chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

L’artista ‘Headache Stencil’ usa i graffiti per criticare il potere militare in Thailandia

Headache Stencil in posa accanto a uno dei suoi disegni che ritrae il viso del primo ministro thailandese con il corpo del gatto della fortuna maneki-neko. Foto di Headache Stencil con licenza d'uso.

Attraverso murali e graffiti Headache Stencil, l’artista mascherato, raffigura [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] la continua richiesta di riforme e democrazia in Thailandia.

A maggio 2014 le forze militari hanno preso il potere abbozzando una nuova costituzione che prevede il rafforzamento del governo da loro sostenuto, assicurando di ripristinare le elezioni e le regole civili. Promessa non ancora mantenuta.

Headache Stencil ha iniziato a fare graffiti dopo il colpo di stato nel 2014. In una intervista per Art Whore, blog sull’arte underground, ci racconta come ha cominciato:

[I] really do ‘art’ on the day military made coup in Thailand. Really angry of soldier on that day. Then go out to make graffiti.

Ho iniziato a fare ‘arte’ dal giorno del golpe in Thailandia. Ero talmente furioso quel giorno che sono subito sceso in strada per dimostrare il mio dissenso con i graffiti.

In un’altra intervista con il quotidiano South China Morning Post con base ad Hong Kong, ci spiega la ragione per cui ha scelto il nickname ‘Headache Stencil':

I’ve called myself Headache for a reason, bro…I want to give some [powerful] people a headache.

If people see my work and start noticing that things aren’t fair, I’ve achieved my aim.

Fratello, ho deciso di chiamarmi Headache per un semplice motivo… voglio far venire il mal di testa al maggior numero possibile di persone che stanno al potere.

Se le persone che vedono i miei disegni realizzano che le cose non vanno bene, ho raggiunto il mio obiettivo.

Headache sostiene che gli artisti thailandesi hanno il dovere di mostrare, attraverso la loro arte, il peggioramento della qualità della vita sotto la morsa della giunta militare. In una intervista con il quotidiano thailandese in lingua inglese The Nation, afferma:

My art reflects dictatorship, corruption and the loss of freedom in our society. It’s the artist’s most important role to mirror society’s illnesses and tell the world what Thailand is now facing under military junta rulers.

Nella mia arte si riflettono la dittatura, la corruzione e la perdita della libertà nella nostra società. Il nostro compito come artisti è quello di urlare al mondo quello che la Thailandia sta affrontando sotto le regole imposte dalla giunta militare.

All’inizio di quest’anno racconta di essere stato perseguitato dalla polizia per essersi preso gioco, in uno dei suoi graffiti, del vicepresidente del consiglio dei ministri thailandese, il quale era stato criticato per possedere più di una decina di orologi Rolex:

Headache utilizza l’immagine di una comune sveglia per mettere in risalto il contrasto con gli orologi di lusso del vicepresidente. Inoltre simboleggia il prolungamento del potere militare a capo del governo e la necessità di essere “allarmati” per la situazione mettendo fine alla dittatura. Foto di Headache Stencil con licenza d'uso.

L’illustrazione della ’Black Panther’ ha fatto notizia nei telegiornali dopo che le autorità l’hanno imbiancata. Questo disegno fa riferimento a un noto magnate sorpreso durante una caccia illegale di animali selvatici, tra i quali appunto anche una pantera nera. Headache Stencil si serve della figura di una pantera con accanto il simbolo dell’altoparlante muto, per enfatizzare il fatto che prima o poi il caso verrà ignorato dal governo:

’Black Panther’ di Headache Stencil con licenza d’uso.

Di seguito alcuni disegni street art che mostrano il prolungamento delle regolamentazioni militari e la ripetuta cancellazione delle elezioni con sistema di ballottaggio aperto:

“Quarto anno di governo militare thailandese. Dov'è la democrazia? Ci manchi”. Immagine e didascalia di Headache Stencil, usata con permesso.

“Quattro anni di regolamenti militari thailandesi. Dov’è la democrazia? Ci manchi.” Immagine e didascalia di Headache Stencil, con licenza d’uso.

“Per quanto tempo ancora starete al governo, eh? Volete posticipare di nuovo le elezioni???? Per favore… è passato già troppo tempo.” Immagine e didascalia di Headache Stencil con licenza d'uso.

Headache Stencil ha creato il poster riportato qui sotto, dopo che il governo aveva proibito la distribuzione dell’edizione del giornale Time, in cui era stata presentata la storia dell’ex leader militare e del primo ministro in carica Prayut Chan-o-cha:

Immagini di Headache Stencil con licenza d'uso.

In questo recente video intervista con il quotidiano The Online Citizen con base a Singapore, Headache Stencil va ancora più a fondo sulle motivazioni e le difficoltà che incontrano durante il loro lavoro gli artisti a sfondo politico e gli attivisti:

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.