chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Iran: stretto controllo per le proteste nell'anniversario della Rivoluzione rivoluzione islamica del 1979

I dissidenti del Movimento Verde [in] hanno manifestato [in] in numerose città iraniane in occasione dell'11 febbraio (anniversario della rivoluzione iraniana del 1979 [it]), ma senza raggiungere la mobilitazione [in] di massa delle manifestazioni precedenti. Ciò per via dei rapidi movimenti delle forze dell'ordine e per la presenza di un vasto raduno filogovernativo. Solo in alcune città, come Teheran e Isfahan, i dissidenti sono riusciti a superare i cordoni delle forze di sicurezza.

Parecchi blogger e netizen si sono espressi su questa giornata.

Prendere in giro i Verdi

Ahestan, un blogger filogovernativo, sbeffeggia il Movimento Verde e scrive [fa]:

Dopo le manifestazione dell'11 febbraio i sostenitori del Movimento Verde probabilmente diranno cose come: ‘Teheran è diventata verde’, ‘i verdi sono stati censurati sulla TV di Stato’, ‘Teheran è stata conquistata dai verdi’.

Shukhoshang ha scritto [fa]:

Adesso i verdi diranno: ‘Basta con le manifestazioni, domani cominciamo con gli scioperi. Non berrò succo d'arancia per portare alla bancarotta le fabbriche gestite dallo Stato, e voi potete smettere di mangiare caviale.’

Lezioni da imparare

Iran88, un blogger sostenitore dei verdi, ritiene [fa] che le manifestazioni dell'11 febbraio non siano state all'altezza delle aspettative degli attivisti verdi. E aggiunge:

La delusione arriva quando ci prefissiamo degli obiettivi irrealistici, [il movimento di protesta] è come una maratona. Se non impariamo la lezione verremo sconfitti… Dovremmo unire le richieste economiche a quelle politiche e sociali… Alcuni nel movimento non accettano critiche… Non dovremmo ascoltare chi non vive in Iran… Non dovremmo limitarci a celebrazioni ed eventi governativi.

Aggredito Karroubi, uno dei leader dell'opposizione

Il video che segue mostra Mehdi Karroubi [it], un ecclesiastico tra i leader dell'opposizione, mentre viene aggredito da forze filogovernative durante una manifestazione:

Manifestazione a Teheran

Nonostante la presenza massiccia delle forze dell'ordine, a Teheran i manifestanti hanno urlato slogan a sostegno di uno dei leader dell'opposizione, Mir Hussein Mousavi:

… e a Isfahan

I sostenitori del Movimento Verde hanno manifestato anche fuori dall'Iran: a Londra hanno intonato slogan davanti all'ambasciata iraniana e richiesto le dimissioni dell'ambasciatore:

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.