chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Un esperto di sicurezza informatica giapponese è stato davvero ucciso da un troll?

fukuoka growth next

Fukuoka Growth Next, l'incubatore di startup che è stata la scena dell'omicidio di Hagex. Immagine da YouTube.

Il 24 giugno 2018, un famoso blogger giapponese è stato pugnalato [en] nella sede della Fukuoka Growth Next [en], uno spazio di coworking e incubatore di startup tecnologiche che si trova nella città di Fukuoka. La vittima, Okamoto Kenichiro [jp, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] di Tokyo, avrebbe dovuto tenere un discorso a proposito di come comportarsi di fronte alle molestie online. Invece è stato ucciso, forse proprio da uno dei suoi troll.

Durante il giorno Okamoto – che era anche conosciuto con l'identità quasi anonima di Hagex – lavorava come consulente di sicurezza informatica e scrittore. Ma come Hagex, Okamoto è stato tormentato per anni da un troll molto conosciuto chiamato Teino Sensei (“professor cretino”), che si pensa sia lo stesso uomo che l'ha rintracciato nella vita reale per ucciderlo:

Omicidio presso l'incubatore per startup Fukuoka Growth Next (la vecchia scuola elementare Daimyo). La vittima è probabilmente il famoso blogger Hagex, 41 anni.

Sul suo famoso e prolifico blog, Okamoto, usando il suo avatar, aveva pubblicizzato questo suo discorso programmato alla Fukuoka Growth Next, uno spazio per startup tecnologiche situato in una vecchia scuola elementare perfettamente ristrutturata. Con una popolazione tra le più giovani del Giappone, Fukuoka sta crescendo velocemente e offre una qualità della vita migliore rispetto all'estesa Tokyo e negli ultimi anni si è fregiata dell'etichetta di “città delle startup” [en], offrendo incentivi che attirassero imprenditori tecnologici [en] e facendo crescere l'economia del comparto tecnologico giapponese [en].

La conferenza di Okamoto mirava a dotare la comunità tecnologica di Fukuoka degli strumenti per restare online in modo sicuro, ma per una tragica svolta del destino la sua stessa sicurezza non è stata garantita. Secondo i notiziari [en], quando Okamoto si è allontanato per raggiungere il bagno della Fukuoka Growth Next, l'assalitore l'ha pugnalato diverse volte; Okamoto è morto in ospedale più tardi quella stessa sera.

L'omicidio ha avuto una grande rilevanza sui media giapponesi. Fino alla sua conferenza a Fukuoka, poche persone – se non nessuno – sapevano che Hagex e Okamoto fossero in realtà la stessa persona. Sembra che [en] Okamoto avesse fatto un buon lavoro nel mantenere nascosta la sua identità online:

C'è stato un omicidio alla Growth Next (la vecchia scuola elementare Daimyo). La vittima si chiama Okamoto Kenichiro, ma tramite una ricerca per immagini sembra davvero che si tratti di Hagex. #DaimyoElementary #hagex #murder

La notte dell'aggressione, una persona che ha detto di essere Teino Sensei si è preso la responsabilità per la morte di Okamoto su un forum internet. Il giorno dopo, un uomo che abita in zona e si chiama Matsumoto Hidemitsu si è consegnato [en] alla stazione di polizia di Fukuoka, dove ha tirato fuori dalla borsa un coltello insanguinato. Era venuto a sapere dove si sarebbe tenuta la conferenza di Okamoto, e ha aspettato nell'edificio l'occasione per assalirlo [en]. L'Asahi Shimbun in seguito ha riportato [en] che Matsumoto ha detto alla polizia che “nutriva rancore verso Okamoto a causa di alcune discussioni su internet” e che “pensava di ucciderlo”.

Anche se non è stato confermato ufficialmente, in seguito al delitto si ritiene che Matsumoto sia davvero Teino Sensei, colui che ha fatto il troll e ha molestato Okamoto e altri utenti su Hatena [en], una piattaforma che supporta una rete social e di blog e che ha moltissimo seguito nella cerchia degli appassionati di tecnologia in Giappone.

Il sito include una funzione di segnalibi social [en], che permettono agli utenti di Hatena di taggare gli indirizzi salvati e di discuterne. Tramite il suo presunto avatar, Matsumoto ha abusato di questa funzione usando numerose identità per infastidire diversi utenti [en] – incluso Okamoto – e rendendo il servizio di segnalibri difficile da usare. Con i suoi commenti violenti e carichi d'odio, Matsumoto ha trasformato lo spamming in un costante torrente di molestie.

Con il suo alter ego Hagex, Okamoto rispondeva allo stesso modo, solitamente prendendo in giro Teino Sensei. Hagex teneva anche traccia dei comportamenti offensivi di Teino sul web, e coordinava gli sforzi per rintracciare e chiudere i vari profili usati dal troll man mano che apparivano. In un post del 4 maggio 2018, Okamoto spiegava come Matsumoto creasse in continuazione nuove identità per attaccare gli utenti di Hatana:

低能先生という荒しがいる。
はてなブックマークに出現し、IDコール利用して複数のユーザーに対して誹謗中傷を繰り返している。
当然、すぐにアカウントが凍結されるのだが、新規のアカウントを作り罵詈雑言を行っている。

C'è questo troll chiamato Teino Sensei. Usando la funzione di trackback [it] delle identità di Hatena Bookmarks (segnalibri di Hatena), è in grado di attaccare numerosi altri utenti ancora e ancora. Naturalmente i suoi account vengono immediatamente sospesi, ma lui si limita a crearne di nuovi e continua con le sue molestie.

Sulla piattaforma Hatena, un sistema di trackback di identità (conosciuto come IDコール o ID Call) etichetta un utente specifico sulla piattaforma, piuttosto che un post o un indirizzo salvato. Ogni volta che si cita un utente, questo riceve una notifica.

In questo post sul blog, Okamoto segnala che un altro autore del blog anonimo di Hatena AnonymousDiary ha rilevato almeno 200 diverse identità create da Matsumoto tra il 2016 e il 2018.

Okamoto rileva anche che Hatena sta iniziando a scoprire e bloccare i nuovi account di Matsumoto più velocemente, probabilmente perché anche altri utenti hanno cominciato a segnalarlo. Okamoto ritiene che comunque Hatena dovrebbe preoccuparsi maggiormente della prevenzione riguardo a questo troll:

株式会社はてなは、低能先生に対して「威力業務妨害」で訴えるべき。
私のように罵詈雑言に慣れている人は問題ないけれど、いきなり罵倒がくると、たいていの人は怖がってしまう。

Hatena ha il dovere di intentare causa a Teino Sensei perché ostacola gli affari. E anche se personalmente sono abituato a questo genere di molestie e non ho problemi a difendermi, molte persone che si trovano improvvisamente di fronte a questo genere di attacchi possono esserne spaventate.

In seguito all'aggressione, la Fukuoka Growth Next ha chiuso per due giorni per aggiornare e cercare di migliorare il suo sistema di sicurezza, secondo un post su Facebook che esprime le condoglianze alla famiglia di Okamoto.

L'accaduto ha provocato delle forti reazioni online. Un tweet con migliaia di condivisioni evidenzia come il conflitto non fosse specificatamente tra Hagex e Teino Sensei:

Vorrei che la gente smettesse di dire che Hagex se l'è cercata facendosi coinvolgere in una flame war [it] (con Teino). Teino è un troll da tantissimo tempo, e si impegna a fare stupidi commenti violenti a chiunque intorno a lui, al punto che si è guadagnato il suo soprannome (“professor cretino”). L'unica persona che lo stava controllando attivamente e provava a fare qualcosa per fermarlo era Hagex.

Al momento, Matsumoto è trattenuto e sospettato di omicidio. Sarà accusato formalmente dopo le indagini preliminari [en] che potrebbero durare diverse settimane.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.