chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Libia: evacuazione in corso, mentre arrivano i primi aiuti e giornalisti

Mentre il dittatore libico Muammar Gheddafi rimane avvinghiato al potere, uccidendo gli oppositori con la più brutale e orrenda offensiva mai vista finora, continua a crescere il flusso di quanti cercano di fuggire dalla Libia. E mentre il numero di morti aumenta, convogli di aiuti e giornalisti iniziano a filtrare all'interno del Paese.

Wounded and dead civilians have been reported in the cities of Al Baida and Bengasi, Libya. Image by Palmina C Appussi, copyright Demotix (19/02/11).

Caos negli ospedali di Al Baida e Bengasi. Foto di Palmina Appussi, copyright Demotix (19/02/11)

Ecco una serie di messaggi condivisi poco fa su Twitter riguardo le evacuazioni in corso, e allo stesso tempo sugli aiuti umanitari e i giornalisti che lentamente riescono a entrare nel Paese:

@miguelmarquez: Il traghetto Maria Dolores ha finalmente lasciato il porto libico con a bordo 167 americani e altre 118 persone di diverse nazionalità. Prossima fermata La Valletta.

@aratweets: Dopo essere rimasto bloccato da mercoledì, il traghetto Maria Dolores ha lasciato #Tripoli verso #Malta… C'è un mio amico tra gli evacuati. #Libya

@SimonKSayz: Costi quel che costi, lo dico. »»»Funzionari libici corrotti dalla Gran Bretagna per aiutare ad evacuare i cittadini britannici. http://bit.ly/fQrKe4

@thomaslydon: @britishabroad Puoi confermare che il traghetto USA Maria Dolores con a bordo 42 britannici ha lasciato Tripoli? #Libya

@sunnycoyelkar: Il governo indiano informa che farà decollare due voli al giorno dalla Libia per evacuare i suoi cittadini…SPERANZA. AIUTO.

@naveenks: Lo Sri Lanka chiude aiuto all'India per evacuare parte dei suoi 1200 cittadini sparsi in Libia. http://bit.ly/eY1hVS @acorn

@Refugees: Da lunedì oltre 22.000 persone sono entrate in #Tunisia dalla #Libya. In maggioranza tunisini. Commoventi racconti di tunisini che offrono aiuto, ospitalità + competenza.

@allawati: Atterrato ad Alessandria. All'aeroporto Burg al Arab ci sono centinaia di tunisini in fuga dalla Libia. Hanno guidato da Bengasi per poi prendere un aereo diretto in Tunisia.

@matchbox20: #Qaddafi #Libyan La polizia minaccia egiziani e tunisini all'aeroporto di Tripoli, o prendono un aereo o verranno arrestati. #Libya

@Heyett: #Libya. I tunisini stanno raccogliendo rifornimenti medici e alimentari per aiutare il popolo libico.

@OnlyOneLibya: Resoconti di MERAVIGLIOSA generosità da parte dei tunisini al confine libico per aiutare i fratelli/sorelle libici. Grazie!! #Tunisia #Libya

@SallyShafi: C'è bisogno di attrezzatura medico chirurgica per la #Libya vanno portati a un convoglio in partenza a piazza mustafa mahmoud a mohandessen.

@tel4rent: Un team della Croce Rossa finlandese è diretto in Libia: Tre operatori della Croce Rossa finlandese sono partiti per… http://dlvr.it/HZHz0 #charity #tel4rent

@hadeelalsh: Lo stesso succederà a Tripoli. @bencnn I negozianti di Bengasi rifiutano di prendere soldi dai giornalisti. Sono semplicemente felici di averci qui. #Libya

@IHHen:  Convogli internazionali stanno arrivando in #Libya via #Egypt con 35 medici e aiuti umanitari per soccorrere sia i locali che i turisti.

@Dima_Khatib: Il regime non permette ai giornalisti stranieri a Tripoli di riportare le azioni repressive contro i dimostranti. #Libya #feb17

@alexialia: WarZone al porto di #Benghazi, #Libya. “Abbracciato dalla gente che ringrazia i giornalisti per i loro servizi”.

@maqam: Fonti sul campo in #Libya: ora massiccia pulizia a #Tripoli ora da parte delle forze di #Gaddafi in previsione dell'arrivo dei giornalisti stranieri. #Feb17

@pressfreedom: In #Libya, Saif al-Islam dice che il Paese è aperto ai giornalisti internazionali. Poi attacca i media arabi. http://bit.ly/gVVyIf #Feb17

@lucyproctor: stanca di leggere giornalisti che sprecano fiato parlando di come sono entrati in Libia – diteci solo quello che sta succedendo, andarci è il vostro mestiere.

@nazaninemoshiri: #Libya #Tunisia: Di nuovo al confine a Ras Jedir. Ancora nessun accesso per i giornalisti.

@yassayari: #Libya: emanata una ‘fatwa’ contro chi segue canali TV come #AlJazeera. http://bit.ly/gVVyIf #feb17

Questo post fa parte dello speciale di GVO sulle rivolte in Libia, in inglese e in italiano.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.