chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Thailandia: diverse camicie colorate per diverse fazioni politiche

Camicie rosse. Camicie gialle. Camicie blu. Camicie bianche. Camicie arancioni. Camicie viola. Camicie nere. Bisogna stare attenti a cosa s'indossa oggi in Thailandia. Le idee politiche sono determinate dal colore della vostra camicia. Un blogger suggerisce ai turisti di indossare camicie a fiori onde non essere identificati con qualche corrente politica.

I due principali gruppi politici in conflitto sono le Camicie gialle e le Camicie rosse. Le prime appartengono all’Alleanza del Popolo per la Democrazia [en, come i link seguenti salvo diversa indicazione]. Le secondo sono i sostenitori del Fronte Unito per la Democrazia contro la Dittatura. Le Camicie gialle si oppongono all'ex Primo Ministro Thaksin Shinawatra [it], estromesso dal potere nel colpo di stato del 2006. La maggior parte delle Camicie rosse sostiene Thaksin.

Le Camicie gialle hanno adottato tale colore nelle manifestazioni in onore di Re Bhumibol Adulyadej, la figura più rispettata oggi in Thailandia. Ma ciò non significa che le Camicie Rosse si oppongano al Re. Non significa neppure che siano di sinistra. Hanno adottato tale colore solo per differenziarsi dal giallo.

Le Camicie gialle l'anno scorso hanno accusato i due Primi Ministri di essere dei fantocci di Thaksin. Per forzare un cambiamento nel governo, le Camicie gialle hanno organizzato provocatorie azioni di strada lo scorso agosto. Hanno occupato il Palazzo del Governo per diversi mesi. A dicembra hanno provocato la chiusura dell’aeroporto di Bangkok, danneggiato i trasporti nel Paese. Le Camicie gialle hanno acconsentito a bloccare ogni protesta quando un tribunale ha vietato agli alleati di Thaksin di candidarsi a cariche pubbliche. (Vedi la pagina speciale di Global Voices sulle manifestazioni delle Camicie gialle).

Qualche giorno dopo che queste ultime avevano dichiarato vittoria, le Camicie rosse hanno iniziato a organizzare altre azioni di strada. Anche loro hanno occupato il Palazzo del Governo qualche settimana fa. Sono stati in grado di radunare decine di migliaia di dimostranti a Bangkok. Li hanno sostenuti i tassisti che hanno usato i loro veicoli per bloccare il traffico a Victory Monument, incrocio assai trafficato di Bangkok. Le Camicie rosse sono riuscite a ottenere la cancellazione del raduno di ASEAN a Pattaya, tra l'imbarazzo del futuro Primo Ministro Abhisit Vejjajiva. Ora c'è lo stato di emergenza a Bangkok, ma le Camicie rosse non se ne curano.

Le Camicie rosse mostrano delle armi sottratte ai soldati. Foto di arjin su Flickr

Le Camicie rosse mostrano delle armi sottratte ai soldati.
Foto di arjin su Flickr

Jonny Foreigner fa notare le somiglianze tra Camicie gialle e Camicie rosse:

Le Camicie gialle hanno ottenuto ciò che volevano causando il caos e chiudendo l'aeroporto nazionale, così le rosse (con una forte presenza di gente fuori Bangkok) hanno fatto lo stesso convergendo nel cuore della capitale -bloccando le strade e provocando molti inconvenienti in città.

Chi sono le Camicie rosse? Cosa vogliono? Le Camicie gialle le descrivono come dei seguaci ignoranti di Thaksin. Siam Report propone un articolo che confuta questo stereotipo:

Girando anche dei rapporti secondo cui le Camicie rosse sono individui benestanti, che hanno automibili proprie e vivono nella capitale o nei paraggi. Richiedono una democrazia vera e l'eliminazione di quanti non sono stati eletti e che spesso interferiscono col processo politico. Non sono tuttavia interessati al ritorno di Thaksin e né gli giurano fedeltà. Le Camicie rosse non possono più essere abusate e ridicolizzate come gruppo monolita di “tirapiedi maleducati di Thaksin”, com'erano prima definiti normalmente su alcune testate.

Le Camicie gialle oggi non sono attive. Ma le Camicie rosse hanno dovuto confrontarsi con dimostranti “colorati” di un diverso colore: le Camicie blu.

Le Camicie blu sono emerse quando le Camicie rosse hanno portato serie sfide al governo. Primo, hanno detto di voler solo proteggerei luoghi pubblici, come l'aeroporto. Ma le Camicie rosse le hanno subito accusate di essere dei teppisti mandati dal governo. Nirmal Ghosh scrive del confronto tra le Camicie blu e le Camicie rosse che può far luce sui veri leader delle Camicie blu.

Di primo mattino (le Camicie rosse) hanno iniziato a marciare sulla collina del Royal Cliff Resort, il luogo dell'incontro, ma sono arrivate faccia a faccia con qualche centinaia di milizie pro-governo, bene organizzate con magliette blu scuro appena stampate che dicevano “Proteggiamo le istituzioni” – riferendosi, come istituzione, alla monarchia.

Tutte le Camicie blu erano armate con bastoni, mazze e spranghe di ferro.

Gli scontri sono avvenuti in due luoghi, ciascuno con circa 1.000 Camicie rosse contro 150 Camicie blu. Gli uomini in blu avevano poster del re e della regina.

Gli uomini con le Camicie blu – chiaramente una milizia – in pratica si sono rifugiate dietro l'esercito, i cui ufficiali non hanno fatto alcun tentativo di disarmarli.

Secondo due testimonianze, le Camicie blu sono state organizzate dal sindaco di Pattaya, che è il figlio di “Kamnan Poh” – un controverso caporione della provincia.

Come hanno reagito i residenti della Tailandia non direttamente coinvolti nella crisi politica? Quando le Camicie rosse stavano lasciando il luogo del convegno ASEAN a Pattaya, un gruppo di persone che indossavano delle Camicie nere hanno iniziato a tirar loro delle pietre. Chi sono costoro?

Alcuni hanno confrontato i dimostranti. Guardate questo video su come le Camicie rosse sono state allontanate da alcuni passanti arrabbiati:

Forse la decisione di molti tailandesi di indossare colori “neutri” può essere interpretata anche come una posizione politica. Via Twitter, le altre Camicie “colorate” in Thailandia dicono:

sajal: no.. sarai sconfitto da entrambe le parti … RT @jamiemonk: Io indosserò Camicie arancioni da adesso.

stickmanbkk: Camicie rosse, Camicie gialle. Io indosso la mia camicia bianca!

thaicam: un amico sostiene: Forse è tempo di mescolare Rosso+Giallo e creare Camicie viola che in realtà manifestano per il Paese, non per le varie ideologie.

bangkokpastor: Camicie gialle, Camicie rosse e adesso Camicie blu? Ci vorrà un po’ per indossare dei colori neutri.

Tbarrett: Sono in ansia per la manifestazione di domani qui a Bangkok. Camicie rosse! Camicie gialle! Chi vincerà il Gran Premio di Dumbass?

gregkjorgensen: Strano come le Camicie rosse E le Camicie gialle urlino per la democrazia, ma sono incapaci di accettare i risultati dell'elezione se non va come vogliono loro.

PT789: L'ultima voltaq sono state le Camicie gialle a invadere la città, ora sono le Camicie rosse, quando finirà questo “ping pong politico”

C'è un'altra possibilità per i thailandesi: vestirsi di rosa. Le Camicie rosa vogliono una formazione politica basata sull'amore. La cantante pop Jintara in un video musicale per la canzone “Mop see chom-poo” che predica la dottrina delle Camicie rosa.

 

Shameless Mack avverte i turisti di indossare solo Camicie floreali in Thailandia:

Indubbiamente la situazione sta diventando sempre più instabile. Le Camicie rosse sono in grado di spostare le loro forze da un posto all'altro. Mentre le Camicie gialle – quelle che hanno chiuso l'aeroporto lo scorso novembre/dicembre – non sono ancora riapparse, e l'emergere delle Camicie blu non fa presagire nulla di buono. È ancora peggio che nella prima apparizione, quando le Camicie blu hanno provocato delle violenze.

Ancora una cosa: non uscite per strada indossando Camicie a tinta unita. Giallo e rosso indicano già un'affinità politica, e ora blu scuro è un altro gruppo. Chissà che nuovi colori non divengano “caldi” da indossare domani.

Cosa fare? Usare solo camicie multifloreali.

Foto riprese dalla pagina su Flickr di Y-Not

1 commento

  • Cornelio BERGANTINO

    Chiarirei che le magliette devono essere:
    multifloreali perché un solo fiore o un solo colore potrebbe richiamare comunque una tendenza politico-culturale.
    es. fiori gialli, rosa, garofano, giglio ecc…

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.