chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Iraq: elezioni rilanciate al meglio nella Twittersfera

Exclusive #iraq10 picture from polling station in #Baghdad: www.mict-international.org/1a.jpg

Foto esclusiva di #iraq10 da un seggio di #Baghdad: www.mict-international.org/1a.jpg

Si è appena chiusa la giornata eletoriale Iraq e la Twittersfera è stata in fermento con continui aggiornamenti fin dal primo mattino.

Per rilanciare gli aggiornamenti è stato attivato un servizio speciale su @iraqelections [in] dove “30 corrispondenti da tutto l'Iraq riportano su Twitter gli eventi delle elezioni dalle 10 del mattino, ora per ora, con le loro testimonianze dal territorio.”

@iraqelections [in] esorta i lettori:

Seguite i nostri dispacci su #iraqelections [in] domenica in diretta su Twitter. 40 giornalisti #pubblicano [in] continui aggiornamenti sulle elezioni!

Un altro annuncio [in] recita:

Siamo in diretta – traduzioni sono in corso! Seguiteci per aggiornamenti in diretta su #iraqelection [in] dall’ #Iraq [in]. Partecipate al dibattito #iraq10 [in]

Aggiornamenti dai corrispondenti sul territorio sono tipici di molte elezioni in tutto il mondo, ma l’ Iraq è un caso speciale. Bombe sono esplose durante la giornata e si sono verificati scontri tra varie fazioni.

Su @iraqelections, grazie a Twitter i vari corrispondenti hanno fatto un fantastico lavoro tenendoci aggiornati grazie agli strumenti del social networking.

In un aggiornamento, Laith [in] riferisce:

ليث بغداد عشرات العوائل من منطقة الكرادة يحرمون من التصويت لعدم ورود اسمائهم في سجل الناخبين #iraq10 [in] #iraqelection [in]
Laith: Baghdad: A decine di famiglie della regione di AlKaradah è stata negata la possibilità di votare perché i nomi non erano nel registro dei votanti

Da Sulaimaniya, Jamal [in] scrive:

#SULAIMANIYA [in], Jamal: I seggi sono chiusi. Alla stampa non è permesso entrare e controllare il conteggio dei voti. #iraq10

Altrove nella Twittersfera, @iawia1 [in] osserva:

Oggi l'Iraq sta avendo l'elezione più democratica nella regione. Spero sia d'esempio per il Medioriente #iranelection [in] #iraqelection [in] #iraq [in]

L'americano @jeffmeyerson [in] appare ottimista:

Celebriamo con gli iracheni che amano la libertà perché oggi  sostengono la propria causa per la democrazia. #Iraq [in]

Miguel Marquez [in], corrispondente di ABC News, riassume la giornata dicendo:

#Iraq [in] elezioni: 38 vittime,73 feriti. Quasi 40 esplosioni. Ciò nonostante gli iracheni sono andati a votare. Sembra che il numero dei votanti sarà più alto fuori Baghdad

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.