chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La tua fantasia è il suo incubo: donne pakistane “sexy” su YouTube

Completamente vestite con i tradizionali shalwar kameez e il capo coperto con i chadar, le giovani sorelle ballano nel loro giardino privato.

Le lontane colline della valle Chilas, nel nord del Pakistan, luccicano sotto la pioggia, mentre le donne ridono e girano in tondo. Qualcuno prende un telefono e riprende questo giocoso e innocente momento privato.

Alcuni mesi dopo le due sorelle e la loro madre sono state brutalmente freddate [it] da un famigliare. Il motivo? Quel video avrebbe disonorato il nome della famiglia.

Le due donne pakistane uccise sorridono felici nel video.

Screenshot del video che avrebbe portato le tre donne pakistane alla morte. Via NewsMedia24.

Il video è stato pubblicato online ed è passato da telefono a telefono nella loro comunità conservatrice, diventando motivo di “vergogna” per la famiglia.

Con la loro uccisione, il famigliare ha cercato di eliminare il disonore che le due donne hanno portato alla famiglia, in nome della ghair’at (rispettabilità in lingua urdu).

Per molti il video delle due sorelle pakistane potrebbe sembrare completamente innocuo, ma nel loro luogo d'origine, due donne che danzano sotto la pioggia, anche se completamente vestite, sono percepite come erotiche.

“In una società in cui la segregazione (tra sessi, ma anche tra classe e genere) è così marcata, la partecipazione alla vita mondana di una qualunque ragazza pakistana è considerata eccitante”, afferma il regista e blogger pakistano Ahmer Naqvi in un'email a Global Voices.

Le sorelle di Chilas non sono le uniche donne pakistane che hanno visto un loro momento privato essere violato e sessualizzato per un consumo pubblico.

Digitando “donne pakistane che ballano” nella barra di ricerca di YouTube – sito vietato in Pakistan – si hanno centinaia di migliaia di risultati. Molti di questi video sono momenti privati catturati durante feste famigliari, matrimoni o eventi scolastici. Spesso sono ripresi con un telefono e non stupisce che vengano diffusi senza il consenso dei soggetti immortalati.

I titoli, le descrizioni, ma anche i commenti di questi video sono quasi sempre maliziosi. A questo proposito, per mettere in luce il modo in cui questi video girati per scopi privati vengono strumentalizzati, abbiamo selezionato alcuni video di YouTube che mostrano donne pakistane che ballano e, dopo aver oscurato i loro volti, abbiamo creato il seguente video:

Le donne pakistane sono hot e sexy su YouTube

Il video si apre con una donna che balla una danza pakistana tradizionale durante una festa famigliare, ma il suo titolo è “Ragazza pakistana balla durate una festa scolastica a Islambad”.

Analogamente, il video di una studentessa che imita una danzatrice di Bollywood girato in  classe è intitolato “Giovane ragazza pakistana HOT balla a Lahore”. Questo video è stato strumentalizzato da molti su YouTube, inclusi i jihadisti che se ne sono serviti per la loro propaganda

Il video “Ragazze pakistane hot ballano su una musica pashto ad Abbotabad” quasi sicuramente non proviene da Abbottabad, dove Osama bin Laden è stato ucciso. Inoltre, la ragazza “hot” nel video probabilmente non è pakistana e i suoi movimenti non vanno al ritmo della canzone pashto, che è stata palesemente aggiunta in un secondo momento. Infatti lo stesso video è stato caricato con titoli e tracce musicali differenti su YouTube.

Questi e molti altri video sono sistematicamente etichettati e intitolati con un significato erotico con lo scopo di fare audience. Ahmer Naqvi si è appropriato di questa tattica e l'ha utilizzata nei suoi video. A questo proposito spiega: “Tutti i miei video su YouTube hanno nei titoli parole come “hot”, “rapporto a tre”, “coppie pakistane”, ecc. perché tutti i desi – asiatici del sud – le cercano, ed è il modo migliore per ottenere un successo sicuro”. Il breve video di Naqvi, Pakistani Sex Scene, non ha alcuna scena di nudo, eppure è stato visto più di 650,000 volte YouTube e altre 630,000 su Vimeo.

La privacy è un'illusione, la fantasia è reale

Le donne pakistane danzano e cantano anche nelle città più conservatrici, ma di solito solo in presenza di persone fidate. Molte non danzano mai di fronte a ghair (estranei) per evitare di gettare un'ombra sull'onore della propria famiglia. Eppure la privacy di molte donne è ripetutamente violata attraverso la condivisione indiscreta di video e immagini.

“Non sai mai quando una delle tue immagini innocenti, catturata mentre ti diverti con i tuoi amici o mentre mostri un nuovo vestito o taglio di capelli, è utilizzata come allusione sessuale in video odiosi”, afferma l'attivista digitale pakistana Fariha Akhtar in un'email a Global Voices.

Questo fenomeno indica un problema più grande. “La mancanza di comunicazione su sesso e sessualità è un problema di tutta la società”, afferma Ahmer Naqvi. “I giornali che parlano di come i pakistani cercano e approcciano il sesso sul web è solo un sintomo che si manifesta in vari modi. In un certo qual modo, questa sessualizzazione intenzionale riguarda anche la fantasia.”

Sembra che anche le sorelle di Chilas stessero vivendo una fantasia: ballare liberamene sotto la pioggia. Ma la dura realtà è che in Pakistan, per alcune donne, anche una semplice fantasia può avere conseguenze mortali.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.