chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Venezuela: reazioni online alla vittoria elettorale di Hugo Chávez

A conclusione dell'elezione più intensa [es, come i link successivi] e più contesa degli ultimi decenni, l'amministrazione di Hugo Chávez Frías, cominciata nel 1999 si protrarrà per i prossimi sei anni. Le reazioni sui social network (e in particolare su Twitter) sono state molto accese, soprattutto nel momento dell'annuncio dei risultati ufficiali.

I tweet mostrano gioia e soddisfazione da parte di coloro che sostengono il presidente. Tra i fautori di Henrique Capriles invece si mescolano la delusione e la profonda convinzione che in futuro ci potranno essere dei cambiamenti.

Rispetto a prima si percepisce ancora di più l'immagine di un Paese diviso: le barriere tra le diverse fasce della società sono onnipresenti nei vari discorsi e interventi.

I simpatizzanti di Hugo Chávez durante uno degli eventi della campagna, il 11 giugno 2012, a Caracas.foto di Sergio Alvarez, copyright Demotix.

I sostenitori di Hugo Chávez durante la campagna a Caracas, 11/06/2012. Foto di Sergio Alvarez, copyright Demotix.

Adriana (@SombreroRojo) scrive:

@SombreroRojo : Continuate! continuate i discorsi di marginalizzazione del genere: tierruos  [zoticoni], rozzi, analfabeti. Che cosa? avremo Chavez …altri 30 anni ? certo, facile !

MariAzul (@Mariazul84) precisa:

@Mariazul84 : Che sia disprezzo, disgusto, arroganza ecc, dovranno accettare che gli zotici hanno eletto il presidente per le “persone perbene”.

@Racksonador chiede, dal canto suo, di dire basta ai discorsi allarmisti:

@Racksonador :Smettetela di dire che verranno ammazzate persone, che vi farete uccidere o che lascerete il paese. E’ FINITA. #ElcomandanteSeQueda

 

Dall'opposizione emergono anche dei ringraziamenti a Henrique Capriles per il suo lavoro durante la campagna, e emergono delle critiche verso l'opportunismo del presidente uscente. Sono state inoltre denunciate delle gravi irregolarità che persistono dall'inizio della campagna presidenziale.

Numerosi sono coloro che chiedono di riflettere, di continuare la lotta, e di tener conto che anche se in occasione delle elezioni il presidente non avesse vinto, l'opposizione disponeva ormai di una unità organizzata che avrebbe favorito un lavoro di coesione, più efficace negli anni a venire.

Fedosy Santaella (@Fedosy) scrive:

@Fedosy: Capriles sarà ancora presente e io continuerò a scrivere. Il mio paese è il mio paese. Io non sono né meno venezuelana, né meno scrittrice.

Moraima Guanipa (@haticos) afferma:

@haticos: Riconosco la vittoria di Hugo Rafael Chávez Frías ma non applaudirò mai il modo opportunista, abusivo e manipolatore con il quale si è imposto.

@upallove, esprime dal canto suo la delusione nei riguardi di questa elezione e di altri scrutini all'estero:

@upallove: In argentina ha vinto Cristina. In Messico ha vinto Peña Nieto. In Venezuela ha vinto Chavez . In America Latina ha vinto l'ignoranza.

Andrea (@DynamiteAndre) sente, come molti altri , la preoccupazione di fronte l'uso delle armi per celebrare la vittoria:

@DynamiteAndre: “¡VIVE CHÁVEZ!” seguito da numerosi fuochi d'artificio. No, amico fautore di Chavez. Non è così che mi convincerai che va bene.

Dopo aver cercato nei numerosi scambi che hanno avuto luogo la sera delle elezioni, una idea sembra distaccarsi dal dibattito: il bisogno di riconosimento al fine di oltrepassare la grande divisione tra le classi, e l'auto critica necessaria dei due candidati. Secondo Luis Carlos Díaz (@LuisCarlos), sono i bisogni che spiccano come risultati delle elezioni:

@LuisCarlos : la competizione comincia attraverso il riconoscimento dell'altro.e

Luis Carlos invita inoltre a una riflessione necessaria a tutte le tendenze :

@LuisCarlos : Il presidente Chávez vince le elezioni presidenziali per la quarta volta. Il suo periodo di mandato: 1999-2019.

Dal lato ufficiale, Gabriel López (@GaboVzla) afferma:

@GaboVzla : la vittoria che già conosciamo merita delle profonde riflessioni, che verranno alla luce. Oggi celebriamo e rinforziamo la nostra democrazia.

Nelle prossimo futuro, le doomande e i punti di vista sulle elezioni saranno sicuramente al centro delle conversazioni nella sfera online venezuelana.

Jessica Carrillo ha collaborato alla stesura del post originale.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.