chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

“Per favore uccidimi ora”: Twitter giapponese reagisce all'insolita mascotte dell'Osaka Expo 2025

osaka expo 2025

Un residente di Osaka commenta il nuovo logo dell'Expo 2025: “Dovrebbe essere un mostro fatto di occhi?” Screenshot da FNN News canale ufficiale di YouTube.

A fine agosto, quando è stato svelato il logo dell’Esposizione universale del 2025 [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione], che si terrà ad Osaka, nel Giappone occidentale, i social media giapponesi sono esplosi in un finto spavento, ma presto hanno accolto il bizzarro ed insolito design.

Il design vincente, la scelta “E” (vedi tweet sotto), selezionato da un elenco di cinque loghi proposti, ha provocato una serie di reazioni perplesse quando è stato reso pubblico:

Perché hanno scelto la E quando c'erano così tante belle opzioni? Siamo molto confuuusi.
Quale avresti scelto?

Tenutasi circa ogni quattro anni in diverse località del mondo dal 1851, questa mostra internazionale dura per sei mesi, solitamente attirando milioni di visitatori, e ha lo scopo di mostrare [it] i risultati conseguiti dai paesi partecipanti.

Simile ad una ciambella con degli occhi blu, il nome ufficiale del logo dell'Expo 2025 è 命の輝き (inochi no kagayaki, che significa “lo splendore della vita”). Tuttavia, gli utenti giapponesi di twitter lo hanno soprannominato koroshite-kun, che si traduce approssimativamente come “Sig. per favore uccidimi ora”.

Nick Kapur, un esperto di storia del Giappone e dell'Asia orientale, i cui tweet sul bizzarro, l'insolito, o semplicemente interessante diventano spesso virali, ha raccolto una vasta gamma di meme in reazione al logo, che ha disposto in un lungo e dettagliato thread di Twitter:

Kapur ha notato che molti meme hanno sottolineato le connotazioni più grottesche o potenzialmente spaventose del logo, come in questa parodia di Kiseiju [it], una serie manga del genere horror fantascientifico:

Osaka EXPO 2025 rivela il logo.
… è Shimada di Kiseiju?

Tuttavia, non tutti erano spaventati dal logo; una persona ha utilizzato il design per creare un collare fatto a maglia per il suo gatto [ja]:

Ho lavorato a maglia il logo dell'Osaka Expo “lo splendore della vita”.

Il logo dell'Osaka Expo ha anche ispirato la creatività in cucina:

Sto solo preparando una caprese, non c'è nulla da vedere qui.

Un appassionato di pasticceria ha fatto dei biscotti [ja]:

Un po’ di farina, burro, zucchero e uova danno vita al logo!
Lo “splendore della vita” (inochi no kagayaki) è pronto per essere mangiato.

Un altro utente dei social media ha creato un personaggio di realtà aumentata (AR) per iPhone basato sul logo [ja]:

Ho creato un personaggio AR che fa apparire il logo. Gli utenti iPhone possono scaricarlo dal link e divertirsi.

Qualcun altro ha creato un videogioco in 8 bit:

Distruggi l'occhio!

Le somiglianze tra il logo e i sosia del mondo reale non sono passate inosservate:

Molte persone hanno sottolineato come il logo sia simile al frutto dell'Amazzonia guaranà.

Altri hanno provato a immaginare come potrebbe sentirsi il logo dopo essere stato disprezzato sui social media:

[didascalie]
“Disgustoso”
“Assolutamente no”
“Impossibile”

Sig. uccidimi ora: (piange per gli insulti)

Alcuni hanno scelto di guardare il lato positivo del nuovo logo:

Per quanto possa essere strano il logo dell'Expo 2025 del Kansai, almeno non è noioso come quello di Aichi del 2005.

Leggi per intero il thread su Twitter di Nick Kapur con molti altri meme e segui su Twitter l'hashtag #コロシテくん (koroshite-kun) per altre informazioni.

Questo articolo si è basato in parte anche sulle ricerche fatte dagli utenti Twitter HirokoTabuchi, @MishimaKitan e @AmelieinTokyo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.