chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Iran: il lato artistico delle proteste

Blogger e artisti online hanno creato disegni e vignette per aggiungere un tocco artistico al crescente movimento di protesta sorto in reazione ai  risultati delle elezioni presidenziali del 12 giugno [in].

Insieme alle proteste che chiedono l'annullamento del voto, continua la repressione del governo contro i cittadini che manifestano. Intanto, il mondo ha potuto conoscere sia gli slogan che le vittime della protesta grazie ai citizen media.

Lego Fish, blogger, disegnatore e vignettista, presenta [fa]:

immagine di LegoFish

Vote For Iran, [fa] sito olandese che pubblica notizie sull'Iran provenienti sia dai citizen media che dai media ufficiali, presenta:

Vote For Iran

Nik Ahang Kosar, famoso vignettista e blogger, ha ritratto Neda, la ragazza colpita a morte durante una manifestazione, come un angelo, mentre il suo uccisore nella vignetta dice:  ‘È colpa tua!’.

Neda

Di seguito un'altra creazione dedicata a Neda su FaceBook da Aslan:

Neda su FaceBook

L'esempio finale qui sotto, è un'immagine che, a quanto si dice, è stata distribuita dai cittadini per le strade dell'Iran e dice “Dio è Grande – Le bugie sono il male, i fucili sono il male, i proiettili sono il male”.

Dio è Grande - Le bugie sono il male, i fucili sono il male, i proiettili sono il male

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.