chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Foto: gente di Comore, Madagascar, Mauritius e Riunione

“Umani di …” è un progetto fotografico che riunisce ritratti e interviste di gente comune del mondo intero. Da Brandon Stanton iniziatore del progetto Humans of New York [en], l'idea si è diffusa a centinaia di persone nel mondo intero, dall’America Latina [en] al sud dell'Asia passando attraverso Medio Oriente e Africa del Nord [en].

L'isola del Madagascar nell'Oceano indiano ha un proprio progetto “Human of”, ma l'iniziativa non ha ancora toccato le isole Mascarene vicine o le Comore a nord-ovest. Ci aspettiamo che numerosi fotografi di talento possano raccogliere questa sfida. Si potrebbe cominciare con qualche foto delle Comore, del Madagascar, delle isole Mauritius e di Reunion. 

Gente delle Comore

La foto seguente è stata presa da David Stanley a Moroni, la capitale di Grande Comore [it]. Si vede una giovane donna che trasporta una tanica per l'acqua.L'accesso all'acqua potabile resta una lotta nella maggior parte delle Comore:

Children collecting water from public taps in Moroni, Grande Comore, Union of the Comoros by David Stanley CC License -BY-2.0

Bambini cercano di raccogliere dell'acqua da rubinetti pubblici a Moroni, Grande Comore, Unione delle Isole Comore. Foto di David Stanley.

Gente del Madagascar

Joey Ayoub, collaboratore di Global Voices, ha recentemente pubblicato un post di foto Gente del Medioriente e del Nord Africa [en], contribuendo alla creazione di una pagina Facebook sul Madagascar, Humans of Madagascar [en]:

"Tarika Mainty"a band created by kids playing drums and dancing in the streets of the Capital City by Lalah Ariniaina with her permission

“Tarika Mainty” un gruppo creato da alcuni bambini che suonano con la batteria e danzano per le vie della capitale. Foto di Lalah Ariniaina, riproduzione autorizzata.  

Per accompagnare il post del blog, Lalah racconta la vita di questi tre bambini che hanno creato un loro gruppo musicale per guadagnarsi da vivere: 

ho fatto la conoscenza di tre ragazzi di una decina d'anni del gruppo “Mainty”(Nero). Fabrizio è alla batteria, Christian fa del rumore con un corno  (simile a quello che si crea durante le feste di compleanno e Cedric danza. Offrono dei piccoli spettacoli di strada facendo anche dei tour nei quartieri del centro.)

I met three boys who are all about ten years old. They created the band “Mainty” (Black in Malagasy). Fabrice is on drums, Christian is using a self-made horn (like the one used at birthday parties) and Cedric provides the dancing. They do small street performances by touring neighborhoods of downtown Antananarivo.

 

Gente delle Mauritius

Non c'è ancora nessun blog sugli  “Umani delle Mauritius”, ma la pagina “Umani di Dubai” ha pubblicato un post con alcune fotoper avviare il progetto. Ecco l'immagine di una tipica snackeria di Port Louis: 

Man in front of grocery store in Port Louis via Humans of Dubai with permission

Un uomo di fronte una drogheria a Port Louis – Pubblicata con l'autorizzazione di Humans of Dubai

Gente di Riunione

Non esiste ancora una pagina sulla “Gente di Réunion” ma si possono trovare una grande varietà di foto che illustrano le diverse varietà dell'isola sulla pagina Facebook dell'ente turismo dell'Isola di Riunion [fr]. Questa è una foto di artisti di Saint Maxime, sull'isola di Riunione:

Maxime Laope and their kids in Reunion with their permission

Maxime Laope con i suoi figli a Riunione — pubblicata con autorizzazione 

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.