chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Cina: Obama, ce la farai?

Obama ha giurato come primo presidente Afro-americano, con un supporto popolare alle stelle. La cerimonia ha attirato due milioni di persone [in], e il suo discorso è stato sporadicamente interrotto da scroscianti applausi e acclamazioni. Una folla enorme ed esuberante ha ripetutamente scandito “O-ba-ma!”, la gente cantava e ballava con le lacrime agli occhi nel dare il benvenuto al nuovo leader. Pur trovandoci nel bel mezzo del vortice invernale della crisi, quest'uomo è stato investito di grandi speranze e autorità, le prime trasformazioni di cui ha bisogno la gente.

Molti cinesi trovano tutto ciò sbalorditivo.

Non che queste scene ci siano estranee. Al contrario, sono tutte fin troppo familiari. Fasto e cerimonie non sono mai state assenti nel Paese. La gente non può fare a meno di rievocare quelle immagini degli anni Sessanta quando una massa inebriata di milioni di persone sfilavano su Piazza Tiananmen, e il Presidente Mao le salutava dalla balaustra. La gente gridava in coro “Viva il Presidente Mao”, con gli occhi lucidi perchè uno dei tanti sogni, il più importante, era poter vedere il grande leader Mao in carne ed ossa.

Mao e la massa
Mao e la massa

Obama e la folla
Obama e la folla

Ecco perchè, oggi che in Cina la fede nello Stato autoritario è assai meno fervida, molti di noi sono rimasti sorpresi di fronte agli Americani, perplessi dal loro “fanatismo”. Si tratta quasi di un culto della personalità, una tradizione ampiamente dimenticata, aspramente criticata e per lungo tempo associata in Cina al dispotismo. Cosa è successo all'America democratica?

Su Tianya, un post seguito da due pagine di commenti [cin] avvia un'interessante discussione su Obama.

yshocker si chiede, stranito di fronte all'ineguagliato entusiasmo dell'America:

我就不明白了,一个总统上任,啥事都没干呢,就搞那么大动静,这是选秀还是干嘛呢,奥巴马说得再好听,那也是嘴皮子功夫了得,到底是怎么样一个人,还是未知呢!

Non capisco; un nuovo presidente è salito in carica, non ha ancora fatto nulla ma già appassiona così profondamente! Si tratta forse di un talent show? Non importa quanto siano suadenti le sue parole, si tratta solo di moine. Non si sa ancora che razza di persona sia!

Tuttavia Fate-parlare-anche-me (让我也说几句吧) proclama:

看好前景

Scommetto che avrà un grande futuro!

Invece Giornalista AV (AV记者) prende in giro Obama e chi si attende sempre che l'America salvi la Cina e le serva d'esempio:

奥巴马上台了,有人出自内心的欢呼,有人似乎找到了新的靠山般的欢呼;这种欢呼,每四年都会来一次。但是这么多年来,他们为之欢呼的人物,为他们改变了什么了么?什么都没有!

Obama si è insediato, alcuni lo acclamano vivamente ed altri lo applaudono come se avessero trovato un nuovo protettore; ogni quattro anni l'applauso riecheggia. Ma per tutti questi anni,questi personaggi cui la gente inneggia hanno mai cambiato qualcosa? Nient'affatto!

八滋 Bazi riflette sui millioni di dollari spesi per la cerimonia:

我倒是觉得奥巴马这孩子实诚。 上任第一天,就烧了一把大火。 一亿多美元的钱砸下去办派对,该能拉动多少美国人民的内需阿。这真金白银地花出去,可比什么动动嘴皮子的就职演说更能传递信息。[洋人不是常说lip-service is cheap嘛]
建议我国ZF向奥先生学习。多办大办派对呀,音乐会呀。

Penso che Obama sia proprio un ragazzino onesto. Ha “acceso il fuoco” nel suo primo giorno in carica. I 100 million spesi per organizzare la cerimonia d'inaugurazione possono espandere drammaticamente la domanda interna. Questi dollaricomunicano il messaggio più efficacemente di qualsiasi parola pronunciata nel discorso. (Gli occidentali spesso dicono che “le parole non costano nulla”)
Suggerisco al nostro governo di imparare da Obama. Organizzate grandi feste e concerti.

Malgrado l'immagine dell'America durante gli otto anni dell'amministrazione Bush sia stata negativamente caratterizzata dalle guerre e da una scarsa inclinazione alla diplomazia, un buon numero di commenti sui forum online rinnova tuttavia la fiducia e la speranza nel nuovo presidente, a prescindere dai problemi. Per essere più precisi, l'approvazione va agli ideali americani di libertà e democrazia.

L'iniziatore [cin] della discussione dice:

美国先贤的理想是人类历史迄今为止最为重要、最具历史意义的“思想革命”。

Credo che gli ideali dei padri fondatori continuino a essere la più importante e significativa “rivoluzione delle idee” nella storia dell'umanità.

美国建国者的理想之所以可贵,盖因他们宣扬的价值观是符合人性的(没有人喜欢被奴役、被限制自由——贱人除外,呵呵),是要所有人(或套用时髦的“最大多数人”)幸福而非极少数权贵的骄奢淫逸,是对掌权者憎恶至少是不信任因而必须加以限制的,是符合理性人的追求但同时对理性抱有适度怀疑的,,所以,除了宗教的固执和非理性的偏见,全世界的人民都能认同。

Questi ideali sono preziosi perchè sostengono valori che sono in armonia con la natura umana (nessuno desidera essere ridotto in schiavitù, o subire restrizioni della propria libertà, eccetto esseri spregevoli, haha); promuovono la felicità di tutti (o, come si suol dire, della “maggioranza”), anzichè la dissipatezza di un pugno di funzionari influenti; aborrono, o quanto meno diffidano, dei detentori del potere e per tanto impongono loro dei limiti; concordano con quanto perseguito dall'individuo razionale e ciò nondimeno conservano un moderato scetticismo nei confronti della razionalità. Chiunque, eccetto quelli che sono accecati dall'intransigenza religiosa o da pregiudizi irrazionali, può identificarsi con questi ideali.

Nel suo commento accq si riconosce nelle parole di Obama, particolarmente laddove illustra come un Paese possa essere influente:

奥巴马在他的演讲中说,美国的强大不是源于它的坚船利炮,而是源于自由、平等的理念和机会均等的社会体制,这是一切创造力的源泉。可惜很多中国人并没有认识到这一点。

Nel suo discorso Obama afferma che il potere dell'America non deriva dalle armi e dalle fregate, bensì da un sistema sociale che persegue la libertà, l'uguaglianza e l'equità. Questa è la fonte di ogni creatività. Peccato che molti cinesi ancora non se ne siano resi conto.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.