chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Egitto: scontata la vittoria di Obama?

Ora è ufficiale, Obama è il 44° Presidente degli Stati Uniti d'America, e i blogger egiziani rivelano posizioni contrastanti sul nuovo presidente del mondo … ehm … americano.

Sul suo blog [ar] Ahmed Doreiny ha scritto che la vittoria di Obama era scontata.

معلوماتي تقول أن هناك مرشحان رئيسيان للانتخابات الامريكية:باراك أوباما وجون ماكين،لكن الأمر الواقع،ومن قلب إحدي
اللجان الانتخابية في نيويورك، يجعلني أقول لكم أن أوباما ينافس نفسه تقريبا.

كل الشباب في اللجان الانتخابية يقولون: أوباما..السيدات الثلاثينيات والاربعينيات يقلن :أوباما..يرتدون التي شيرتات التي تحمل صورته،يتحدثون عن التصويت له كما لو كان أمرا بديهيا.
Per quanto ne so, i candidati alle presidenziali erano due, Barack Obama e John McCain, ma in realtà da quanto ho potuto constatare, l'unico avversario di Obama era Obama stesso.

Igiovani ne invocavano il suo nome, così come le donne tra i 30 e i 40 anni che indossavano anche le magliette con la sua immagine. Tutti parlavano come se votare per lui fosse una cosa ovvia.

Anche Sara – One Long Road – offre il suo benvenuto [in] a Obama:

Spero proprio che sia sincero, onesto e trasparente.
Essendo il primo presidente afro-americano, avrà molti occhi puntati addosso e notevoli pressioni a cui spero resista.

Intanto Mohaly scrive [in]:

Non sogno certo che il Presidente americano possa prendersi cura di noi, perché la politica è solo questione di scambi vantaggiosi. Ma sono davvero felice che Obama abbia vinto le elezioni perché rappresenta qualcuno che ha sfidato tutto e tutti, che ha superato tabù e luoghi comuni, ed con tenacia ha pianificato e raggiunto i suoi obiettivi.
Rispetto il popolo americano per aver avuto il coraggio di ammettere che per 8 anni hanno fatto la scelta sbagliata, ci vorrà del tempo per rimettere a posto le cose (il 67% degli Stati USA ha scelto di cambiare)!
Obama è davvero un Presidente internazionale, nato alle Hawaii da padre africano, ha trascorso l'infanzia in Asia ed è cittadino americano …. Padre nero, madre bianca…. Padre musulmano, madre laica, figlio cristiano… è raro trovare tutti questi elementi in una persona.

Chiudiamo con l’opinione [in] fuori dal coro di “An Egyptian”:

Obama, ti auguro di morire prima che tu possa diventare Presidente.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.