chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Zimbabwe: riuscirà il vincitore del Grande Fratello a unificare un Paese diviso?

Si è conclusa la maratona dell'edizione africana del reality show Big Brother Africa, [en come tutti i link successivi]. Tuttavia, online si è subito avuto un diluvio di opinioni contrastanti su quale dei due concorrenti dello Zimbabwe meritasse di vincere. E siccome “è capitato” che il ragazzo che si è portato a casa i tanto desiderati 200mila dollari sia un bianco, la questione è “inevitabilmente” diventata argomento di accese discussioni sui social media.

Big Brother Africa è un programma televisivo prodotto dalla Endemol in Sudafrica, ed è il reality show più seguito nell'intero continente.

Il vincitore, Wendall Parson, è stato celebrato nei palazzi del potere locali, dopo che la sua nazionaità – e il suo patriottismo – erano stati messi in dubbio all'inizio del programma da alcuni mezzi di comunicazione statali a causa della sua etnia. Per alcuni, questo dimostra come lo Zimbabwe resti un Paese polarizzato attorno a questioni razziali, specialmente sullo sfondo delle politiche terribilmente divisive con cui il presidente continua la sua guerra contro il vecchio dominatore imperiale, la Gran Bretagna, dichiarando apertamente, dopo l'espropriazione delle fattorie dei bianchi, che esiste ancora un progetto occulto per ricondurre il Paese sotto il dominio bianco.

Il concorrente dello Zimbabwe nella Casa del Grande Fratello, Wendall Parson.  Foto presa dal sito web di Big Brother Africa.

Wendall Parson, concorrente dello Zimbabwe in 'Big Brother Africa, dal cui sito è ripresa la foto.

Su kubatane.net, Leonard Kamwendo scrive:

Dopo essere stato scelto per rappresentare lo Zimbabwe in Big Brother Africa, Wendall Parson non ha goduto di una giusta quota di pubblicità mediatica come la sua compagna nella Casa, Vimbai Mutinhiri. Appena due mesi fa il Sunday mail ha pubblicato un articolo intitolato “Chi è Wendall?”. Invece di sostenere il rappresentante dello Zimbabwe il giornale ha pubblicato un articolo di taglio razziale, che metteva in dubbio la cittadinanza di Wendall. Nonostante questo resoconto razzista, il popolo dello Zimbabwe è riuscito a dare prova del fatto che il nostro Paese è composto di persone con storie differenti. Siccome Wendall è bianco, il giornalista del Sunday Mail ne ha dedotto che è uno straniero, con l'unica conseguenza di essere smentito dalla reazione positiva e dall'appoggio ricevuto da Wendall per mano dei suoi concittadini dello Zimbabwe.

Questo, in un Paese dove il presidente è già noto per le sue opinioni estreme a proposito dei bianchi. Le voci critiche sostengono che il giornale The Sunday Mail rispecchi il punto di vista del presidente e del suo partito, lo Zimbabwe African National Union – Patriotic Front.

Ma, forse a dimostrazione del fatto che i sostenitori di Wendall non erano preoccupati della razza, la celebrità tra gli utenti di Facebook è arrivata immediatamente.

Georgina Nyangani si congratula con Wendall:

hai fatto un bel lavoro wendall usando una strategia intelligente per diventare un vinnnnnnceeeenteeeee, sei forte ragazzo continua così.

Tuttavia, è sembrato che ci fosse una divisione tra i sostenitori, sulla base di quella che molti vedono come una lealtà etnica, come dimostrano i commenti di Heleen Vermaak:

CIAO WENDALL SEI STATO FANTASTICO SE SOLO L'ALTRA CONCORRENTE DEL TUO PAESE [l'altra inquilina della Casa, Vimbai Mutinhiri] FOSSE STATA ELIMINATA MOLTO PRIMA DI TE. TI HA ROVINATO MOLTO DIVERTIMENTO MERITAVI DI VINCERE COMPLIMENTI TUA MADRE È BELLISSIMA E TANTO FIERA DI TE

Un altro messaggio dal tono seccato, di Lee Jody che solleva preoccupazioni sull'uso di quello che potrebbe essere interpretato come linguaggio incendiario:

ora possiamo vedere che questo è razzismo, lo Zimbabwe non sarà, mai e poi mai, ricco come il Sud Africa… Spero che Mugabe possa governare fino al 3010… stiamo per iniziare con la xenofobia attenti zimbo [“zimbo” è un termine gergale utilizzato per definire gli abitanti o le persone originarie dello Zimbabwe]

Malgrado questo, altri utenti di Facebook si sono semplicemente gustati la vittoria del loro Paese.

Esme Dimba scrive:

Un applauso a winky d [noto musicista dello Zimbabwe] ha scritto una canzone su wendall, ragazzi dovreste ascoltarla. “Lo Zimbabwe è forte” è IL Grande Fratello Amplificato. wowzer wendallificato x sempre!!

E ovviamente ci sono persone furbe che vorrebbero una parte dei profitti, come Marvin Ace Ncube che scrive, canzonando allegramente:

Ho scoperto che siamo parenti!!!Wendall mi servirebbero un po’ di soldi, devo rifarmi il look!!

Sembra che sia questo fare giocoso a legare i cittadini dello Zimbabwe dopo 91 giorni di BBA, nonostante le inevitabili differenze di opinione su chi avrebbe dovuto vincere.

Lynett Mberi
manda questo messaggio a quelli che non sono soddisfatti della vittoria di Wendall:

Chi odia va all'inferno. Ben fatto, Wendall, ti meriti i soldi.

E in effetti Wendall Parson ha ricevuto un altro regalo inaspettato dal Presidente Mugabe che lo ha premiato per la sua vittoria in qualche modo inattesa. Per molti, è stato un po’ curioso vedere il presidente consegnare più di 50 mila dollari americani a un cittadino bianco dello Zimbabwe, considerando le sue posizioni anti-bianchi!
Virginia Katsadzura ovviamente vede Wendal Parson come il signor Sacco Di Soldi per il suo colpo di fortuna al BBA:

Wow, fratello! Che cosa stupenda! Goditi i tuoi soldi Wendollaro.

Lo scorso anno l'inquilino dello Zimbabwe, Munya, aveva perso contro il nigeriano Uti, ma dallo Zimbabwe arrivarono reclami per presunti brogli. Un uomo d'affari decise così di istituire un fondo come premio di consolazione per Munya – il quale finì col ricevere un assegno di 300.000 dollari USA, poi consegnatogli dal Presidente Mugabe.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.