chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Filippine: sensibilizzare sul problema della fame tramite video e racconti mitologici

Foto di Mr. Kris

La fame

Qualche anno fa, un documentario ha conquistato il successo di pubblico al 56esimo Festival Internazionale del cinema di Berlino, e ancora oggi gira su Internet, aumentando la consapevolezza riguardo la povertà e la fame.  Chicken Ala Carte di Ferdinand Dimadura è uno dei video che affrontano il problema della fame nel passato, nel presente e nel futuro.

Il video che segue è disponibile su Culture Unplugged [in], sito che promuove documentari, cortometraggi e film realizzati con cellulari e assegna ai più popolari dei premi in denaro. Chicken A la Carte dura 6 minuti e la sua forza visiva supera senza problemi le barriere linguistiche:

Video su Culture Unplugged

Molti di noi da bambini ascoltavao nostra madre dirci di finire il cibo nel piatto perchè c'erano bambini che morivano di fame in altre parti del mondo: la verità è che i bambini che muoiono di fame potrebbero vivere a un isolato da noi.

Il video successivo, di CarolinaMed [in], mette in guardia sull'ingiustizia derivante dal fatto di sprecare o gettare via cibo commestibile, e include cifre su quanto viene sprecato nei Paesi del Primo Mondo, e quante persone potrebbero beneficiare di quel cibo buttato via.

E da Singapore, azahahasupernova [in] pone la domanda: qual è la vostra scusa per sprecare cibo?, e offre motivazioni ecologiche sul perchè ciò sia dannoso per l'ambiente.

Nelle Filippine, la fame non è un problema recente: esistono racconti mitologici basati sul bisogno di trovare qualcosa da mangiare per evitare la fame; è il caso del cortometraggio che segue, un film animato fatto con gli acquarelli. L'animatore tokomokolika [in] ci racconta qualcosa di più al riguardo:

Una storia Bontoc su un albero che era solito stare vicino al lago Danum vicino a Sagada. È un racconto mitologico su una donna di nome Maeng, e sulla sua ricerca per salvare la famiglia dalla fame.

Si tratta di un racconto adattato dalla raccolta di mitologie filippine di Damiana Eugenio. Nel libro, la protagonista è senza nome, e il villaggio da cui proviene si chiama Maeng.

L'immagine usata sopra è di Mr. Kris su Flickr

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.