità di localizzatori del progetto Mozilla Nativo e nelle istituzioni ufficiali come il Ministero della Cultura, si è avuta un'accoglienza abbastanza positiva davanti all'aspettativa generata dal carattere innovativo della proposta.

Mezzi utilizzati: Piattaforma online per la localizzazione di Firefox Nativo.
Software utilizzato: Skype (comunicazione a distanza), Microsoft Office (editing dei testi).

Sfide e limitazioni

L'accesso al servizio e la connessione adeguata per il monitoraggio dei processi di traduzione della localizzazione sono stati alcuni dei fattori principali che hanno limitato in un certo modo lo svolgimento dei lavori. Al momento, il problema è stato risolto perché la coordinatrice del progetto ha contato sull'appoggio della famiglia per far fronte ai problemi di connessione e disponibilità del servizio ma, come dichiara Shara, in un primo momento non è stato così:

En un inicio no tenía internet en casa el trabajo lo realizaba en el internet de la calle, gastaba mucho dinero además de que había mucha interferencia y la conexión era muy lenta, había mucha bulla de los usuario y no lograba avanzar con mi propósito. Entonces nos organizamos en mi familia y decidimos invertir  parte de nuestros ingresos familiares en hacer instalar un internet  en casa  y comprar una laptop.”

All'inizio non avevo internet in casa, lavoravo con internet dalla strada, spendevo molti soldi, inoltre c'era molta interferenza e la connessione era molto lenta, c'era molta confusione degli utenti e non riuscivo a continuare con i miei propositi. Quindi, io e la mia famiglia ci siamo organizzati e abbiamo deciso di investire parte dei nostri guadagni per installare internet in casa e comprare un computer portatile.”

Un'altra sfida importante è stata l'immersione nell'uso delle nuove attrezzature e nell'ambiente tecnologico nel quale si realizzava il lavoro di traduzione. A questo proposito, è stato necessario imparare l'uso dei programmi e delle piattaforme di localizzazione di Firefox, per il quale si è sempre fatto affidamento al sostegno e alla consulenza della comunità di Mozilla.

Finalmente, si sottolinea la necessità emergente di contare su maggiori sostegni finanziari che eventualmente faciliterebbero la partecipazioni di altri attori della comunità interessati a collaborare, ma che non hanno la possibilità di contribuire attivamente al progetto.

Obiettivi a lungo termine

Per la coordinatrice di Lliwllapaq runasimi, è indispensabile che il progetto incida sullo sviluppo della lingua con pratiche che ne includano un uso concreto, rendendola funzionale e tale da influire sui diversi spazi di interazione delle comunità. Si spera che l'iniziativa possa avere un'importanza visibile per la maggior parte della popolazione madrelingua quechua che ha accesso ai nuovi mezzi di comunicazione e alle tecnologie dell'informazione, oltrepassando le frontiere e raggiungendo un'ottima diffusione del quechua attraverso l'apertura di nuovi ambiti e spazi di utilizzo. Inoltre, si prevede che queste azioni generino anche cambiamenti nell'atteggiamento nei confronti dell'uso della lingua, contribuendo in misura maggiore o minore a sradicare la discriminazione alla quale sono sottoposti molte volte i madrelingua ed evitare con questo che la lingua cada in disuso.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.