chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Un comune spagnolo sfida i suoi abitanti a dimagrire 100.000 chili in due anni

Polpo alla galiziana, piatto tipico della cucina galiziana. Immagine pubblicata da demi su Flickr (Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0).

A gennaio 2018, il comune di Narón [it] ubicato a nord ovest della provincia La Coruña, in Galizia, Spagna, ha lanciato una singolare sfida: che i suoi abitanti dimagriscano collettivamente 100.000 chili in due anni [es, come i link seguenti, salvo diversa indicazione]. Il comune ha una popolazione di 39.000 abitanti, quindi ognuno di loro deve perdere una media di 1,5 chili, anche se soltanto il 40% è obeso o sovrappeso.

Dopo un anno, ci si sta riuscendo. Fino a febbraio 2019, i residenti avevano perso in totale 46.000 kg.

Lo scopo del programma è quello di coinvolgere gli abitanti di Narón con sovrappeso – 15.000 persone, secondo i dati stimati dal Servicio Gallego de Salud– ad impegnarsi a ridurre almeno il 10% del loro peso.

De esta forma, se diminuiría el índice de mortalidad en Narón en 1,5 puntos con lo que este concejo pasaría a registrar la mortalidad más baja de Galicia, que se situaría entre las más bajas de España.

In questo modo, il tasso di mortalità in Narón si ridurrebbe di 1,5 punti. Quindi, il comune registrerebbe la mortalità più bassa di Galizia, che sarebbe anche una delle più basse di Spagna.

L'esempio è stato dato dalla sindaca Marián Ferreiro e da 14 membri della corporazione comunale di Narón, che hanno cominciato il programma “100.000 Motivos de Peso” il 25 gennaio 2018. Il primo passo del progetto è stato pesare i funzionari comunali, il cui peso in totale è arrivato a 1174.5 chili.

Nei primi mesi, il lavoro è stato quello di promuovere l'alimentazione sana e l'attività fisica con il sostegno del comune, e di associazioni, centri educativi e altre aziende sotto controllo medico, per raggiungere l'obiettivo finale: dimagrire insieme 100.000 kg in due anni.

Carlos Piñeiro, medico di Narón e responsabile del progetto, ha osservato che la sedentarietà e l'obesità erano gravi problemi comuni in questa città, dove la maggioranza della popolazione è in sovrappeso. Ad agosto 2018, non c'era un bilancio ufficiale dei risultati del progetto, ma secondo il dottor Piñeiro, i partecipanti avevano perso una media di 2.5 chili al mese.

Più di 6000 residenti di Narón si sono iscritti al programma, il quale migliora non solo la loro salute, ma anche la loro economia, perché si stima che una popolazione più sana spenda meno in assistenza sanitaria.

Grazie a questa iniziativa, il comune di Narón ha vinto il Premio della Giornata europea dell'obesità 2018 per il miglior programma di impegno pubblico [en] grazie al progetto “100.000 motivos de peso”. A questo evento “si è premiata la visibilità di un'iniziativa collettiva che tiene conto della lotta contro l'obesità, della prevenzione e della solidarietà”, ha commentato il dottor Piñeiro.

L'iniziativa non si limita alle questioni di sanità, poiché ha anche un carattere solidale: per ogni chilo di peso perduto dai partecipanti, si doneranno prodotti alimentari non deperibili o latte al Centro de Recursos Solidarios de Narón, “per stabilire pari opportunità sanitarie”, ha segnalato la sindaca Marián Ferreiro.

Inoltre, ci sono dei partecipanti minorenni, come racconta il dottor Piñeiro:

Un grupo de abuelos […] preguntó qué estaban haciendo en los colegios porque sus nietos se negaban a comer patatas fritas.

Los niños de Narón “son investigadores de su entorno y del tipo de dieta que realiza su familia y de cuánto camina”.

Un gruppo di nonni […] ha chiesto cosa si stava facendo nelle scuole, perché i loro nipoti si rifiutavano di mangiare delle patate fritte.

I ragazzi di Narón “indagano su ciò che li circonda, sul tipo di dieta seguita dalla loro famiglia e su tutto quello che si muove”.

Un'ottima iniziativa, ma… perché quel nome?

Il dottor Piñeiro ha chiarito che, sebbene l'obiettivo non sia la perdita di peso, ma la promozione di stili di vita sani nella comunità, il programma ha anche ricevuto delle critiche. Ad esempio, Yolanda Cambra, esperta di intelligenza emotiva, considera che il progetto più che essere un piano per dimagrire, proponga abitudini sane. Cambra ha scritto sul suo sito web:

Pero ¿por qué no llamarla 100.000 motivos de salud? Si centran el interés en adelgazar, están reforzando la idea equivocada que asocia delgadez con salud.

[…] La iniciativa, propuesta por los médicos de los centros de salud, consiste en varios puntos, como:

  • Rutas de caminatas por la naturaleza.
  • Talleres de nutrición.
  • Los hosteleros se suman ofreciendo menús saludables.

Pero esto no es estar a dieta, señores. Comer sano y tener actividad física debería ser el modo de vida de toda la población.

[…] Me parece estupendo que se tomen medidas para que un sobrepeso no llegue a obesidad. Pero utilizar con tanta alegría los términos “kilos” y “dieta para adelgazar” puede conseguir el efecto contrario.

Ma perché non chiamarla 100.000 motivi di salute? Se concentrano l'interesse sulla perdita di peso, rafforzano l'idea sbagliata che associa la magrezza alla salute.

[…] L'iniziativa, proposta da medici dei centri di assistenza sanitaria, consiste in vari punti come:

  • Percorsi di trekking nella natura.
  • Seminari di nutrizione.
  • Menù sani negli alberghi.

Tuttavia, questo non significa stare a dieta, signori. Mangiare sano e fare attività fisica dovrebbe essere lo stile di vita di tutti.

[…] Mi pare incredibile che si adottino misure affinché il sovrappeso non diventi obesità. Utilizzare con tanta gioia i termini “chili” e “dieta per dimagrire” può, però, ottenere l'effetto contrario.

Gli utenti di Twitter hanno anche aiutato a diffondere l'iniziativa e i suoi risultati [en]:

Grazie. Dobbiamo fermare questa tragedia.

Narón, un comune di Coruña, Spagna, ha proposto di perdere 100.000 chili in 2 anni. E vanno bene. Il potere della Medicina di Famiglia e della Comunità.

Camminare di più, mangiare meglio, divertirsi & fare compromessi.

La STORIA sta avvenendo ora. @motivosdepeso

Tweet: congresso dei pazienti a @AreaUnoArrixaca. Gli abitanti di 1 comune decidono di dimagrire 100.000 chili in 2 anni. È stato proposto da 1 medico di famiglia a Narón (Galizia).

Titolo dell'immagine: “I residenti di una città decidono di perdere 100.000 chili in un periodo di due anni”.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.