chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Il vulcano La Soufrière di St. Vincent erutta di nuovo a 42 anni dall'ultima grande eruzione

Il cratere del vulcano La Soufrière di St. Vincent. Foto di Dave Brown da Flickr, CC BY-NC-ND 2.0.

Alle 6:30 circa (GMT-4) del 13 aprile, lo stratovulcano [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] La Soufrière di Saint Vincent e Grenadine è eruttato nuovamente dopo le recenti eruzioni iniziate il 9 aprile [it].

Mentre l'attività del vulcano è rimasta costante nel corso degli ultimi quattro giorni, sia le fonti ufficiali che gli utenti sui social hanno posto l'attenzione sull'eruzione più recente, avvenuta il giorno del 42esimo anniversario dell'ultima grande eruzione del 1979:

42 anni dal giorno in cui ha eruttato, La Soufrière celebra l'anniversario con un altro episodio esplosivo. Ha iniziato ad eruttare alle 6:30 ed è ancora sotto osservazione. Continuiamo a sorvegliarlo.

Ecco che ricomincia 😩

La Soufrière commemora la sua eruzione di 42 anni fa! – che meraviglia!

Un tweet, che mostra l'eruzione vista dalla vicina isola di Santa Lucia, fa vedere quanto sono vicine tra di loro le varie isole dell'arcipelago dei Caraibi, nonostante la speranza sia che le ceneri dell'esplosione più recente rimangano all'interno della Red Zone di St. Vincent, senza finire negli altri territori dell'area:

FOTO: L'eruzione di questa mattina di La Soufrière vista dal quartiere Soufrière, Santa Lucia;

Soufrière, nell'isola di Santa Lucia, si trova a circa 35 miglia dal vulcano La Soufrière di St. Vincent (foto: fonte sconosciuta)

Altri paesi, tra cui Barbados e Grenada, hanno patito le conseguenze della caduta delle ceneri, che hanno un impatto negativo sulla salute:

Un thread per le persone colpite dalle ceneri a St. Vincent, Barbados, Grenadine, Santa Lucia. Ciao, sono la direttrice dell'International Volcanic Health Hazard Network (IVHHN). UWIseismic, PAHOemergencies e altri enti consigliano le informazioni del IVHHN sui rischi per la salute delle ceneri e dei gas.

I reportage da Antigua e Barbuda avvertono che la qualità dell'aria del paese potrebbe “peggiorare drasticamente” nel caso in cui le ceneri arrivassero alle coste. Inoltre, è probabile che vi sia la presenza di anidride solforica, il gas incolore e acre che i vulcani rilasciano quando il magma si avvicina alla superficie.

Su Facebook, il Centro di Ricerca Sismica dell'Università delle Indie Orientali ha sottolineato che quando si tratta di raccogliere dati sulla caduta delle ceneri per comprenderne l'eruzione, “si tratta principalmente di calcoli e misure.” La pagina ha anche condiviso una foto di alberi di cocco piegati sotto il peso delle ceneri, osservando che “l'impatto sulla vegetazione è devastante a breve termine ma benefico a lungo termine”, essendo le ceneri ricche di minerali.

Mentre il paesaggio di St. Vincent appare sempre più desolato, sono molte le preoccupazioni per la salute degli abitanti che hanno rifiutato di lasciare le loro case all'interno della Red Zone e quella degli uccelli e della fauna selvatica:

Un fumante fiume Rabacca Dry River:

Nonostante le difficoltà, l'eruzione di La Soufrière ha unito gli abitanti della regione e ha tirato fuori il meglio dei membri delle comunità. Michelle Gormandy-Haddaway, di Kingstown, ha spiegato che gli abitanti di St. Vincent “cercano di aiutare il prossimo con il poco che hanno” – una sensazione che è stata confermata dal tweet del professore Richard Robertson, esperto di vulcanologia:

Nel bel mezzo delle eruzioni commemorative del vulcano i nostri gentili vicini ci hanno portato della frutta fresca… questo paese è fantastico!

O, in altre parole, come quelle di Heidi Badenock, utente twitter di St. Vincent:

Un altro giorno, un'altra eruzione esplosiva. Si va avanti.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.