chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Paola Forti · settembre, 2018

indirizzo email Paola Forti

ultimi articoli di Paola Forti da settembre, 2018

Mentre le politiche xenofobe si diffondono in Europa centrale e orientale, aiutare i rifugiati diventa reato

Nonostante il numero rifugiati in entrata in Europa diminuisca, nell'Europa centrale e orientale cresce l'isteria politica contro di loro e le organizzazioni sociali che aiutano.

In Siria, i lealisti del regime usano l'arte come uno strumento di guerra

Fin dai primi giorni della rivoluzione, il regime siriano ha idolatrato e romanticizzato lo stato militare.

Il ‘reato di solidarietà’ si moltiplica in Europa: 11 persone sotto processo in Belgio per aver aiutato migranti irregolari

In Belgio gli attivisti sostengono che il processo in corso vorrebbe dissuadere la popolazione dall'aiutare i migranti, stabilendo un precedente giudiziario di natura intimidatoria.

Austria: con l'attuale governo di estrema destra, i principi “etici” dei giornalisti remano contro la libertà di stampa

Se il testo verrà adottato nella sua forma attuale, comporterà un livello di controllo più rigoroso per mettere a tacere la critica e il dissenso.

Con il proliferare degli spazi online per molestatori sessuali, le autorità di Hong Kong faticano a tenersi al passo

"Al momento non esiste una legge specifica per contrastare la pratica dell'upskirting e, secondo quanto riportano i media, la pena tende ad essere leggera."

Sondaggio sulla sanità in Giordania innesca il dibattito online sulla pianificazione familiare

I giordani partecipano ai dibattiti online sui risultati di una ricerca statale che tratta i temi dell'assistenza sanitaria fornita a madri e bambini.

Netizen Report: che ruolo ha Facebook nell'ambito della guerra civile in Libia?

Il Netizen Report di Global Voices Advox offre uno spaccato internazionale sulle sfide, vittorie e tendenze emergenti nei diritti di internet a livello mondiale.

Tre anni dopo, il movimento ‘You Stink’ in Libano trova nuove ragioni per protestare

Nel 2015, il movimento "You Stink" ha mobilitato migliaia di libanesi in manifestazione apartitica contro il governo, per protestare contro la cattiva gestione dei rifiuti.

I rifugiati siriani in Libano continuano a sperare nel reinsediamento tra ritardi burocratici e attese indefinite

"Scusate il ritardo, ma la Francia non ha accettato il vostro caso". La famiglia di Abu Adel resta sotto esame per reinsediamento in altri Paesi.

Il suo mondo è quello che è: l'enigma dello scrittore trinidadiano V.S. Naipaul

"Di Naipaul ci sono libri che spero di non rileggere più, e quelli grazie ai quali riesco a capire il mondo in cui sono nato".