chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Iran: le sanzioni internazionali fanno crollare l'economia interna

Il popolo iraniano sta affrontando un vero e proprio tsunami finanziario da quando la moneta nazionale, il Riyal [en] sta lentamente perdendo valore. Una linea più dura [en] è stata adottata per le sanzioni sul petrolio e il sistema bancario nazionale. Sabato, sul mercato nero, 20.000 Riyal [en] venivano dati a un solo dollaro USA, con una perdita dell'11% rispetto al giorno precedente.

Alcuni blogger incolpano il Presidente Mahmoud Ahmadinejad per non essere riuscito a mantenere le promesse fatte, soprattutto in ambito economico. Fasl tazeh ha scritto [fa]:

Pensate che oggi un dollaro equivale a 2.200 Toman [en] (più o meno 22.000 Riyal) e intanto il nostro Presidente fa un bel viaggetto a Mashhad per parlare di Taziyeh [forma d'arte religiosa].

Nikahang Kowsar, immagine di Roozonline

Nikahang Kowsar, immagine di Roozonline

Harfayi az Tahe Del spiega [fa]:

Il regime iraniano [Velyate Faghieh] tiene in ostaggio l'intera cittadinanza a causa della sua inutile energia nucleare…. l’economia è al baratro… ci aspettano giorni bui… neanche la preghiera potrà salvarci…. questo regime e la sua energia nucleare ci stanno portando solo povertà e miseria.

Non manca però un certo umorismo. Come scrive [fa] il blogger Sight, “Non è poi così male! La nostra gente potrà finalmente diventare milionaria. Basta solo avere una moneta d’oro per ritroversi con un milione di Toman in mano!”.

Il blogger Hamdel sentenzia [fa]:

…La gente crede che la situazione politico-economica della Repubblica Islamica sia instabile, perciò ha iniziato a cambiare i Riyal in Dollari, Euro e oro. La Repubblica Islamica si sta muovendo in una direzione per cui, presto, non ci sarà più nessuna speranza di miglioramento né per la politica, tanto meno per l’economia. A proposito della situazione economica, possiamo paragonare l’Iran alla bancarotta di un’azienda. Per quanto riguarda la politica estera, invece, possiamo dire che l’Iran stia vivendo il peggior momento storico degli ultimi trent’anni e questo grazie all’ Ayatollah Seyed Ali Khamenei[en]. La disoccupazione cresce a vista d’occhio e il potere d’acquisto della popolazione sta calando drasticamente.

Infine, Dara2011 aveva già predetto la caduta del Riyal qualche anno fa, in questo post [fa]:

… è dalla rivoluzione islamica che i leader iraniani non si preoccupano più della situazione economica poiché per loro conta solo restare al potere. Durante il governo di Ahmadinejad la situazione economica è peggiorata. Nel 1979 un dollaro equivaleva a 70 riyal mentre ora il Dollaro ne vale ben 2.000. A questo punto, con una valuta nazionale come questa, non mi stupirei se l’Iran diventasse il nuovo Zimbabwe [en] del Medio Oriente.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.