chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

In piena pandemia, El Salvador spera di ravvivare il turismo promuovendo l'arte popolare

El Salvador Brand

Foto del Ministero del turismo [es, come tutti i link seguenti, salvo diversa indicazione], immagine di dominio pubblico.

Il 7 ottobre scorso, la ministra del turismo di El Salvador, Morena Valdez, ha lanciato il nuovo logo “El Salvador,” ispirato dal lavoro artistico di Fernando Llort. Il recente rebranding dovrebbe promuovere le destinazioni turistiche del paese, insieme al brand Surf City [en].

Il nuovo marchio “El Salvador” rappresenta gli sforzi dell'amministrazione Bukele per aumentare il turismo e intende mettere in mostra tutto ciò che il paese ha da offrire, cioè città colorate, spiagge, siti archeologici e artigianato locale.

È stato creato tramite un accordo [es] tra la fondazione di Llort “Árbol de Dios” e il Ministero del Turismo. L'accordo consentirà al Ministero di usare le opere di Llort, incluso lo stile di scrittura che viene applicato nel nuovo logo di El Salvador.

Fernando Llort [en] era un artista proveniente da La Palma [en], cittadina nel dipartimento meridionale di Chalatenango, noto per aver portato la ricchezza culturale del paese a un pubblico nazionale e internazionale. Llort praticava e insegnava l’arte naïf [it], una tecnica in cui si imprimono nel legno momenti della vita rurale quotidiana, la fauna e la flora locale.

In ogni carattere del nuovo logo “El Salvador” sono intagliate scene iconiche del repertorio artistico di Llort.

Per recuperare l'identità e l'orgoglio dell'essere salvadoregni, oggi lanciamo il marchio El Salvador ispirato dal lavoro di Fernando Llort.

Le lettere che lo formano sono intagliate con scene quotidiane, l'essenza della gente, la naturalezza e il colore del paese.

Il nuovo rebranding per il turismo promuoverà le destinazioni turistiche, la cultura, opere d'arte e d'artigianato [en] simili all'arte di Fernando Llort. Lo scopo è far riprendere l'industria del turismo che è stata decimata dal COVID-19.

El Salvador si aspetta di perdere circa 440  milioni di dollari [en] nel 2020 a causa della perdita di turisti internazionali. Si stima che, finora, questo settore abbia perso [es] fino a 120000 posti di lavoro diretti e indiretti.

Anche se l'aeroporto internazionale al momento è aperto per voli commerciali, i turisti stranieri non viaggiano molto [en]. Ci sono ancora delle difficoltà che devono essere chiarite, come i test PCR, obbligatori negli aeroporti internazionali. Eppure, secondo il Ministero del Turismo salvadoregno [es], il “Consiglio mondiale del viaggio e del turismo” (WTTC [en]), ha indicato El Salvador come una destinazione sicura dopo aver valutato gli otto protocolli di biosicurezza del Ministero. El Salvador è uno dei primi paesi nella sua regione a ottenere questo sigillo di conformità.

Juan Pablo Llort, figlio dell'artista Fernando Llort, ha espresso la sua gratitudine al Ministero per aver usato il lavoro di suo padre per il marchio. Viene citato durante una conferenza stampa [es] del Ministero:

Agradecemos este homenaje a mi padre, Fernando Llort, y nos sentimos muy honrados que pensaran en él, para exponer sus obras y diseños en esta marca y esperamos que con ello se muestre parte del rostro de la belleza de nuestra tierra.

Siamo grati per questo tributo a mio padre, Fernando Llort, e ci onora molto che abbiano pensato a lui per esporre le sue opere e disegni in questo marchio e speriamo che con lui si possa mostrare parte della bellezza della nostra terra.

Non si sa quanto questo nuovo brand aiuterà a rinvigorire l'industria del turismo. Nel 2018 Morena Valdez ha contribuito a lanciare lo slogan per il turismo “El Salvador, Grande Como su Gente” (El Salvador, grande come la sua gente), che costa [es] ai contribuenti 450.000 dollari. Lo slogan è poi diventato controverso dopo che Interbrand, l'azienda ingaggiata dal governo per creare il brand, è stata accusata [es] per aver preso la palette di colori e il concept da altri loghi internazionali per la creazione del loro logo per il turismo di El Salvador.

La notizia non ha attirato molto l'attenzione. Finora le reazioni sui social al nuovo marchio sono state poche ma per lo più positive. Una critica comune è che il design è troppo semplicistico [es], o che per riguadagnare davvero l'identità di El Salvador bisognerebbe insegnare la lingua indigena Náhuatl, le danze popolari e la tessitura a telaio.

Nessuno sa se il nuovo marchiò attirerà turisti a El Salvador dopo la COVID-19, ma l'industria del turismo di El Salvador è stata fortemente colpita dalla pandemia. Forse l'arte tradizionale può aiutarla a riprendersi.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.