chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Bahrain: arrestato e subito rilasciato il noto blogger Mahmood Al-Yousif

Poco dopo le 3 di mattina del 30 marzo, il noto blogger bahrenita Mahmood al-Yousif [en, come per gli altri link eccetto ove diversamente indicato] è stato arrestato nella propria abitazione.

AGGIORNAMENTO: Mahmood Al-Yusif è stato rilasciato il giorno dopo l'arresto.

Prima di uscire scortato dalla polizia, il blogger ha inviato un ultimo tweet:

La polizia è venuta a cercarmi

Mahmood Al-Yousif, in veste di relatore a un evento locale

Al-Yousif è un autorevole blogger che nei suoi articoli più recenti richiamava i bahreniti all'unità. Il 15 marzo aveva scritto:

Ho deciso di tornare [in Bahrain] per continuare a abbracciare la causa del buon senso e della tolleranza, per mostrare alla gente che al di là del proprio credo, della condizione sociale o economica, in quanto bahreniti i nostri destini sono legati a filo doppio, ed è nel nostro interesse trovare la giusta forma di convivenza e riuscire ad affrontare le nostre differenze.

Non mi interessa accusare nessuno in particolare, né ripartire le colpe. Ciò che mi interessa è individuare le cause che stanno all'origine del conflitto per poterlo superare, per quanto doloroso possa rivelarsi questo processo.

Al-Yousif ha amministrato a lungo il sito web JustBahraini, che si era fatto promotore di una campagna contro ogni forma di settarismo. Recentemente, aveva raccontato le minacce ricevute da un sostenitore della campagna da parte della polizia.

Il suo arresto è stato confermato dal fratello e dal figlio, che su Twitter ha scritto:

La polizia è appena arrivata a casa mia e ha arrestato mio padre, Mahmood Al-Yousif. @BahrainRights @OnlineBahrain

Foto del Rotary Club di Adliya sotto licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.0).

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.